Anda di halaman 1dari 41

Non puoi ottenere birre molto chiare. Minimo saranno dorate. Un consiglio far bollire meno estratto possibile.

. E' molto fermentabile, puoi scendere anche oltre l'80%. Poi dipende dal lievito.. Unico sapore extra un lievissimo sentore dolciastro.. un p "scivoloso"... quasi caramellato. Ma lievissimo, difficile accorgersene, quasi impossibile. Ah, dimenticavo la rottura pi grande: come per i kit, maledettamente appiccicoso Altra cosa, non usarlo mai da solo, i risultati saranno comunque buoni, ma se affiancato ad un 10% di grani dar il meglio di se Un conto l'estratto di malto beermalt (creato apposta per gli homebrewer) e un altro conto l'estratto di malto ad uso dei panettieri... Quest'ultimo si pu usare tranquillamente ma i risultati sono come quelli descritti da Nuovobirraio: va bene se devo fare una stout, una porter, una belgian strong magari scura, ma di sicuro una Pils non verr mai fuori bene benvenuto, lascia perdere il diamalt, le birre che fai hanno tutte lo stesso sapore e tutte marroncine e di qualit moooolto mediocre! il Diamalt caratterizza fortemente le birre che fai, quindi lo devi prendere "per il verso giusto". 1 - escludi le birre chiare, tanto scuro gi di suo 2 - da alla birra un sapore tipo di liquirizia 2 - da alle birre un sapore pressoch uguale ho risposto in un altro post, io ho sperimentato una ricetta con la quale ho avuto buoni risultati, puoi dargli un'occhiata nella sezione ricette Inviato 17 October 2008 - 06:51 PM pure io ero interessato....avendo in oltre la possibilit di passare direttamente nel loro stabilimento a ritirare la latta ero fortemente allettato dall'idea di riuscire a tagliare sulle spese di spedizione, e ottenere un prodotto, certamente non per birrificazione, ma che poteva esserre un buon banco di prova...ho chiamato, ma mi hanno detto che avevano solo latte da 25 chili....e che costano 100 euro....direi che praticamente lo stesso prezzo del malto oper birrificazione (ne consegue che non ne vale assolutamente la pena), e in oltre con 25 chili di malto faccio birre per tutta l'oktoberfest....penso che per il prezzo alto (4/kg) sia dovuto al fatto dell'aumento di qualche mese fa dei carburanti e delle materie prime e quindi tra poco , se cos , dovrebbe ridimensionarsi.... Quindi il diamalt un estratto liquido dedicato per la birrificazione? Mi avevano detto che era un estratto per panettiere. no...ribadisco... un estratto di malto per panificazione, che ben si adatta anche alla birrificazione... se devi comprarlo, io te lo sconsiglio vivamente..... Sono soldi risparmiati se lo paragoni ad estratti specifici per birrificare, ma BUTTATI se lo paragoni alla qualit che ti danno quest'ultimi.

Io non lo ricomprerei neanche sotto tortura! i fiocchi d'orzo vanno con i grani speciali e con una certa quantit di diamalt, che essendo diastatico contiene enzimi per la conversione degli amidi in zuccheri. per quanto riguarda la filtrazione nessuno sparge usi un grain bag per filtrare le trebbie, io non ho fatto nemmeno il risciaquo. un estratto di malto diastatico per prodotti da forno, se vuoi pi info cerca sul sito della diamalteria italiana. studiato per la panificazione e nn x la birrificazione ma sai com'..... la tentazione del prezzo e la voglia di sperimentare...tanti compreso me ci sono cascati. Prima pensavo che l'unica differenza dal malto light fosse il colore poi informandomi bene ho scoperto che da un gusto particolare che ti vincola incredibilmente con gli stili e produce poca schiuma. Domenica imbottiglio la prima birra fatta con il diamalt e tra qualche settimana sapr quanto pronunciato questo sapore che dicono(liquirizia-caramello) ma gi da adesso so che il colore marroncino che ha nn il massimo. Lascia perde... il diamalt rende la birra TUTTA UGUALE, buona ma uguale, se vuoi fare una buona birra compra gli estratto per la birra! Fortunatamente sono passato ad AG, se volessi ritornare ad E+G, il diamalt non lo ricomprerei mai e poi mai. Dimenticavo: coi malti da panettiere puoi aggiungere i fiocchi, perch contengono abbastanza enzimi. Ho usato ben 3 latte di diamalt quindi 75 kg.... Ho provato a fare un p di tutto,sono perfino riuscito a farne una quasi bionda,vabb diciamo ambrata chiara. Le migliori sicuramente le stout,e quelle con abbondanti luppolature,che coprono il sapore dell'estratto,ottimo a questo scopo e l'utilizzo del dry hopping. Non ho fatto mai un'apa con il diamalt,ma penso sia una tipologia che venga bene visto le luppolature generose e il dry hopping. Altri stili mi son piaciuti meno. Occhio all'og,pi lo alzi e pi il sapore di malto e predominante,devi bilanciare per bene con ibu,io ho fatto una barley wine che onestamente imbevibile,speravo nel tempo ma ormai non penso possa migliorare.

E' confezionato in latte da 25 kg, sufficienti per circa 150-250 litri di birra. La qualita' di questo prodotto e' senz'altro inferiore a quello specifico per homebrewing (e in certi casi contenere una percentuale di altri cereali) ma comunque accettabile - tanto che birre con estratto da panettiere sono state addirittura premiate ai concorsi di homebrewing! Vista la netta differenza di costo a fronte di una qualita' tutto sommato accettabile, si puo' considerare ancora una valida alternativa

Per quanto riguarda gli stili credo che, in linea di massima, si possa fare tutto quello che si vuole, tranne forse birre molto chiare perch l'estratto in questione scuretto... Ma credo sia solo questione di colore. Ovviamente non come usare estratti specifici per birra, o partire direttamente dai grani, per per chi alle prime armi l'ideale perch costa molto poco. che "potenzialmente" si ottengono risultati migliori con. (in ordine -Estratti luppolati -E+G con estratto da panettieri -E+G con estratto specifico -AG Prodotto Maltosio Potere Diastasico Diamalt 75% min. 4500 u.P. Spluga 75% min. 4500 u.P. Poretti 75% min. 4500 u.P. quest tre sono uguali al 1203, hanno solo diversi nomi per la commercializzazione. son composti da 75% di malto d'orzo e 25 di gritz di mais. sono pi "leggeri" (meno destine e pi chiari) del seguente Post by SEB Goldmalt 75% min. 5000 u.P. che 100% di malto d'orzo, abbastanza scuretto e "pieno" c anche il Diamaltoro, anch'esso 100% di malto d'orzo, senza potere diastasico, che ho usato una volta ma mi ha lasciato un po' perplesso. troppo scuro, forte liquirizia. boh! Io uso l'estratto light che si compra su MrMalt, che prodotto dalla John Bull. Davide Bertinotti 8 anni fa Post by Mauri Post by Davide Bertinotti Post by Mauri Quindi secondo te una "birra da concorso" non esce proprio da un estratto da panettieri? E' uscita, e' uscita ... e pi di una volta Ah per! E in che stile? sicuramente un BW e - a memoria - una stout. Se spulci le ricette dei concorsi trovi tutto... Saluti Davide

Potrebbero addirittura pensare di produrre qualcosa di specifico per homebrewing - i loro estratti ora come ora sono troppo scuri per alcune tipologie di birra, ed alcuni, come il piu' diffuso Diamalt (detto anche Spluga, o 1023) hanno una NOTEVOLE componente di grits di mais, che rende un po' problematiche le procedure di sedimentazione (v. post "diamalt e torbidita'" di didinho). Nulla che non si risolva con un po' di attenzione, ma se si vogliono fare le cose per bene, non aggiungere il mais non dovrebbe essere un problema per loro. Bisogna solo vedere se per loro vale la pena viste le dimensioni del mercato HB. Beh, io dopo aver letto il piu' possibile sull'argomento nei post passati ho optato per il "Diamaltoro" che e' 100% malto d'orzo. Vi postero' i risultati della Noel che voglio elaborare sulla base della ricetta tutto-estratto di D. Bertinotti (English Bitter). Comunque confermo che Diamaltoro e' un estratto piuttosto scuro (cosa che per il momento mi va benissimo). La diamalteria mi ha anche inviato i dati EBC (mi hanno precisato che la misurazione del loro estratto il ?tal quale? mentre spesso si utilizza, soprattutto all?estero, la ?soluzione al 10 %): Diamalt --> tra i 7 e i 15 Goldmalt --> tra i 9 e i 17 Io ho usato nel passato Diamalt 1203 (latta con scritte rosse) nominato pi volte nell'NG. Corrisponde a Diamalt della lista? Qualcuno ha usato gli altri e sa consigliare se sono piu' indicati del diamalt 1203? Proviamo a fare un po' di chiarezza? Ho ricevuto informazioni dal produttore, non invio integralmente la mail per motivi di riservatezza (c'e' un avviso espicito). goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 diamaltose (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 Io ho usato nel passato Diamalt 1203 (latta con scritte rosse) nominato pi volte nell'NG. Corrisponde a Diamalt della lista? Qualcuno ha usato gli altri e sa consigliare se sono piu' indicati del diamalt 1203? io ho usato uno dei malti al 100% di orzo che citi (non ricordo esattamente quale...) con risultati soddisfacenti. Ho fatto una E+G e il malto in questione non era l'unico estratto della ricetta. Ha la caratteristica di essere un po' torrefatto e caramellato. Si deve equilibrare la ricetta con dei malti piu' "calmi". Insomma, non farei mai

una birra con solo questo malto. Verrebbe sicuramente sbilanciata. Spero di essere stato utile, Ciao, Filippo. Esattamente il penultimo. cioe questo: diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 Anche noto come estratto "Spluga" (nome commerciale della diamalteria italiana).

goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 ha potere diastasico min. 5000 gradi pollak quindi il migliore sarebbe questo! se non sono indiscreto...quanto costa mediamente una latta da 15 kg ? L'estratto di malto light da Mr Malt costa circa 5 euro al kg ed oltretutto non ha potere diastatico (altrimenti bisogna prendere quello apposta D.M.S. diastasico ) ma il DMS si pu usare sempre?? io estratto di malto ho comprato sempre quello light o amber alla mr.malt, che poi sono quelli john bull, dite che avrei avuto una birra diversa con il DMS....il costo lo stesso, quale conviene? e cos cambia? diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 puro malto senza poter diastasico non avendo poter diastatico magari non e' versatile come il goldmalt e non si puo' usare in certe ricette che prevedono un malto diastatico. Post by Fabrizio Post by Giancarlo diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 meglio farli usare ai panettieri! Sembrerebbe di certo inferiore agli altri 2 , ma magari costa meno. Qui sul nsg, sembra che molti lo utilizzino con successo. Infatti la prossima settimana vado a ritirarmi dal mio panettiere di fiducia una latta di diamaltoro e vado sul sicuro. okkio che non puoi usare goldmalt al 100% nella ricetta. ti verrebbe una birra troppo piena. il goldmalt molto caramellato e ricco di zuccheri complessi. devi almeno smezzarlo (ma anche di pi) con estratto light o diamalt o zucchero. e abbonda di luppolo!! Con il Diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) possibile evitare l'uso di altri estratti e usare solo Diamalt+grani speciali? Grazie s

va bene anche da solo, comunque. Mi sono sempre chiesto che birra esca usando solo estratto di malto, luppolo e lievito e credo che nei prossimi mesi lo scoprir, se non altro come esperimento da bere in estate :) Grazie Mauri 8 anni fa Post by StLataper Mi sono sempre chiesto che birra esca usando solo estratto di malto, Chiedilo a U-brewery che in questo modo ha vinto piozzo 2004 ;-) StLataper 8 anni fa Post by Mauri Chiedilo a U-brewery che in questo modo ha vinto piozzo 2004 ;-) S, ho seguito il thread di congratulazioni all'artista ma non ho fatto caso a che non ci avesse messo nemmeno un grano speciale. E io che pensavo fosse una scelta povera... :) A dire il vero non era solo Diamalt, ma in piccola percentuale ho usato anche dell'estratto secco amber e fiocchi d'orzo. Qui trovi la ricetta: http://www.slimmit.com/go.asp?2S5 A dir la verit il Diamalt quello di gran lunga pi utilizzato per far birra. Con Goldmalt e Diamaltoro in passato c' chi non si trovato bene in particolare per il fatto che sono molto pi scuri del Diamalt (che gi di suo chiaro non )e caratterizzano troppo la birra lasciando sentori di marcati di liquerizia e caramello (cosa che mi accaduta anche con il Diamalt ma solo con alte concentrazioni). In confronto agli altri semmai il problema sta nel fatto che venduto solo in latte da 25Kg, e per chi fa poche cotte veramente tanto (200/250 litri di birra), grazie a Dio si conserva molto bene! :-) Riprovo con una domanda piu' secca. - goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 - diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 - diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 - diamaltose (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 Il terzo sembra assodato che sia il famoso diamalt 1203 (da me sempre usato) e spesso citato. Capisco che tutti "gli anziani" sono passati da molto tempo alla all-grain e non sono piu' tanto informati, ma l'argomento continua a sembrarmi di interesse. Quale potrebbe essere il migliore? mmhhh...dopo il rumoreggiare di qualcuno ;-)) provo a farti una "summa". Ma basta solo guardare a qualche post sopra..il thread intitolato

"ancora sul Diamalt" , propiziato proprio da un certo Giancarlo (forse tuo omonimo) Il piu' usato e' il diamalt 1023 in latta da 25 kg.Il terzo della serie. Ha potere diastatico, quindi lo puoi usare nelle ricette coi fiocchi ed altre amenita'.E' quello usato dal Popolo insomma.. ^__^ Il goldmalt (con potere diastatico) e diamaltoro , come hanno riferito alcuni utenti del nsg , conferirebbero alla birra un sapore un po' troppo caramellato , sciropposo,di liquirizia o comunque torrefatto ; quindi se ne consigliava, al massimo, un loro utilizzo mixato con magari malto Light o Amber . Poi c'e' qualcuno che usa adirittura il Malto Poretti ,sempre della Diamalteria...ma non ricordo chi. Anche il goldmalt ha potere diastasico (5000 u.p. - per un confronto, il diastasico light john bull circa 9000). Personalmente l'ho sinora preferito al diamalt (aka Spluga - 4500 u.p.) causa purezza (100% orzo), ma in effetti un po' scuro && caramellato. ho notato che anche altri utenti hanno riferito lo stesso parere sul goldmalt. L'ho usato personalmente per: 1) Varie Stouts: molto bene, ma va luppolato molto e ovviamente senza aggiunte di altri cara-xxx 2) Birra "generica" - una specie di pale ale leggera (<=4): rossastra/ramata ma okappa 3) Simil-barleywine: bene direi, anche qui abbondare col luppolo, altrimenti viene pressoch non amara (btw: usando per per i calcoli Tinseth le cose migliorano) Dalla prossima volta prover il diamalt/spluga visto quanto letto, per ora debbo smaltire 15kg : mi dar a strong ales e barley vari, onde velocizzare :)) Of course, "bene", "molto bene" ed "okappa" sono secondo i miei punti di vista... non detto siano corretti :) Non utilizzare il malto secco da panettiere; tagliato con farine inadatte alla birrificazione. Se vuoi stare tranquillo, prendi il Diamalt. Vai sul sito che ti elenco di seguito e scarica il PDF; troverai tanti consigli utili: http://www.bertinotti.org/dispensa.php Vai tranquillo con il Diamalt; l'ho usato nelle ultime 4 cotte ed il risultato buono sia per gli estratti luppolati che per l'E+G. Ciao, io lo uso in parecchie delle mie ricette. Mi permetto di raccontarti quello che faccio, poi vedi tu...

1 - Scelgo una ricetta all grain 2 - Con le megaFAQ di Hobbybirra.info faccio il calcolo della quantit di zuccheri che mi servono, poi sostituisco parte dei grani base con del malto secco 3 - faccio una produzione che in effetti diventa un partial mesh 4 - ... procedo come al solito. Questo mi permette di ridurre i volumi e di garantirmi un buon apporto di zuccheri anche nel caso in cui qualcosa vada storto col mash. Per principianti dell'all grain (quale io sono rimasto tuttora in quanto non dotato di attrezzature adatte e tempo a sufficienza) un ottimo metodo che ti consiglierei. Scusa ma non mi ricordo a che livello ti trovi... lego spesso il forum ma lo faccio sempre pi di fretta e non ci dedico pi il tempo di una volta. Se vuoi una ricetta, magari fammi sapere lo stile che desideri produrre, poi magari nel fine settimana provo a darci un occhio, ti va ? Io ho diversi libri (tra cui consiglio quelli di Papazian che trovo fantastici !!!) e una sbirciata la posso sempre dare... @Peo: ma lo usi in sostituzione di qualsiasi malto base, o solamente in sostituzione a malti "pale" tipo il maris otter e simili? Perch il Diamalt in sostituzione del Pils secondo me non il massimo della vita: ha caratteristiche differenti sia come colore che come aromi...

Per la birra, visto la ricetta che vuoi fare ed il livello di difficolt che vuoi mantenere, consiglierei la ricetta sulla Scotch Ale sul manuale di bertinotti.org. Io l'ho fatta e per me stata davvero fantastica ! Ciao, le scorse birre le ho fatte usando il Diamalt (andandolo a prendere da loro a Milano), e devo dire che mi trovavo davvero bene. Putroppo non vendono piu' a privati. "Grazie per avere scritto a Diamalteria. La vendita ai privati diventata per noi di difficile gestione. Per non privare per gli homebrewers dei nostri prodotti ma anzi per metterli nelle migliori condizioni in termini di confezione/qualit di prodotto, abbiamo iniziato a collaborare con il negozio on line Birramia. La invito pertanto a rivolgersi a loro e chiedere del prodotto Beermalt, realizzato apposta per il settore dell'homebrewing. Resto naturalmente a Sua disposizione e porgo i miei migliori saluti Andrea Coppola - Ufficio Commerciale Italia

DIAMALTERIA ITALIANA S.r.l. Piazza Sicilia, 6 - 20146 MILANO - IT tel. (+39) 02 43 92 92 22 - fax (+39) 02 43 98 29 69 ***@diamalteria.com - www.diamalteria.com sono tanti in base a qanta birra fai e in quanto tempo la bevi...una latta aperta coi il suo tappo in un ambiente asciutto e fresco sta tranquillamemte sei mesi... io ne uso per esempi in una alt bier 3 kg(parliamo di e+g)e faccio 5 cotte(3x5=15)e se ho tempo e in base alla disponibilita dei fermentatori 5 cotte le faccio in un mese.. http://www.brasseriaveneta.org/ io userei il diamalt in tutte le situazioni. non fatevi trascinare in inganno che il diamaltoro e di tutto orzo. ma le birre fatte con esso vengono di una dolcezza esosa. provato da me. io sto usando il diamalt, tra una settimana ti sapr dire come venuta la birra. ho acquistato la latta da 25 kg tramite un panettiere, poich ho letto in alcuni post di mesi passati che la diamalteria italiana non spedisce pi ai privati. cmq potresti sempre chiedere (eventualmente facci sapere cosa ti dicono) l'ho pagata 55 euro...putroppo mi sono dovuto fidare alla cieca..non ci sono listini in giro.. il prezzo ottimo, scherzi, a me ne ha chiesti 70 la prima volta e 75 la seconda, devo comprarlo prima che arrivi a 80, sto diamalt va come il petrolio , grazie per la delucidazione del lievito!! si infatti il prezzo non male, ma il panettiere mi ha detto che ultimamente ci sono stati degli aumenti sulle materie prime, quindi molto probabilmente quel prezzo adesso non lo trover pi #22 mraciti Caspita aumentato parecchio, io nel 2005 l'ho pagato 31,20 (21 kg) #25 mraciti gi, infatti, ormai non so se ne vale pi la pena comprarlo. Ho visto su un noto sito che l'estratto light da 25Kg costa 79 euro, la differenza di prezzo a questo punto non molta, mentre la qualit di quest'ultimo migliore visto che appositamente pensato per la birrificazione.

Una volta aperta la tanica, mi resta molto complicato far venire gi il malto, perch fatta tipo tanica dell'olio e 25kg tenuti per aria so tanti, stavo pensado di comprare dal ferramenta dei secchi per alimenti con il tappo tipo fermentatore a bocca larga, cos mi rimane pi semplice, apro e prendo col mestolo. Voi come avete fatto, Visto che scaldarlo con l'acqua non si pu?

in due persone lo tenevamo capovolto per far cadere il malto...direi motlo compicato. Avevo pensato anche io di travasarlo in un altro bidone, ma dato che prima di consumarlo passano un bel p di mesi, ho preferito lasciarlo nella latta piuttosto che in un recipiente di plastica Sapete mica quanto pesa un litro di malto, visto che ho intenzione di comprare la brocca graduata per acqua. Cos quando devo versare (esempio) 3kg, so che devo tener conto che (esempio) 1,7 litri di acqua.

Nel kit birramia JL mi ha mandato 7 kg di malto liquido in un fustino che direi essere un classico 5 litri....fai questo rapporto e dovrebbe essere 1,4...a meno che il fustino non sia da 5 litri.... Tra il dire e il fare c' di mezzo...il dare!!! #35 Supersita Contrabbandiere esperto Utente Registrato 1942 Messaggi: Inviato 27 February 2008 - 08:35 AM si pi o meno questo il peso, l'ultima volta ho messo il malto nel boccale di plastica di 5 lt e mi sono fermato a 2 lt, la bilancia indicava 2,8 / 2,9kg. Grazie, almeno ora ho la conferma. qualcuno lo usa sto benedetto malto della diamalteria... e mi sa dire gentilmente come posso dividere le percentuali fra malto lievito e acqua.... ciao e grazie se hai 1 litro di malto della diamalteria Italiana quanta acqua aggiungi e quanto lievito? ciao Carmine e grazie della risposta alve a tutti.ho provato una decina di kit (con buoni risultati) e un E+G appena imbottigliata. Adesso ho trovato un parente panettiere che mi fa avere tramite il suo grossista un barattolo da 25 Kg di malto liquido (non so che marca ancora, lo debbo andare a prendere domani). In ogni caso, visto il prezzo irrisorio ( 31) vale la pena di provare a fare esperimenti. Dopo tutta questa premessa avevo bisogno di qualche consiglio, magari da qualcuno che ha gi "sperimentato". Vorrei provare a fare una birra in questo modo (23 litri finali): faccio bollire 3- 3.5 Kg di malto con 2-3 litri di acqua per qualche minuto, come al solito raffreddo e metto nel fermentatore aggiungendo acqua fino a 23 litri. Aggiungo una bustina di luppolo + il "proprio brodo" ottenuto dalla bollitura in un bicchiere d'acqua (ovviamente raffreddato) e quando il mosto a temperatura inserire un lievito specifico (per pils o weiss) che avro' precedentemente reidratato, magari uno di quei lieviti che compattano il sedimento sul fondo e magari aggiungo dell'irish moss. Il tutto senza l'uso di grani. Secoondo voi, lasciando perdere il colore finale della birra (che ovviamente pure importante) posso ottenere delle buone birre, con un sapore "simile" alle pils o weiss? spero ke nessuno mi "linci" per le eventuali cazz@@@ che ho appena detto. Un saluto a tutti e buna birra!!

l'utilizzo del lievito specifico e del luppolo per un determinato stile di birra non ti da mica il sapore della birra finita, devi utilizzare anche i grani appositi, senn sarebbe troppo facile! E il luppolo lo devi far bollire con l'estratto, non puoi farlo bollire in poca acqua, altrimenti, saltano tutte le proporzioni. se hai grani speciali li metti in infusione con acqua a 68 per 30 minuti, filtri, aggiungi l'estratto e fai bollire con il luppolo (con le varie aggiunte in determinati istanti di tempo)

Ancora ho qualche kg di diamalt, prima o poi mi decider a smaltirlo, cmq ho notato che le birre vengono bevibili ma hanno tutte uno stesso sapore, predominante, che persiste anche cambiando e aggiungendo diversi grani speciali. Io intanto ti consiglio di non fare basse fermentazioni, non proprio adatto. Se vuoi poi ho messo una ricetta nell'apposita sezione (con il procedimento), quella che mi sembra pi equilibrata e che mi ha dato i risultati migliori con questo prodotto. Ritengo di aver pulito tutto per bene!!non sono molto esperto ma presumo non sia dovuto ad un'infezione, in quanto la fermentazione avvenuta e la birra fa una bella schiuma versandola nel bicchiere!!! ho utilizzato un lievito SAFBREW WB-06 e nell'etichetta leggo che lavora dai 15-24 gradi (io l'ho inoculato a 18 gradi circa). I tre Kg circa di malto li ho fatti bollire in circa 4 di acqua e non li ho fatti bruciare. 4 litri di acqua per 3 kg di malto sono troppo pochi in una e+g. Se hai fatto la bollitura con il luppolo per un'ora, alla fine hai bollito solo il malto. Sono necessari almeno 10-12 litri di acqua, volendo bollire pi concentrato, ma sicuramente non 4litri. Quindi probabile che questa bollitura, oltre a non aver estratto opportunamente le sostanze dal luppolo, avr prodotto qualche sapore sgradevole. Poi...il safbreb wb 06 totalmente fuori posto....a quanto ho capito la birra stile inglese, ma hai messo un lievito da weiss...ti consiglio di non sperimentare a caso le prime volte, prendi una ricetta collaudata e magari poi dopo avere avuto buoni risultati sperimenti su quella. la mia ad esempio una rivisitazione della red ale presa della megafaq di hobbybirra, la prima l'ho fatta cos com'era poi ho cominciato a sperimentare...fino al risultato per me ottimale

Lascia perde... il diamalt rende la birra TUTTA UGUALE, buona ma uguale, se vuoi fare una buona birra compra gli estratto per la birra! Fortunatamente sono passato ad AG, se volessi ritornare ad E+G, il diamalt non lo ricomprerei mai e poi mai.

Questo l'ho sentito anch'io anche se si narra di buone bitter fatte con questo estratto. A me servirebbe per "farmi le ossa" e sperimentare mantenendo costi bassi,quindi solo un passaggio intermedio... #4 Supersita Contrabbandiere esperto Utente Registrato 1942 Messaggi: Inviato 07 July 2008 - 10:08 AM non ti conviene perch, a me capitato di non finire il diamalt, ne ho ancora 11 kg, e passare subito dopo ad AG, quindi facendo 2 conti 11kg di diamalt inutilizzato equivale a spedere la stessa cifra per fare 4 birre con l'estratto giusto.

D'accordo che il Diamalt non il massimo se vuoi fare birre specifiche, ma voglio solo sottolineare una cosa: a Massarosa ha VINTO una Robust Porter fatta proprio con il malto da panettieri

Si parla anche di un'ottima Bitter fatta da Bertinotti sempre con il Diamalt. Come gi detto mi servirebbe per sperimentare E+G con minibatch per prendere confidenza con i vari grani,fiocchi,etc etc......

chiedere a una panetteria oppure a una pasticceria?

La diamalteria se non ricordo male non vende piu piccole quantit perche produce il beermalt a birramia...che costa meno dell'estratto normale ed fatto apposta. Quindi a meno che tu non conosca qualche panettiere che te lo mette a 2 soldi non ti conviene cercare altre vie...anche perch 10 anni fa il diamalt era un ripiego dato dalla necessit e la mancanza di prodotti sul mercato ma gli estratti da panettiere rimangono sempre dei prodotti NON idonei alla birrificazione...il fatto che poi in qualche modo funzionino un altro paio di maniche opinione personale eh Lo so che non sono proprio un mastro birraio, e' da poco che birrifico. Ma la cosa che vorrei fare e' proporre delle ricette venute bene, di birre buone, a chi come me cerca in internet informazioni su come gestire il famoso Diamalt, bestia leggendaria. Io ho comprato una tanica da 15 lt di GOLDMALT, della diamalteria italiana di Boario nell'amata Valcamonica. Ecco una ricetta per un'ottima (un pelo di orgoglio please...) birra con frumento. Necessita di due mesetti in bottiglia, all'ulimo assaggio un mese fa era discretamente insulsa. Ora invece ha una schiuma strepitosa, colore albicocca carico (la foto non rende il colore) un bilanciamento accattivante tra il luppolo e una sapidit di frutta gialla/secca senza decidere mai se

essere piu dolce o amara. Bilanciata. Che grosse soddisfazioni per un piccolo homebrewer in erba! Cin-Cin Ricetta per KLSWheat, litri finali 25,0 (in bollitura 15,0) efficienza 30%, bollitura 60 min. OG 1,047; IBU: 18,9; EBC: 23; Malti: 2600 gr GOLDMALT, 1,035; 1000 gr Wheat Dry Extract, 1,044; 450 gr Crystal 75L, 1,034; Luppoli e altro: 60 gr Tettnang, 3,9 %a.a., 60 min; 25 gr Tettnang, 3,9 %a.a., 30 min; 15 gr Tettnang, 3,9 %a.a., 15 min; Lieviti: Nottingham

Guarda il GOLDMALT, comprato a Rodengo Saiano 15lt x 35euri, e' ottimo. Ci fai delle ALE saporite, fermenta parecchio per cui devi aggiungere dei cara e ha un colore amber, quindi niente bionde. Questa era in origine una ricetta x Koelsh suggeritami dal commmesso di Cesare Ferrari a Brescia, dove peraltro mi rifornisco di materie prime. Poi io l'ho pasticciata aggiungendo Cristal :) E il lievito non e' certo in stile. Quindi niente Koelsh ma KLS ;). E' una ale fresca con tanto frumento.

io e mio cugino ne abbiam usato 15 chili. come inconveniente hai che le birre chiare vengono pi ambrate. il sapore non niente di particolare (ricorda il light che trovi dai rivenditori on-line) ma da corpo. diamalteria italiana non vende a privati, ma solo a chi ha partita iva. noi siamo andati da un fornaio amico e gli abbiam chiesto se ce lo poteva ordinare. 50 euro per 15 kg...non risparmi poi cos tanto...se lo comperi da Mr. Malt lo paghi praticamente uguale... Inserito il - 18 ottobre 2010 : 14:49:52 non so se proveniva da diamalteria o da altri (siam andati dal panettiere e si arrangiato lui col suo fornitore a procurarcelo) quindi non posso associartelo. onestamente ricordo che aveva una latta gialla e rossa, ma non ricordo molto. la latta l'ha tenuta mio cugino, io ho solo riempito un vasone con la mia met. ti dico per che (vale per tutti gli estratti liquidi) se non lo chiudi bene, non lo lasci al buio e a riparo dall'umidit, ti forma muffa in poco tempo...ho buttato via quasi 2 chili di estratto...

Inserito il - 18 ottobre 2010 : 15:41:18 Della diamalteria io avevo usato il diamalt(2 anni f costava 50 euro),latta da 25 kg colore latta bianco e rossa,esiste anche il diamaltoro(dicono 100% da malto d'orzo,ma non l'ho mai provato),io lo prendevo da un loro rivenditore,ora so che birramia se non sbaglio ha fatto un'accordo con la diamalteria per avere l'esclusiva(cos mi era stato detto da fonti autorevoli),ma dai panettieri o pasticceri lo trovi(e se trovi un loro distributore secondo me te lo d ) ,ma non lo usano in tanti,generalmente preferiscono quello secco che contiene per farine.

Ho usato ben 3 latte di diamalt quindi 75 kg.... Ho provato a fare un p di tutto,sono perfino riuscito a farne una quasi bionda,vabb diciamo ambrata chiara. Le migliori sicuramente le stout,e quelle con abbondanti luppolature,che coprono il sapore dell'estratto,ottimo a questo scopo e l'utilizzo del dry hopping. Non ho fatto mai un'apa con il diamalt,ma penso sia una tipologia che venga bene visto le luppolature generose e il dry hopping. Altri stili mi son piaciuti meno. Occhio all'og,pi lo alzi e pi il sapore di malto e predominante,devi bilanciare per bene con ibu,io ho fatto una barley wine che onestamente imbevibile,speravo nel tempo ma ormai non penso possa migliorare. 50 euro per 15 kg...non risparmi poi cos tanto...se lo comperi da Mr. Malt lo paghi praticamente uguale... in realt io ho pagato 52 euro per 25 kg.. il risparmio non da poco! per il prossimo anno punto a farmi procurare il diamalt oro (dovrebbe essere a 7000 gradi pollack contro i 12000 del diamalt), con costi anche pi bassi probabilmente Ciao GianRob,per quanto ne so la diamalteria italiana( credo tu parli di quella)si accordata con il titolare di birramia,che conosco personalmente, per produrre malti sia liquidi che secchi fatti apposta per birrificare al meglio,lasciando perdere i vari malti per panettiere magari piu convenienti ma poco adatti per birrificare,sia per colore che gusto. bertinotti [ AB.it ] Senior Prov.: Novara 575 Messaggi Inserito il - 30 luglio 2009 : 10:22:30 Confermo che Gianluca di Birramia ha stretto un accordo di esclusiva con la Diamalteria per la realizzazione di estratti a marchio Beermalt. Con questo accordo Diamalteria non _dovrebbe_ pi vendere ai privati

-Davide ******************************************** www.bertinotti.org

ho comprato l'estratto di malto da birramia e confermo che lo produce in esclusiva per loro la diamalteria . Il nome dato al prodotto beermalt ed il prezzo di 6,60 euro al kg ivato per il light (contro i 9,24 dell'analogo prodotto di mr-malt).Tra i 2 il mr-malt come resa (punti di OG) mi pare superiore Ovviamente l'esclusiva con diamalteria vale per solo per il beermalt e per capire la differenza tra i 2 prodotti cmq bisognerebbe confrontarlocon il diamalt oro 100% malto orzo ( la versione diamalt 1203 con 30% cereali non la prendo in considerazione) A settembre testo il kg di diamalt oro appena arrivatomi e vediamo

Per fortuna ora che avevo quasi centrato a mio gusto la bitter e la stout,mentre sono ancora un po lontano con scottish. P.S Devo una bevuta a Te e Faraggi,se non fosse per le vostre guide non so se ci avrei capito molto di questo fantastico hobby. Mentre se vi becca mia moglie mi sa che ve mena...(per iniziano a piacergli le stout e le bitter e si sta ammorbidendo!!).

L'estratto di malto per panificazione completamente diverso da quello per la produzione di birra e ne caldamente sconsigliabile l'impiego a questo scopo. CIAO. bertinotti [ AB.it ] Senior

non sono in grado di risponderti (provato sulle pagine gialle o a contattare la Diamalteria?) ma confermo per esperienza personale - consumati oltre 100 kg di estratto - per taluni stili di birra anche il Diamalt pu permettere la realizzazione di discrete produzioni. Ovvio che weizen, blanche, pils... te le sogni ma ad es. gli stili inglesi sono ok -Davide ******************************************** www.bertinotti.org www.microbirrifici.org

www.movimentobirra.it ******************************************** Esistendo gli estratti specifici perch impiegare estratti creati per altri scopi? CIAO. pistillone [ AB.it ] Master non per fare pubblicit ma mi pare che lo strovi sia da signor malto, che da birramia. Si, ma mr-malt viene 9 euro kg da birramia 6.60 ... quello da panettiere con 35 euro ti porti vi la latta da 25kg ... Poi che quello specifico per birrificare sia meglio non vi dubbio, ma quello da panettiere fai buone birre lo stesso Sui prezzi siamo daccordo sulla resa no. Se l'estratto per panificazione ottenuto con ingredienti diversi e con lavorazioni completamente diverse come potr mai fare birre buone lo stesso. Intanto il malto con il quale si ricava non adatto per produrre birra essendo appunto dedicato ai prodotti da forno. Poi questo estratto ottenuto senza eseguire tutti gli step previsti nella produzione di birra, ma semplicemente con single step. Non avendo quindi subito i processi enziamatici necessari al mosto di birra, non conterr tutti gli zuccheri e le proteine che poi verrano impiegate dal lievito durante la fermentazione. Perch credi che nella produzione di birra si eseguano vari step con varie pause a temperature diverse, se poi con il single step si otengono gli stessi risultati? Se fosse ottenuto con malto diastatico sarebbe buono giusto per le Ales, ma le altre? Andiamo siamo realistici. CIAO. bertinotti [ AB.it ] Senior

Prov.: Novara 575 Messaggi Inserito il - 01 ottobre 2008 : 08:46:06

Cerevisia ha scritto: Se fosse ottenuto con malto diastatico sarebbe buono giusto per le Ales, ma le altre? Andiamo siamo realistici. CIAO. guarda caso il 95 per cento delle birre prodotte da homebrewers sono giusto ales... -Davide Rimane sempre il fatto che il malto non adatto alla produzione di birra compresa la Ale. Io lo sconsiglio poi per me potete anche maricare con la cicoria tanto mica la devo bere io. CIAO. scusa non per dire, ma come fai a dire che non adatto a fare birra?, hai mai usato il malto da panettieri per porterlo dire?. un conto dire il malto specifico liquido meglio un altro che non si pu usare, la parola non si pu per un homebrewer che si rispetti non esiste!. come non esistono limiti alla sperimentazione se quello che vuoi fare ti piace!. caro cervisia si vede che sei preparato ma la tua spocchiosit e supponenza a volte veramente fuoriluogo non puoi sputare sentenze ogni volta che scrivi. se vai nei siti di chi f birra vedi come il malto da panettieri stato gi usato con egregi risultati a determinate condizioni ovviamente e con necessarie capacita!. vero ripeto che certi malti liquidi sono meglio ma anche il costo molto maggiore, il malto da panettieri f risparmiare parecchi soldi a chi ama fare birra e se il risultato accettabile non vedo ripeto questa tua campagna contro il malto da panettiere. io ho usato anche grano non maltato per risparmiare e i risultati sono stati qualcosa di bevibile, eppure sono sicuro che con il malto specifico che costa 3 volte tanto avrei fatto meglio ma una mia libera sceltaper me homebrewing prima di tutto libert di fare le cose come mi pare piace e di coglierne i frutti a volte pessimi ma a volte buoni. p.s in scozia usavano anche l'erica per amaricare e sono sopravissuti lo stesso!. vuoi sapere qualcosa sul miele e sul suo utilizzo? www.apimed.com Sul perch non sarebbe da usare mi sembra di essere sato eloquente. I miei consigli sono finalizzati a farvi fare la birra nel migliore dei modi non al risparmio. Quindi logico che essendo un esoterista consiglio sempre le soluzioni migliori dal punto di vista qualitativo. Non confondere per l'amore per la buona birra e per le cose fatte bene con spocchiosit e supponenza. I miei sono e rimangono dei consigli, ma se consigliassi l'impiego di malto per panettieri, che bada bene non da birrai, ma da panettieri e nemmeno da panettieri e birrai, ma solo da panettiieri, non sarei un tecnico birrario degno di tale nome. Poi chiaro che se per risparmiare o se siete soddisfatti dei risultati, non sar certo io ad impedirne l'uso, ma per coerenza, seriet e ripeto amore per la birra con la B maiuscola non mi sento di consigliare. E' naturalmente ovvio che se lo sconsiglio perch ho avuto esperienze in merito, mie e di alcuni miei clienti. Per quanto riguarda i risultati tu ed altri sarete pure soddisfatti dell'impiego di questo semilavorato, io ne sono riamsto deluso ovvio che i risultati si misurano con il metro dell'esperienza ed ognuno ha la sua, probabbilmente, ed normale che sia, la mie esperienze sono diverse dalle vostre e quindi adotto un metro di paragone un po pi rigido. E' vero che ha volte mi esprimo in modo secco ed autoritario, ma ricorda che sono un tecnico birrario e che per lavoro insegno la birra agli altri ed quindi normale che io mi esprima con la dovuta sicurezza e senza falsa modestia quando parliamo di birra. Per quanto riguarda la soprvvivenza in

Africa fanno la birra di banane, in Sud America fanno masticare i cereali alle donne che poi li sputano e la fermentazione aiutata dalla saliva, ma qui non si tratta di sopravvivere o meno, non si sconsiglia l'uso del semilavorato per problemi di salute umana, ma per preservare la salute delle vostre birre e magari per migliorarsi. Se vuoi impiegare un altro qualsiasi ingrediente per fare la tua birra padronisimo, ma se mi concesso di mettere la mia esperienza al servizio di chi sul forum chiede se una cosa giusta o meno io non posso che continuare a sconsigliare tecniche, metodi o ingredienti che non approvo, ma non perch sia una mia opinione personale, ma perch cos mi stato insegnato da persone di esperienza e professionlit provata, con decenni di birra sulle spalle. Sono sicuro che sopravviverai all'impiego dell'estratto da panettiere, ma la buona birra far lo stesso? CIAO. P.S. La mia non era una crociata contro l'estratto da panettiere, ma a favore della buona birra. Se non si fosse ancora capito CIAO. Inizio modulo Estratto di malto Beermalt Liquido 7 kg cod. BML07 Disponibilit: In magazzino 32,89 Confronta Qt: Estratto di malto Beermalt Liquido 7 kg Fine modulo Post correlati a questo prodotto Estratto di malto per birra Beermalt Descrizione prodotto Recensioni prodotto Realizzato appositamente su nostra richiesta, il Beermalt e' un malto liquido di colore chiaro con ottimo compromesso di fermentabilit e corpo per la birra finita, realizzato interamente con la migliore selezione di malto di orzo. Il Beermalt ottimo sia come malto base per tutti i tipi di birra, sia come malto da aggiungere alle birre da kit, e in tal caso migliora notevolmente il sapore e rende la birra piu' corposa, inoltre aumenta la ritenuta della schiuma. Ottimo come malto base per tutti i tipi di birra. Peso in KG 7,0 Inizio modulo

Estratto di malto Beermalt Liquido 15 kg Disponibilit: In magazzino 54,89 Confronta

Qt: Estratto di malto Beermalt Liquido 15 kg Realizzato appositamente su nostra richiesta, il Beermalt e' un malto liquido di colore chiaro con ottimo compromesso di fermentabilit e corpo per la birra finita, realizzato interamente con la migliore selezione di malto di orzo. Il Beermalt ottimo sia come malto base per tutti i tipi di birra, sia come malto da aggiungere alle birre da kit, e in tal caso migliora notevolmente il sapore e rende la birra piu' corposa, inoltre aumenta la ritenuta della schiuma. Ottimo come malto base per tutti i tipi di birra. Peso in KG 15,0 Colore EBC 15/18

Inizio modulo Estratto di malto Light Sciroppo 1,5 kg cod. BML9010 Invia ad un amico Aggiungi una recensione Aggiungi alla Wishlist Share on facebook Share on twitter Share on oknotizie Share on email Share on print More Sharing Services Disponibilit: In magazzino 8,50 Confronta Qt: Estratto di malto Light Sciroppo 1,5 kg Malto molto chiaro con buona percentuale di zuccheri fermentescibili. Si producono birre con discreto grado alcolico e di sapore secco (lager e pilsner). Utilizzato per sostituire lo zucchero nei malti preparati e attivare la fermentazione secondaria in bottiglia Peso in KG 1,5 Colore EBC <15 29.3.12 Birrificare con il malto da panettiere! Per chi come me all'inizio della sua carriera da homebrewer e intende sperimentare sui meccanismi della fermentazione, sui travasi e sulle ricette, il malto da panettiere l'ideale! Infatti al contrario del malto comunemente utilizzato decisamente piu' economico. Quando si parla di malto da panettiere si intende solitamente quelli prodotti dalla diamalteria italiana. Ci sono pero' diversi tipi di malti che essa produce, quelli che conosco io sono:

Il Diamalt: il piu' famoso, composto dal 25% da mais e dal 75% di orzo. La presenza di mais lo rende piu' chiaro e quindi ideale per essere utilizzato per birre piu' chiare; Il Diamaltoro: simile al precedente ma non diastatico*; Il Goldmalt: quello utilizzato da me, dotato di potere diastatico* e composto dal 100% orzo; *Potere diastatico: si indica la quantita' di enzimi in grado di convertire l'amido in zuccheri e maltosio (necessario se si usa con E+G utilizzando i fiocchi). Come l'ho trovato Personalmente ho fatto molta fatica a procurarmelo! La diamalteria non vende a privati, ma quando li ho chiamati sono stati cosi' gentili da darmi il numero di telefono di un fornitore dalle mie parti (venezia citta'), chiamato il quale ho scoperto essere di portogruaro! Quindi per niente vicino! Tralaltro neppure lui vendeva il malto ai privati! Percio' a sua volta mi ha dato un numero di un tipo che riforniva direttamente i panifici della citta' di venezia! Quest' ultimo, invece, stato veramente gentile ( pure lui aveva provato a birrificare con lo stesso malto) e mi ha raccomandato a un panificio a 10 minuti da casa mia che ce l'aveva! Io quindi, da quel momento, munito di secchio e di carrello, sono sempre andato li a rifornirmi! Il malto me lo faceva pagare 3,5 euro al chilo (1,5 chili di malto per birra su mr.malt constano all'incirca 8 euro..quindi un piccolo risparmio..anche delle spese di spedizione) e il servizio lo pagavo anche con qualche birra che lasciavo loro. Una volta portato a casa l'ho confrontato con una tabella di colori (SRM), per misurare la colorazione, e per misurare la quantita' di zuccheri fermentabili ne ho diluiti 50 grammi in un mezzo litro d'acqua e ho lasciato fermentare con del lievito di birra. Ne ho ricavato le seguenti caratteristiche: Caratteristiche GoldMalt: OG: 1,028-1029 FG: 1,002-1,003 SRM circa 11 EBC circa 22 Attenuazione apparente AA= 1 - 100*(FG/OG) = 0,93 Attenuzione reale AR = AA/1,23 = 0,75 Nelle birre in cui l'ho utilizzato ha apportato abbastanza colore e un retrogusto da caramello! Quindi da preferire per birre principalmente ambrate, e da utilizzare con moderazione assieme ai malti caramellati! Seconda Birra: malto panettiere + grani : Bitter Ed eccoci qui con la mia prima ricetta di birra prodotta con il malto da panettiere! La tecnica da me utilizzata stata quella dell' e + g : estratto di malto piu' grani da infusione. Ricetta English Bitter (23 litri) OG prevista: 1,036 EBC previsto:34,5 IBU prevista: 27,8 Bollitura:60 minuti Malti e Zuccheri Nome prodotto

Quantit (g.) Potential EBC Estratto panettiere 3000,000 g. 1,029 7,886 Crystal 200,000 g. 1,016 207,322 Roasted Barely 100,000 g. 1,014 1663,788 Sugar, Table (Sucrose) 200,000 g. 1,038 1,974 Luppoli Ho utilizzato 53 grammi di Fuggles (AA 4,5%) per 60 minuti per l'amaro, metre 17 grammi li ho utilizzati in dry hop nella seconda settimana di fermentazione racchiuso in una garza sterile per dare un contributo all' aroma. Lieviti e fermentazione SafAle 04 fatto fermentare 1 settimana primo fermentatore e 1 settimana nel secondo a 20 gradi circa. Priming cica 60 grammi di zucchero assieme a 70 grammi di miele fatto bollire Note La ricetta mi ha prodotto una birra ambrata, abbastanza beverina, leggermente amara, tostata e profumata: proprio quello che cercavo. Il cristal assieme al malto da panettiere gli conferisce un retrogusto caramellato (sinceramente forse troppo accentuato). L' unica pecca di questa birra era la schiuma: quasi inesistente. Col senno di poi infatti aggiungerei un 300 grammi di fiocchi durante l' infusione e diminuirei un po' il cristal fino a 150 grammi. Pubblicato da Menny a 03:29 Nessun commento: Invia tramite emailPostalo sul blogCondividi su TwitterCondividi su Facebook Seconda birra estratto panettiere + grani: IPA Ispirato dal successo ottenuto con la bitter mi sono cimentato in un'altro stile di birra inglese un po' piu' strong: la Indian Pale Ale. Chiamata cosi' perche' era destinata ai sudditi inglesi presenti in' india quindi doveva essere molto luppolata e alcoolica. L' estratto da panettiere puo' essere sostituto dal etratto di malto ligth. Ricetta (10 litri) bollitura 60 min. OG 1,062; IBU: 48,6; EBC: 36;

Malti e Zuccheri: 2200 gr Estratto panettiere , 1,029; 250 gr Crystal, 1,016; 150 gr Sugar, 1,036; 150 gr Barley, Flaked, 1,020; 25 gr Roasted Barely, 1,014; Luppoli e altro: 25 gr Northdown, 7,7 %a.a., 60 min; 10 gr Northdown, 7,7 %a.a., 15 min; Lieviti e fermentazione: SafAle 04 . prima settimana sul primo fermentatore, travaso e seconda settimana nel secondo fermentatore temperatura : 22 gradi circa. Priming: priming con 70 grammi di zucchero canna Note: Prima di tutto il giorno prima ho preparato lo starter di lievito con i lieviti della cotta precedente (Stout). Il procedimento stato descritto nelle note dell' E+G. Birra dalla schiuma corposa ma non troppo persistente..a detta mia troppo forte il gusto di caramello!! (io non ne sono un grande amante). Dovuto all' utilizzo del golmalt. Percio' se fosse per me diminuirei di almeno 100 g il crystal! Se invece si usa un estratto ligth normale lo potete pure lasciare.

Ancora sul diamalt... Proviamo a fare un po' di chiarezza? Ho ricevuto informazioni dal produttore, non invio integralmente la mail per motivi di riservatezza (c'e' un avviso espicito). I malti sarebbero questi (non riporto i prezzi): goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 diamaltose (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 Io ho usato nel passato Diamalt 1203 (latta con scritte rosse) nominato pi volte nell'NG. Corrisponde a Diamalt della lista? Qualcuno ha usato gli altri e sa consigliare se sono piu' indicati del diamalt 1203?

Penso sia un argomento che interessa tantissimi. Aspetto risposte. Giancarlo Reply With Quote 09-10-2004 12:55 PM #2 Filippo Guest Re: Ancora sul diamalt... Il 10 Set 2004, 12:36, "Giancarlo" <giancait.............> ha scritto: > Proviamo a fare un po' di chiarezza? > Ho ricevuto informazioni dal produttore, non invio integralmente la mail per > motivi di riservatezza (c'e' un avviso espicito). > I malti sarebbero questi (non riporto i prezzi): > > goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 > diamaltose (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 > > Io ho usato nel passato Diamalt 1203 (latta con scritte rosse) nominato pi > volte nell'NG. > Corrisponde a Diamalt della lista? > > Qualcuno ha usato gli altri e sa consigliare se sono piu' indicati del > diamalt 1203? > > Penso sia un argomento che interessa tantissimi. > Aspetto risposte. > Giancarlo > Ciao Giancarlo, io ho usato uno dei malti al 100% di orzo che citi (non ricordo esattamente quale...) con risultati soddisfacenti. Ho fatto una E+G e il malto in questione non era l'unico estratto della ricetta. Ha la caratteristica di essere un po' torrefatto e caramellato. Si deve equilibrare la ricetta con dei malti piu' "calmi". Insomma, non farei mai una birra con solo questo malto. Verrebbe sicuramente sbilanciata. Spero di essere stato utile,

Puoi riportare anche i prezzi, perlomeno indicativamente...vorrei sapere se il mio panaio mi applica una "sovrattassa"! > Grazie.

> Non sarebbe male pero' se riuscissi a essere preciso sul malto utilizzato. > Ciao, ti prometto che controllero'.... devo trovare il contenitore originale!!! Comunque credo che sia il goldmalt. > ma non esiste pi il Diamalt 1203 ? > > o esattamente uno di quelli citati sopra? Esattamente il penultimo. cioe questo? diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25

Si! Anche noto come estratto "Spluga" (nome commerciale della diamalteria italiana). Per la precisione: > goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 ha potere diastasico min. 5000 gradi pollak > diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 puro malto senza poter diastasico > diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 > diamaltose (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 meglio farli usare ai panettieri! L'anno scorso ho utilizzato un malto che si chiamava "eskamalt", mai avuto problemi anche se non ho mai avuto conferma delle materie prime utilizzate so solo che era diastasico (ma non troppo). Infatti la prossima settimana vado a ritirarmi dal mio panettiere di fiducia una latta di diamaltoro e vado sul sicuro. Poi visto che devo ordinare grani e luppolo, prendo anche del malto DMS per quando uso i fiocchi ed il problema risolto. > > goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > ha potere diastasico min. 5000 gradi pollak

quindi il migliore sarebbe questo! se non sono indiscreto...quanto costa mediamente una latta da 15 kg ? L'estratto di malto light da Mr Malt costa circa 5 euro al kg.Chissa' se conviene anzi il goldmalt. > > diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > puro malto senza poter diastasico non avendo poter diastatico magari non e' versatile come il goldmalt e non si puo' usare in certe ricette che prevedono un malto diastatico. > > diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 > meglio farli usare ai panettieri! Sembrerebbe di certo inferiore agli altri 2 , ma magari costa meno. Qui sul nsg, sembra che molti lo utilizzino con successo.

> Infatti la prossima settimana vado a ritirarmi dal mio panettiere di fiducia > una latta di > diamaltoro e vado sul sicuro. Poi visto che devo ordinare grani e luppolo, > prendo anche > del malto DMS per quando uso i fiocchi ed il problema risolto. Azz...sembra la soluzione perfetta!!!!! peccato che non ho anche io il panettiere di fiducia! Beato te > > diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > puro malto senza poter diastasico non avendo poter diastatico magari non e' versatile come il goldmalt e non si puo' usare in certe ricette che prevedono un malto diastatico. (che se non vado errato sono quelle che prevedono i fiocchi, il frumento ed il roast barley) > > diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 > meglio farli usare ai panettieri! Sembrerebbe di certo inferiore agli altri 2 , ma magari costa meno. Qui sul nsg, sembra che molti lo utilizzino con successo.

> se non sono indiscreto...quanto costa mediamente una latta da 15 kg ? > L'estratto di malto light da Mr Malt costa circa 5 euro al kg ed > oltretutto non ha potere diastatico (altrimenti bisogna prendere quello > apposta D.M.S. diastasico )

ma il DMS si pu usare sempre?? io estratto di malto ho comprato sempre quello light o amber alla mr.malt, che poi sono quelli john bull, dite che avrei avuto una birra diversa con il DMS....il costo lo stesso, quale conviene? e cos cambia? grazie ciao!

okkio che non puoi usare goldmalt al 100% nella ricetta. ti verrebbe una birra troppo piena. il goldmalt molto caramellato e ricco di zuccheri complessi. devi almeno smezzarlo (ma anche di pi) con estratto light o diamalt o zucchero. e abbonda di luppolo!! prosit

Ottima osservazione! Infatti l'anno scorso ho fatto una Ipa con solo estratto da panettiere chiamato Eskamalt al 100% malto d'orzo diastasico e alla fine era dolce da far paura! Subito avevo pensato che mi ero fuso il cervello a far e ber birra e scambiato le etichette sui tappi delle bottiglie perche mi sono ritrovato con questa ipa dolcissima e se mi ricordo bene doveva essere una 67 IBU e poi una English Bitter che era molto amara ma di IBU ne aveva solo 35 (vado a memoria) praticamente il contrario perch quella amara io la volevo nella Ipa. Preferisco usare il goldmalt ma in abbinamento ad almeno a una latta di malto dms o light o anche in polvere. > ma il DMS si pu usare sempre?? io estratto di malto ho comprato sempre > quello light o amber alla mr.malt, che poi sono quelli john bull, dite > che avrei avuto una birra diversa con il DMS....il costo lo stesso, > quale conviene? e cos cambia? > grazie ciao!

In teoria non credo ci siano controindicazioni. E' sicuramente un uso "superfluo" se non c' roba da convertire che da sola non ce la fa, in caso di E+G penso ai fiocchi. Unico accorgimento forse quello di fare il mash out a 78 per disattivare gli enzimi. Con il Diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) possibile evitare l'uso di altri estratti e usare solo Diamalt+grani speciali? s va bene anche da solo, comunque.

prosit Mi sono sempre chiesto che birra esca usando solo estratto di malto, luppolo e lievito e credo che nei prossimi mesi lo scoprir, se non altro come esperimento da bere in estate Chiedilo a U-brewery che in questo modo ha vinto piozzo 2004 ;-) S, ho seguito il thread di congratulazioni all'artista ma non ho fatto caso a che non ci avesse messo nemmeno un grano speciale. E io che pensavo fosse una scelta povera... > ma quanto costano questi "bidoni" di estratto di malto per panettiere? Il Diamalt ,mi pare ,circa 1,50 E al Kg. Sto tentando di acquistarlo. A breve ti faro' sapere. Diamaltoro e Goldmalt dovrebbero costare un po' di piu'. NEL 2004....

> Per la precisione: > >> goldmalt (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > ha potere diastasico min. 5000 gradi pollak > >> diamaltoro (100% malto d'orzo) latta da kg 15 > puro malto senza poter diastasico > >> diamalt (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 >> diamaltose (80% malto - 20% gritz di mais) latta da kg 25 > meglio farli usare ai panettieri! > A dir la verit il Diamalt quello di gran lunga pi utilizzato per far birra. Con Goldmalt e Diamaltoro in passato c' chi non si trovato bene in particolare per il fatto che sono molto pi scuri del Diamalt (che gi di suo chiaro non )e caratterizzano troppo la birra lasciando sentori di marcati di liquerizia e caramello (cosa che mi accaduta anche con il Diamalt ma solo con alte concentrazioni). In confronto agli altri semmai il problema sta nel fatto che venduto solo in latte da 25Kg, e per chi fa poche cotte veramente tanto (200/250 litri di birra), grazie a Dio si conserva molto bene! :-) > per il fatto che sono molto pi scuri del Diamalt (che gi > di suo chiaro non )e caratterizzano troppo la birra lasciando > sentori di marcati di liquerizia e caramello (cosa che mi accaduta

E vedi che torniamo alle tecniche di mashing di Diamalteria italina? ;-)))) In data Tue, 21 Sep 2004 14:16:25 +0200, U-brewery ha scritto: > A dire il vero non era solo Diamalt, ma in piccola percentuale > ho usato anche dell'estratto secco amber e fiocchi d'orzo. Grazie per la tua disponibilit; probabilmente una parte del prossimo bidone di estratto finir cucinata cos! nserito il - 14 gennaio 2010 : 09:04:36 ciao a tutti e buongiorno! sono in procinto di passare al metodo e+g e mi sto procurando il materiale: ho trovato il riferimento di un venditore in zona da cui recuperare l'estratto di malto da panettiere in latte da 25 kg a 65 (quindi 2,60 /kg)... chi lo usa quanto lo paga mediamente? altro mio dubbio sulla conservazione: non posso mettere una latta da 25 kg in frigo... Il prezzo grossomodo quello,dipende da quello che hai preso. Per conservarlo non devi metterlo in frigo,lo apri prelevi quello che ti serve e richiudi il tutto per bene,se lo chiudi per bene penso che si conserva anche per un'anno(comunque meglio meno) Ricordati che nel mashing, come nella vita, puoi solo andare avanti e non tornare indietro! Nico 17-5-2011 http://brasseriedeladouche.blogspot.it/ Io sto usando une latta da 25kg che avevo pagato 40..la marca non me la ricordo. Per conservarla va bene u posto fresco e asciutto, chiudila bene e pulisci bene attorno al beccuccio, che non ci siano chiazze di estratto all'aria...attira gli insetti!

Si, lo uso in tutte le birre con Ebc elevata, in quanto tende a scurire il mosto. l'unico inconveniente che molto proteico, ma con un po' di Irish moss si ovvia al problema. Io avevo chiesto al mio panettiere che mi aveva procurato il diaesse 12, per dopo averlo provato ho notato che mi scuriva troppo la birra e, che avendo un potere diastasico alto mi si formavano un sacco di proteine durante la bollitura. Perci ho deciso di restituirglielo e per fortuna mi ha anche restituito i soldi di quello rimasto visto che lui lo utilizza. Per conservarlo basta tenerlo in un posto fresco e asciutto. Ora per intendo provare ad acquistare o il Diamalt o il Goldmalt che dovrebbero essere pi chiari ed avere un potere diastasico minore. @Bepi: Tu che tipo di estratto utilizzi? anche a me ieri ha proposto il diaesse 12, con 12000 gradi pollack (credo...), gli ho chiesto se riesce a procurarmi il diamalt (8000 gradi pollack) e dovrei cavarmela!

il prezzo di cui sopra (2,60 /kg) era relativo a quel prodotto, quindi col diamalt dovrei anche risparmiare qualcosa... che non guasta! mi confermate dunque che il diaesse 12 meglio evitarlo? fosse stato in latte pi piccole (5 o 10 kg) l'avrei anche provato, ma 25 kg... Io usavo il diamalt,se non sbaglio pagavo 50 euro la latta da 25 kg. Il colore non certo chiaro,sono riuscito anche a fare birre ambrate,ma stando basso di og e lavorando molto con fiocchi, carapils, zucchero e miele.Quindi tanto chiaro non ,volevo provare il goldmalt per vedere se era pi chiaro,oltre al fatto che pare sia 100%malto d'orzo(almeno cos avevo letto in giro ma non ne ho la certezza),ma poi sono passato all'AG. Con il Diaesse 12 escono birre di color rosso scuro e secondo me caratterizza troppo il gusto della birra. Poi avendo il potere diastasico cos alto produce un sacco di proteine in bollitura che poi se non sifoni bene, come ho fatto io, te le ritrovi nel fermentatore. Io il diaesse l'avevo pagato 54 euro 25 Kg. Se qualcuno ha provato il goldmalt ci faccia sapere se chiaro, e come vengono le birre. Malto Express...la marca la irca.E' scuro, e ho dovuto tarare le ricette perch un po' pi fluido degli altri, bisogna usarne il 4-5% in pi. Ah si conosco la irca perch nel paese vicino a dove abito e perch il mio panettiere mi ha dato un contenitore di plastica che conteneva marmellata che utilizzo come fermentatore di scorta. Grazie per le informazioni. Ciao L'ho acquistata oggi al prezzo di 40.43 (circa 1.4 /l) presso Romana Lieviti con il solo codice fiscale. Sono molto felice (si, sono un po idiota)! :D Hai mai provato una ricetta usando solo questo estratto? Finora io mi diletto con i malti preparati. Uso il diamalt come sostitutivo dello zucchero, e il sapore e il corpo ne guadagna decisamente! -Salve... ho da poco appreso la possibilit di usare il Diamalt al posto dei vari estratti per birra. La cosa mi interessa molto, soprattutto per il notevole risparmio economico!! Per leggendo non ho ancora capito bene come comportarmi con le dosi. Cio se trovo le ricette per e+g con base diamalt, beh la dose gi bella e calcolata, ma se ad esempio lo volessi aggiungere ad un kit (al posto dello zucchero), oppure se volessi usarlo al posto di altro estratto in ricette che prevedono l'utilizzo di quello apposito per birra?? Come dovrei comportarmi? Dovrei considerarlo come un normale estratto liquido (quindi ad esempio al posto del kilo di zucchero dovrei usarne 1.6kg), oppure le dosi sono diverse?? Mi scuso se questa cosa stata gi detta, ma non sono riuscito a trovarla e dopo ore di ricerche, mi venuto il mal di testa grazie #2 Blem Mastro Birraio

Utente Registrato 3413 Messaggi: Inviato 27 November 2007 - 03:22 PM shenron78, su Nov 27 2007, 04:53 PM, dicono: Come dovrei comportarmi? Dovrei considerarlo come un normale estratto liquido (quindi ad esempio al posto del kilo di zucchero dovrei usarne 1.6kg), oppure le dosi sono diverse?? Mi scuso se questa cosa stata gi detta, ma non sono riuscito a trovarla e dopo ore di ricerche, mi venuto il mal di testa grazie Si, come estratto liquido ma con una densit leggermente inferiore di circa 2 punti. Ricordati anche che pi scuro dell'estratto light quindi non andrebbe molto bene per le birre chiare #3 shenron78 Ne ho usati una ventina di kg un paio d'anni fa. Usato bene valido Diamalteria Italiana.Sede Milano, produzione Bergamo o Brescia.Hanno il sito, manda una mail che ti rispondono, spediscono anche a casa. Il prodotto si chiama Diamalt io ho usato sia diamalt che diamalt oro ,per un totale di 50 kg, sul primo niente da dire sul secondo un risultato un po dolce, nn fermenta del tutto.Per quanto riguarda la sua gravit potenziale il cosiddetto k ho riscontrato valori 30 per il primo e 29 per il secondo. per il colore nn esageratamente scuro, certo no una pils.Per il gusto secondo me , specialmente il secondo, un p forte tendente alla liquirizia. per acquistarlo basta kiamare al n Tel.02 43 92 92 22 , 48 euro compreso spedizione.In fine ottimo per fare esperienza ma risultati un po troppo omogenei, nn reali differenze di stili escluso un buon uso di grani speciali e lieviti liquidi. quoto,sempre liquirizia anche diamalt Inviato 28 November 2007 - 08:20 PM Nel marzo 2006 ho fatto questa ricetta di lmperial Stout per 22 litri: OG 1104 FG 1024 Diamalt 5 kg Fiocchi d'orzo 1 kg Zucchero bianco 800 g Crystal 500 g Chocolate 0,45 kg Wheat ***** 0,4 kg Luppoli: Golding 5g per 90' Northern 70g 90' Golding 7 g 30' Golding 7g 15'

lievito Safbrew T58 ne ho stappata una stasera e mi parsa molto migliorata, pi rotonda...a proposito di durata di birre artigianali appostissimo e il grado alcolico di 10,7% contribuisce a tener lontane le bestie...pensavo di trovarci del lievito lisato ma invece niente. La liquirizia qui ci sta benone non granch astringente ma quell'amaro marcato e il calore dell'alcool avrebbero bisogno di malto ma in una E+G cos, magari con del Carapils migliorerebbe... Colore ambrato molto scuro, tendente al rubino, trasparente ho scritto a diamalteria qualche giorno fa per sapere le differenze tra alcuni dei loro malti che avevano valori uguali e ho chiesto il colore perch ero interessato alla produzione di birra, ecco la risposta: Buonasera Sig. Bolognesi, Grazie per avere scritto a Diamalteria. Per rispondere alle Sue domande: i prodotti sono identici tra loro, differiscono solo per il nome commerciale. Il colore normalmente intorno a i 140 EBC ( 14 in soluzione al 10 % ). Se fosse interessato all'acquisto di malto liquido o in polvere pi indicato per la birra, Le suggerirei di rivolgersi al negozio on line Birramia e chiedere del prodotto Beermalt, che abbiamo sviluppato per loro. Esatto, hanno scritto anche a me questo ed io ho risposto che avevo intenione di acquistare da loro, perch i prezzi erano pi bassi, mi hanno detto che non effettuano pi vendita diretta ai privati e che in ogni caso i loro listini hanno avuto dei fortissimi aumenti a causa degli aumenti del costo delle materie prime, quindi la differenza di prezzo non sarebbe stata pi cos elevata. Ma a questo punto vorrei sapere che differenze ci sono se ci sono tra il beermalt e il diamalt. L'hanno realizzato quelli della diamalteria, per la stessa cosa del diamalt o l'hanno fatto apposta con qualche differenza?? #14 cesenandre Birraio Utente Registrato 103 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 01:45 PM fatto apposta con qualche differenza...esempio il colore #15 Henry Mastro Birraio Utente Registrato 512 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 03:08 PM Non ditelo a me....io sono della provincia di Bergamo ok? arriva il pacco di Jeanluc venerd e lo apro il presenza in un amico per fargli vedere di cosa si trattasse...prende in mano il pacchetto del Beermalt e si mette a ridere e mi dice "scusa dove che lo prendi?" e io gli rispondo "dalla Toscana perch? che c'hai da ridere?" no perch lo fanno a Darfo (15 minuti 15 da casa mia).... D'altronde se lo fanno apposta per lui...cosa volete, rubargli il businness, la ricetta, l'esclusiva o

tutto insieme. a proposito serve niente a nessuno? (scherzo) Tra il dire e il fare c' di mezzo...il dare!!! #16 cesenandre Birraio contando che stiamo scrivendo sul forum creato da jean luc, che lui ha preso l'impegno di contattare diamalteria e farsi fare questo prodotto pi economico di altri estratti ma altrettanto buono ed indicato appositamente per la birra...mi pare il minimo comprare da questo sito...poi se diamalteria ha la fabbrica a 2 passi da casa tua e risparmi le spedizioni fai bene a comprare li l'estratto ma dovresti ringraziare jean luc e comprare da lui altre cose...cos la penso io #17 lupo.delupis Mastro Birraio Utente Registrato 2055 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 04:23 PM cesenandre, su Dec 4 2007, 05:48 PM, dicono: ma dovresti ringraziare jean luc e comprare da lui altre cose...cos la penso io Questo cos'e'? mercato equo e solidale? #18 cesenandre Birraio Utente Registrato 103 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 04:50 PM semplicemente che se io compro direttamente dalla fabbrica un prodotto creato appositamente per un'altra persona e poi usufruisco anche di altri servizi di questa persona, poi, per riconoscenza, acquisterei da lui....cio, ognuno libero di fare come preferisce ma una questione di morale #19 Blem Mastro Birraio Utente Registrato 3413 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 05:41 PM shenron78, su Dec 4 2007, 12:22 PM, dicono: mi hanno detto che non effettuano pi vendita diretta ai privati e che in ogni caso i loro listini hanno avuto dei fortissimi aumenti a causa degli aumenti del costo delle materie prime, quindi la differenza di prezzo non sarebbe stata pi cos elevata Mi viene in mente il comportamento di Uberti, grossista importatore italiano di malti Weyermann. All'inizio si risparmiava un casino facendo ordinazioni comuni per raggiungere il minimo d'ordine e lui cosa fa? Dopo qualche ordinazione aumenta parecchio i prezzi di vendita ai privati fino a far passare la voglia e contemporaneamente M r M a l t fa una promozione per chi ordina grossi volumi di malto...2+2=4 #20 shenron78 Birraio Esperto Utente Registrato 326 Messaggi:

Inviato 04 December 2007 - 05:41 PM Non che sono del tutto daccordo. Ora i prezzi sono aumentati loro non vendono pi ai privati, quindi non sapremo mai quanto costa il diamalt da loro, per rifacendosi ai prezzi di una volta comprando la confezione da 25kg si pagava circa 1 euro al kilo, invece qui viene venduta a circa 4.4 euro al kilo (mi riferisco ad entrambi i prezzi senza spedizioni), quindi io credo che la questione morale sia analizzare il perch io debba pagare il prodotto 4 volte in pi. Ripeto ora non vendono pi ai privati e non dicono nemmeno i prezzi, quindi non sapremo mai qual la reale differenza di prezzo e quindi il mio discorso no vale niente il prezzo lo si pu chiedere...comunque il beermalt in vendita su questo sito non il diamalt... #22 cacciagalli Mastro Birraio Utente Registrato 1179 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 06:05 PM ilk beermalt ha potere diastatico???? salute #23 shenron78 Birraio Esperto Utente Registrato 326 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 06:05 PM questo credo che non lo sapr mai nessuno #24 cacciagalli Mastro Birraio Utente Registrato 1179 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 06:19 PM sarebbe utile saperlo , visto che il diamalt lo ha, e visto che su questo forum molti sono estrattisti potrebbero integrare le loro produzioni con l'uso dei fiocchi. salute #25 Blem Mastro Birraio Utente Registrato 3413 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 07:25 PM shenron78, su Dec 4 2007, 07:31 PM, dicono: Non che sono del tutto daccordo. Ora i prezzi sono aumentati loro non vendono pi ai privati, quindi non sapremo mai quanto costa il diamalt da loro, per rifacendosi ai prezzi di una volta comprando la confezione da 25kg si pagava circa 1 euro

Ho letto diverse volte i racconti di quegli HB che una decina o due di anni f producevano birra in casa quando l'importazione in Italia di materie specifiche per questo hobby non avveniva ancora. Il prodotto che utilizzavano era appunto il Diamalt. Ne consegue che la Diamalteria ha venduto da sempre ai privati ma da qualche mese a questa parte niente...a chi interessa questo prodotto sembrerebbe che non rimanga altra soluzione che tentare tramite un panettiere #26 Jean Luc Amministratore Amministratore 490 Messaggi: Gender:Male Inviato 04 December 2007 - 07:45 PM Rispondo come ho gia' fatto altre volte sul potere diastasico dei malti: TUTTI i malti ripeto TUTTI hanno potere diastasico. Se fosse assente non fermenterebbero. Vale a dire che qualsiasi malto in dosi uguali per esempio al malto DMS della John Bull fa lo stesso identico effetto. Ci sono poi alcuni malti che hanno leggermente ripeto LEGGERMENTE piu' potere diastasico di altri ma la differenza non elevata altrimenti fermenterebbero completamente come lo zucchero e ovviamente il malto non zucchero. Pe la risposta se il Beermalt ha potere diastasico, rispondo che lo ha, dato che un malto da birra. Per quanto riguarda chi vuole acquistare gli estratti di malto da panettiere, anche acquistandoli da un panettiere trovera' penso delle grosse sorprese, perch tutte le materie derivate da cereali SONO AUMENTATE in maniera scandalosa. Poi tengo a precisare che se Diamalteria non vende piu' a privati non certo colpa mia, fino a prova contraria non mi sono ancora fidanzato con nessun dirigente di tale ditta. Pertanto se non vende piu' ai privati avra' motivi suoi, penso fiscali dato che sono produttori e grossisti, pertanto non incolpate velatamente me. Io ho fatto i miei passi per fornirvi un prodotto NON DA PANETTIERE ma da BIRRA che costasse meno che di quelli che provengono dall'estero, perche come qualcuno avra' notato sono uno per: " addirittura non il made in Italy" ma addirittura per "FABBRICATO IN ITALIA" come dimostro acquistando da ditte Italiane dove posso, non solo malto in grani e liquido ma anche attrezzature, e scusate se vi sembra poco. Salutoni a tutti Jean Luc Visita il sito che ospita il forum, troverai tutto il materiale e consulenza tecnica per i tuoi problemi. http://www.birramia.it #27 lupo.delupis Mastro Birraio

Utente Registrato 2055 Messaggi: Inviato 04 December 2007 - 07:46 PM Blem, su Dec 4 2007, 09:15 PM, dicono: Ne consegue che la Diamalteria ha venduto da sempre ai privati ma da qualche mese a questa parte niente...a chi interessa questo prodotto sembrerebbe che non rimanga altra soluzione che tentare tramite un panettiere La butto li': non e' che la richiesta di piccoli quantitativi era diventata cosi' "invadente" da richiedere troppo tempo per l'impacchettamento e la spedizione di piccoli quantitativi rispetto al guadagno effettivo? #28 Massimiliano Mastro Birraio Utente Registrato 819 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 08:32 AM Suppongo di si. Resta comunque il fatto che dei due venditori italiani di materiale per HB, uno si muove, l'altro fermo. Ho l'impressione che le strategie si stiano diversificando: un fornitore verso i microbirrifici, ed uno verso gli HB. Popoliamo questa citt: clicca su http://marimassi.myminicity.com/ #29 lupo.delupis Mastro Birraio Utente Registrato 2055 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 08:52 AM Jean Luc, su Dec 4 2007, 09:35 PM, dicono: Rispondo come ho gia' fatto altre volte sul potere diastasico dei malti: TUTTI i malti ripeto TUTTI hanno potere diastasico. Se fosse assente non fermenterebbero. ?!? #30 artech Birraio Esperto Utente Registrato 415 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 09:03 AM il Diamaltoro secondo la diamalteria italiana completamente privo di potere diastatico, ed fatto di solo malto d'orzo. #31 cacciagalli Mastro Birraio Utente Registrato

1179 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 09:04 AM lupo.delupis, su Dec 5 2007, 10:42 AM, dicono: Jean Luc, su Dec 4 2007, 09:35 PM, dicono: Rispondo come ho gia' fatto altre volte sul potere diastasico dei malti: TUTTI i malti ripeto TUTTI hanno potere diastasico. Se fosse assente non fermenterebbero. ?!? effettivamente!!!!''?????. salute #32 Blem Mastro Birraio Utente Registrato 3413 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 03:05 PM Jean Luc, su Dec 4 2007, 09:35 PM, dicono: Per quanto riguarda chi vuole acquistare gli estratti di malto da panettiere, anche acquistandoli da un panettiere trovera' penso delle grosse sorprese, perch tutte le materie derivate da cereali SONO AUMENTATE in maniera scandalosa. Poi tengo a precisare che se Diamalteria non vende piu' a privati non certo colpa mia, fino a prova contraria non mi sono ancora fidanzato con nessun dirigente di tale ditta. Non intendevo dire che hai persuaso a non vendere ai privati, mi sar espresso male. Quello che intendevo dire che forse hanno preso la decisione di non vendere pi ai privati perch adesso producono un malto specifico e quindi per quel che possono, cercano di dirottare le richieste su queso loro nuovo prodotto. Il fatto che sia tutto malto d'orzo giustifica anche la differenza di prezzo rispetto al Diamalt che aveva una componente del 30% (mi pare) di mais. #33 artech Birraio Esperto Utente Registrato 415 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 03:07 PM diamaltoro 100 % orzo #34 cacciagalli Mastro Birraio Utente Registrato 1179 Messaggi: Inviato 05 December 2007 - 04:12 PM artech, su Dec 5 2007, 04:57 PM, dicono: diamaltoro 100 % orzo si ma per birrificare non va molto bene le birre vengono estremamente dolci. salute

#35 Jean Luc Amministratore Amministratore 490 Messaggi: Gender:Male Inviato 05 December 2007 - 09:52 PM Artech, non vero che la diamalteria dice che il diamaltoro completamente privo di potere diastasico. Avra' meno potere diastasico di altri malti non puo' esserne privo. Tutti i malti chi piu' chi meno hanno potere diastasico. La diastasi = Gruppo di enzimi che trasformano gli amidi in zuccheri e destrine. Nel caso di un malto nato per panetterie la dicitura non diastasica va intesa come POCO diastasica dato che per trasformare gli amidi della farina in zucchero dovrebbe essere MOLTO diastasico. Ma non significa non abbia potere diastasico. Se dobbiamo andare da Roma a Milano con 5 litri di carburante, di fatto diciamo che NON ABBIAMO carburante. In realta' bisogna intendere che non abbiamo carburante per andare da Roma a Milano ovviamente abbiamo una certa quantita' di carburante che pur non essedo sufficente per quella tratta comunque carburante sufficente a far muovere la macchina per tratti minori Jean Luc Visita il sito che ospita il forum, troverai tutto il materiale e consulenza tecnica per i tuoi problemi. http://www.birramia.it #36 nino Milazzo - 1959 Utente Registrato 1705 Messaggi: Inviato 06 December 2007 - 06:19 AM artech, su Dec 4 2007, 11:18 AM, dicono: da quando? Da quando ha notato (o gli stato fatto notare da qualcuno) che il suo comportamento, commercialmente era scorretto, concorrenza sleale. Non puo vendere ai privati ed ai professionisti usando lo stesso listino; se vuole vendere anche ai privati, deve avere un listino di vendita al pubblico ed applicare lo sconto ai professionisti. Provate a chiamare Fiat e chiedete se possibile acquistare un'auto direttamente in fabbrica per risparmiare sul prezzo di listino, vedete cosa vi rispondono. La concorrenza nel commercio deve esserci, altrimenti sarebbe "cartello", ma deve essere leale, tra rivenditori non tra produttori e rivenditori, altrimenti il rivenditore verr visto sotto un'ottica che

non gli appartiene. Saluti a tutti, Nino. #37 cacciagalli Mastro Birraio Utente Registrato 1179 Messaggi: Inviato 06 December 2007 - 08:14 AM ma per piacere, x 10 o 100 latte l' anno per lo piu di un prodotto che i negozzi di home brewer non hanno a chi la facevano la concorrenza sleale. sono piuttosto daccordo con chi dice che avevano problemi con le spedizioni. comunque per tagliare la testa al toro se volete il diamalt e tutt'oggi lo consiglio rivolgetevi ad un grossista, ne ho acquistata ieri una latta da 25 kg per un mio amico e l'indirizzo di tale grossista me lo ha fornito proprio la diamalteria italiana . se volevano proteggere il loro prodotto se ne sarebbero ben guardati. salute #38 artech Birraio Esperto Utente Registrato 415 Messaggi: Inviato 06 December 2007 - 08:37 AM io sono un commerciante e , naturalmente, sono daccordo con nino.Nel mio campo avviene tutti i giorni che grossisti vendanoi al pubblico con lo stesso listinofatto a me. La mia domanda ' da quando ' era riferita semplicemente al fatto che ne ho acquistati 50 kg da poco pi di 15 gg. Qualunque cosa sia successa tra diamalteria e jean luc nn trova assolutamente un mio disappunto, anzi in qualit di commerciante stimo ed invidio le capacit imprenditoriali di jean, purtuttavia trovo sia normale che in qualit di cliente possa essere disturbato dalla novit di diamalteria italiana, io sono un cliente di jean e continuer ad esserlo, nn per questo nn posso fare commenti su questo post. #39 Jean Luc Amministratore Amministratore 490 Messaggi: Gender:Male Inviato 06 December 2007 - 08:37 AM Non un fatto di numero di latte per un negozio di homebrewers. Quello che diceva nino appunto avere due listini. Noi stiamo aprendo anche un birrificio, dove venderemo sia al negoziante che al privato. Ovviamente non possiamo vendere con il solito listino, altrimenti il negoziante che oltretutto il grosso dei nostri acquisti non vende.

mi spiego se a lui gli vendo una birra a diciamo 2 euro e lui la vende a 3 euro, se io al privato faccio un prezzo di 2 euro, il negoziante non le venderebbe piu' dato che il privato comprerebbe da lui, e cio' non sarebbe corretto per un grossista serio. Nino voleva solo dire quello non proteggere i negozi di homebrevers. Comunque cacciagalli il problema come dici te non si pone, se uno vuole il diamalt lo compra da un fornaio sotto casa. Non so piu' quanto sia conveniente, dato che le materie prime sono raddoppiate. Non so che condizioni faceva diamalteria a voi, ma mi ricordo ormai tanti tanti anni fa quando ero anche io un pioniere insiema ai vari Bertinotti e Faraggi, ho comprato pure io da Diamalteria, quando ancora c'erano le lire e il diamalt costava meno di mille lire al kg, percio' tanti tanti anni. Be si mi vendevano pero' le spedizioni erano di 100 euro sino a 100 kg , pertanto anche acquistandone 100 kg costavano di piu' le spese che il materiale, diciamo che si spendeva in tutto 2500 lire il kg quando dall'estero comprando il john bull ci costava sulle 3500 4000 lire il kg. A conti fatti non era poi cosi un risparmio mostruoso, considerando che il secondo era nato per la birra. Comunque vi posso assicurare che il Beermalt da me richiesto (non vi dico il tempo e le prove fatte cin dispendio di soldi del sottoscritto) venduto alla cifra che lo vendo, non che mi ci faccio tondo ho solo applicato un ricarico giusto su quello che mi costa, idem per il secco, ancora piu' test miei pagando ovviamente il materiale e il risultato un secco fatto in italia privo di farine e ammenicoli che prima non c'era. saluti Jean Luc Visita il sito che ospita il forum, troverai tutto il materiale e consulenza tecnica per i tuoi problemi. http://www.birramia.it #40 artech Birraio Esperto Utente Registrato 415 Messaggi: Inviato 06 December 2007 - 08:45 AM per quanto riguarda il potere diastasico nome maltosio pot.diastasico min. 16000 u.P. Ad altissimo potere diastasico, indicato per applicazioni Assente Per la produzione di pasticceria secca. Assente Per conferire una colorazione pi scura al pane di segale e integrale. Assente Assente Per la produzione di pane

DS24 71% particolari. Diamaltoro 71% Rogomalt 52% Maltfonc 52% Biomalto 75%

questo quanto dice diamalteria, poi ke ne sia realmente privo o meno, con valori in una scala con tante cifre(da 0 a 16000 u) penso ke un'azienda certificata nn dikiari il falso o approssimativamente il falso. ****************************************************** NOTE DI JEAN LUC non ho detto che diamalteria dice il falso ma forse non hai letto attentamente il post dove faccio l'esempio del carburante. in esso ho detto che dato che la diamalteria procuce malti per pane quando parla di potere diastasico si riferisce che assente , (perch trascurabile per i prodotti da panificazione) Tutti i malti hanno un potere diastasico anche piccolo. Se poi cerchiamo il pelo nell'uovo un'altro discorso, di fatto sta che chi usa i fiocchi in infusione (era nato per quello il discorso del diastasico) puo'usare un po di malto liquido qualsiasi, se poi gli sembra poco fa prima, ci mette 2 o tre cucchiai di malto in grani e vedrai che ha abbastanza bestioline da avere un ottimo prodotto diastasico tutto li. Anteprima Pagine 1 2 3 Avanti Torna a La Birra Fatta In Casa Jean Luc Amministratore Amministratore 490 Messaggi: Gender:Male Inviato 06 December 2007 - 08:47 AM Rispondo ad artec e voglio chiarirmi con tutti. Se diamalteria non vende al pubblico non sono per accordi presi con noi, non abbiamo questo gran potere (vi ringrazio che me lo attribuiate) di poter dettare condizioni ad un colosso come diamalteria. Ho scelto diamalteria per sviluppare i miei prodotti perche essa Italiana. Potevo farlo con john bull, muntons eccetera ma sono stranieri, preferisco fare le cose in casa. Non credete sia stato facile, perche ho dovuto fare prove eccetera e spendere per questo ma lo ho fatto volentieri. Penso da tempo Diamalteria non avesse piu' voglia di spedire 50 , 100 o anche meno kg di malto ad una miriade di privati, lo so per esperienza, che di solito meno di tante tonnellate non le vendono volentieri, (infatti hanno grossisti che poi vendono a panetterie) pertanto con il fatto di aver sviluppato un malto adatto a birra, penso abbiano preso la palla al balzo per scrollarsi di dosso i privati.

Percio' vi pregherei ulteriormente di non affermare il contrario, dato che non sarebbe la verita'. Grazie Jean Luc