Anda di halaman 1dari 3

JOHN HEMMING

Hemming nacque a Vancouver dato che il padre canadese, Harold Hemming,


[1]

aveva vissuto la prima guerra mondiale e, vedendo arrivare la seconda, volle

che il figlio nascesse inAmerica settentrionale. Per questo imbarc la madre di


John, Alice Hemming, nota giornalista, [2] su una nave che attravers in canale di
Panama giungendo in Columbia Britannica. John e la sorella Louisa tornarono
a Londra quando avevano due mesi. Nonostante egli fosse orgoglioso di
essere canadese, non abit in questo paese prima del 1967. Fu istruito
nel Regno

Unito,

presso

l'Eton

College,

studi Storia al Magdalen

College di Oxford.
Nel 1961, con i compagni di laurea Richard Mason e Kit Lambert (che in seguito
fece da manager ai The Who), fece parte della spedizione del fiume Iriri che si
addentr nelle terre inesplorate del Brasile centrale. L'agenzia di mappatura del
Brasile, IBGE, invi una squadra di 3 uomini a mappare queste foreste e fiumi
sconosciuti, concedendo alla spedizione il permesso di dare il nome ai luoghi
scoperti. Sfortunatamente, dopo quattro mesi, un popolo indigeno li sorprese in
un'imboscata uccidendo Richard Mason con frecce e clave. Mason fu l'ultimo
inglese ad essere ucciso da una trib che non aveva avuto contatti con la
civilt. Il suo corpo fu trasportato e sepolto nel cimitero britannico di Rio de
Janeiro.[3] La

trib

ebbe

primi

contatti

nel 1973,

fu

in

seguito

chiamata Panar. Hemming li visit nel 1998 e scrisse di questo viaggio su The
Times.[4]
Il suo primo libro, The Conquest of the Incas, fu pubblicato nel 1970; un critico
credeva

che

fosse

stato

scritto

da

un

famoso

storico

che

usava

uno pseudonimo, tanto alta era la qualit dell'opera. In quel periodo Hemming
era solo Master of Arts, e in seguito ricevette un dottorato da Oxford,
dall'Universit di Warwick e dall'Universit di Stirling. Questo libro vinse il
premio Robert Pitman Literary Prize e la Christopher Medal a New York. Da
questo momento in poi Hemming viaggi in ogni parte del Per, ed stato
presidente dall Anglo-Peruvian Society,[5] e nel 2007 ricevette la pi alta
decorazione civile del Per, la Gran Croce dell'Ordine al Merito. [6] Scrisse
anche,

assieme

al

fotografo

statunitense

Edward

Ranney,

un

libro

sull'architettura Incaperuviana, Monuments of the Incas, riedito una seconda


volta nel 2009.
La sua esperienza nella spedizione del fiume Iriri aument il suo interesse per i
popoli indigeni brasiliani. Nel 1971-72 visit 45 trib in tutto il Brasile; quattro di
esse (Surui, Parakana, Asurinie Galera Nambikwara) durante i loro primi
contatti col mondo esterno.[7] Nei successivi 26 anni complet tre volumi sulla
storia dei popoli nativi dell'Amazzonia: Red Gold (1978), che copre il periodo
compreso tra 1500 e 1760; Amazon Frontier (1985), per il 1760-1910; e Die If
You Must (2004), che descrive la loro situazione critica nel XX secolo. Come
riconoscimento per questo ed altri lavori in Brasile, Hemming ricevette l'Ordine
Nazionale della Croce del Sud dal governo brasiliano nel 1998.[8]
Nel 1975 John

Hemming

divenne

direttore

segretario

della Royal

Geographical Society, incarico che mantenne fino al 1996. La Society cambi


molto durante questi 21 anni; i suoi membri raddoppiarono, le finanze
passarono da un deficit ad un netto attivo, le letture aumentarono di circa 20
l'anno coinvolgendo 450 oratori in una serie di eventi del luned sera a Londra
ed in altre citt britanniche. Inoltre fu introdotto l'addestramento all'esplorazione,
l'Expedition Advisory Centre gestito da Nigel Winser e Shane Winser, i locali
vittoriani accanto ad Hyde Parkfurono totalmente restaurati e resi pi
accattivanti, ed i geografi dell'Institute of British Geographers tornarono a
riunirsi presso la Royal Geographical Society. La ricerca rifior grazie a
numerosi progetti interdisciplinari, a Wahibah (Oman), Mulu (Sarawak),
Karakoram

(Pakistan),

Kimberley

(Australia),

Kora

(Kenya),

Mkomazi

(Tanzania) ed il deserto di Badia (Giordania), progetti dei quali Hemming fu copresidente dal 1992 al 2004. Guid personalmente il Marac Rainforest Project
in Brasile (1987-88) che, con 200 scienziati e tecnici scientifici, divenne il pi
grande progetto di ricerca organizzato in Amazzonia da uno Stato europeo, in
collaborazione coi ricercatori brasiliani dell'INPA (Amazon Research Institute) e
dell'agenzia per l'ambiente del SEMA. Nel 1990 Hemming fu premiato con la
Medaglia d'Oro della Royal Geographical Society per il suo impegno nel
progetto Marac.

John Hemming attualmente amministratore della The John Ellerman


Foundation,[9] della Earthwatch,[10] della Lepra,

della The

Hakluyt

Society,

della The Gilchrist Educational Trust,[11]della The Rainforest Foundation e


della The Global Diversity Foundation.[12] anche uno dei fondatori del Survival
International e per 10 anni stato nel consiglio d'amministrazione delBritish
Council.