Anda di halaman 1dari 2

L’ASTRATTISMO

L’astrattismo, è nato nel ventesimo secolo, in varie zone dell’ Europa lontane tra loro. É una scelta degli artisti di negare la realtà per esaltare le proprie emozioni, attraverso colori, forme e linee. Il pittore più famoso è Kandinsky, che si occupa dei colori secondo la musica:

Il giallo è paragonato al suono di una tromba, di una fanfara. Il giallo indica anche eccitazione quindi può essere accostato spesso al rosso.

L' azzurro è paragonabile al suono di un flauto.

Il blu è il colore del cielo, è profondo; quando è intenso suggerisce quiete, quando tende al nero è fortemente drammatico, quando tende ai toni più chiari le sue qualità sono simili a quelle dell'azzurro. In genere è associato al suono del violoncello, il blu scuro viene paragonato al suono di un organo.

Il rosso è caldo, vitale, vivace. Più è chiaro e tendente al giallo, più ha vitalità, energia. Il rosso medio è profondo, il rosso scuro è più meditativo. È paragonato al suono di una tuba.

L’ASTRATTISMO L’astrattismo, è nato nel ventesimo secolo, in varie zone dell’ Europa lontane tra loro. É

KANDINSKY

L’IMPRESSIONISMO

L’impressionismo è nato nella seconda metà dell’ottocento, in Fancia, in particolare a Parigi. Gli impressionisti dipingevano all’aria aperta con tecniche rapide per finire l’opera in poche ore. Essi lavoravano all’aria aperta per rappresentare su tela le sensazioni che gli trasmetteva il paesaggio. Alcuni impressionisti furono Monet, Renoir e Degas.

L’impressionismo è nato nella seconda metà dell’ottocento, in Fancia, in particolare a Parigi. Gli impressionisti dipingevano

DEGAS

L’impressionismo è nato nella seconda metà dell’ottocento, in Fancia, in particolare a Parigi. Gli impressionisti dipingevano

RENOIR

L’impressionismo è nato nella seconda metà dell’ottocento, in Fancia, in particolare a Parigi. Gli impressionisti dipingevano

MONET