Anda di halaman 1dari 5

* é un progetto di web radio postpornografica basato sulla

partecipazione attiva di chi ascolta


* é uno spazio concettuale nel quale giocare con i concetti di
identità e autenticità attraverso una pratica artistica
condivisa
* stimola la produzione di un immaginario pornografico non
legato all’immanenza della fisicità, inedito e rivoluzionario
* prescindendo dall’immagine rende la produzione della
pornografia accessibile anche a chi, per pudore o
mancanza di mezzi, pur desiderandolo non é mai riuscitx a
metterci le mani
* si basa sulla filosofia Creative Commons, promuove il libero
scambio di contenuti e l’azzeramento della distanza tra chi
crea prodotti culturali e chi ne fruisce

www.pornosotrx.net
una web-radio postpornografica

Pornosotrx si compone di un archivio di clip audio (che chiamiamo trx, ovvero


tracks) di genere e durata variabile: possono essere musicali, di fiction e
documentali. Le trx sono ascoltabili e scaricabili dal sito. (*)
I contenuti delle trx tendono a decostruire temi e stilemi dell’erotismo normalizzato,
rivoluzionandone le forme.
La programmazione di Pornosotrx vuole eccitare fantasie non standardizzate e
contaminare il corpo con il pensiero, provocando riflessioni critiche intorno alla
sessualità e/o stimolando il contatto fisico (con se stessx o con altrx).

Avrete un viaggio fruttuoso se ricorderete di non sacrificare


la vostra immaginazione al culto dell’immagine.
(Avviso sacro n.4 - La Chiesa dell’Elettrosofia)

La radio é, storicamente, un mezzo di comunicazione economico e accessibile


(lo é particolarmente nella sua forma moderna di web-casting).
Un media che grazie alle sue peculiari caratteristiche ha potuto assumere tratti
libertari - quando non proprio sovversivi.
La radio stimola e non sottomette chi ascolta. Non essendo condizionata dalla
visione, aziona le dinamiche dell’inconscio collettivo: é chi ascolta a costruire
l’idea dell’altrx.
Attraverso il dispositivo radiofonico possiamo prenderci la libertà di essere ciò
che desideriamo e rappresentare e rappresentarci in universi
completamente differenti senza aver bisogno di strumenti costosi e complicati
da utilizzare.

(*) un primo upgrade del progetto prevede l’inserimento nella web di un player grazie al quale ogni utente potrá comporsi una playlist
una pratica artistica condivisa
Pornosotrx vive e si evolve grazie ai contributi audio di una rete di collaboratori e collaboratrici (che chiamiamo partners) che
attraverso le loro trx hanno voglia di raccontarsi, dare forma alle loro inquietudini e condividere pratiche di ordinaria sovversione.
Pornosotrx aspira a farsi media dialogico, dove gli stessi ascoltatori e ascoltatrici possano prendere la parola e diventare
protagonisti. Non solo essendo parte attiva nella community del sito commentando le trx o suggerendo testi, musiche e temi da
trattare - ancora meglio, appropriandosi degli strumenti di editing audio per trasformandosi in partner e pubblicare creazioni proprie.

A questo scopo parte integrante del progetto sono i laboratori, incontri seminariali che forniscono gli strumenti concettuali e tecnici
per realizzare una trx e uploadarla nel sito e che realizziamo in collaborazione con istituzioni culturali e artistiche.

il piacere di metterci le mani


La struttura dei laboratori è modulare e dipende dal tempo e le risorse a nostra disposizione.
Possono essere incontri unici, in forma di conferenza, nei quali dibattere gli elementi costitutivi del discorso radiofonico
postpornografico.

Oppure seminari piú dettagliati, composti da diversi incontri. Per conoscere i fondamenti di registrazione e produrre materiale
grezzo che sará lavorato da remoto. Per approfondire le conoscenze tecniche di alcuni software gratuiti con cui é possibile editare
le trx. Per scoprire le librerie di suoni reperibili in rete o le caratteristiche della pubblicazione in Internet e dello streaming audio .

Quanto piú tempo e intimitá avremo a disposizione, maggiore sará il livello di implicazione di chi partecipa agli incontri. Il confronto
collettivo é uno dei cardini della modalitá laboratoriale che proponiamo, che é pensata per facilitare l’intervento anche di chi non é
abituatx a parlare in pubblico né a prendersi la libertá di raccontare e raccontarsi.

I laboratori sono rivolti a qualsiasi persona sia interessata a collaborare attivamente alla programmazione della radio anche se
rivendichiamo un interesse peculiare nel lavorare con gruppi e collettivitá le cui sessualitá siano nascoste o invisibilizzate, come le
persone anziane o portatrici di handicap.
Pornosotrx é un progetto di Silvia
Corti, videomaker e pornoattivista
con formazione di antropologa e
mediatrice culturale.
É realizzato in collaborazione con
l’illustratrice MP5, che si occupa
dell’immagine grafica del progetto.

Pornosotrx é stato presentato nel


2009 al Primo incontro su genere e
cyberspazio X0y1 nel Centro Andaluso
di Arte Contemporanea di Siviglia.
Successivamente, all’interno della
piattaforma Generatech si sono svolti
laboratori Pornosotrx a Barcellona
(Hangar - Centro di produzione
audiovisuale) e a Madrid (CSA La
Tabacalera).

In Italia il progetto é stato presentato


in forma di reading all’interno della
programmazione della Ladyfest 2010,
www.pornosotrx.net per maggiori informazioni: a Roma.
silvia.corti@gmail.com
spagna +34 617273483
italia +39 3484593080 pornosotrx 2011