Anda di halaman 1dari 2

LE TEORIE DEI SISTEMI: Un sistema tutto ci che composto di parti connesse le une con le altre attraverso processi o relazioni.

i. Di conseguenza, esso pu essere materiale o ideale, cos come i relativi legami. Un sistema uno strumento analitico: un insieme di entit e di connessioni che scegliamo tra tutti i possibili sistemi che si possono trovare nel mondo. Una caratteristica del sistema la sua Ricorsivit, in quanto presenta una serie di operazioni o processi che si ripetono nel corso del tempo. TEORIA GENERALE DEI SISTEMI: Il concetto di sistema (poich il sistema innanzitutto uno strumento operativo creato dalla mente delluomo), secondo Von Bertalanffy, applicabile allo studio e alla progettazione di entit materiali, organiche e socio-culturali. una teoria generale. Spencer, invece, sosteneva che in ogni sistema regnava un principio fondamentale, ossia che da una massa caotica le entit si evolvono a strutture differenziate. La Cibernetica la teoria dei sistemi di controllo, sviluppata per la prima volta nellambito della ricerca sui sistemi di guida dei missili. Questo approccio consentiva di concepire i sistemi come entit operanti sia con linformazione e sia con materiali fisici. SISTEMI APERTI e CHIUSI: Nella teoria generale dei sistemi, un sistema Chiuso quando il funzionamento dei suoi vari elementi avviene solo in riferimento ad una logica interna, debolmente influenzata dallesterno (ad esempio, un orologio). Aperto quando il funzionamento dei suoi vari elementi avviene attraverso uninterazione costante con gli elementi dellambiente (ad esempio, un organismo vivente). TEORIA DI PARSONS: Parsons ha costruito una teoria estremamente generale, denominata Grande Teoria: mentre il funzionalismo ha una tendenza a produrre spiegazioni ad hoc di tutto ci che esista in un particolare momento, Parsons mira a una formulazione generale del modo in cui funzionano i sistemi sociali: TEORIA VOLONTARISTA DELLAZIONE SOCIALE: Viene sviluppata per la prima volta ne La struttura dellazione sociale (1937). formulata in contrapposizione allutilitarismo individualista e al comportamentismo, e nasce come grande sintesi degli studi di Max Weber, mile Durkheim, Vilfredo Pareto. La teoria si interroga su come sia possibile risolvere il problema hobbesiano dellordine, per via sociologica, nonostante la molteplicit dei fini umani ed il loro contrasto (libert vs stabilit). Latto elementare si compone dei seguenti elementi: a) Attore b) Fine verso cui orientato lagire c) Situazione (condizioni ambientali incontrollabili dallattore; mezzi dellazione che lattore deve scegliere). La molteplicit di atti elementari sono il punto di intersezione di catene complesse ed integrate di mezzifini individuali, a loro volta collegate a catene di fini ultimi extra-soggettivi (cio socio-culturali). Lorientamento normativo (scoperto indipendentemente da Weber, Durkheim, Pareto) ci che consente di risolvere il problema hobbesiano dellordine sociale: gli attori sociali scelgono volontariamente i loro fini, ma nel perseguirli riproducono le norme sociali che sono dominanti in un dato sistema sociale IL SISTEMA SOCIALE: Ne Il sistema sociale (1951) Parsons definisce il sistema come: un insieme interrelato di parti che capace di autoregolazione e in cui ogni parte svolge una funzione necessaria alla riproduzione dellintero sistema (NB= per P. il sistema non una sostanza ma solo un concetto dello studioso). Ogni atto sociale collegato con tre grandi sistemi: 1) Culturale (= valori, linguaggio, espressivit) 2) Sociale (= orientamenti normativi integrati, tramite istituzioni e socializzazione) 3) Personalit (= energia motivazionale individuale) - Il sistema culturale ha il primato poich fonda e radica gli altri. La sociologia studia il sistema sociale, e cio la risoluzione del problema dellintegrazione tramite gli orientamenti normativi. Le leve principali del sistema sociale sono: Endogene (Istituzioni = norme sociali organizzate in complessi di status-ruoli + controllo sociale) e Esogene (Socializzazione = interiorizzazione norme sociali + controllo morale del S). Entrambi consentono la risoluzione della doppia contingenza (carattere casuale, accidentale), cuore del problema hobbesiano dellordine sociale

LO SCHEMA AGIL: Quali sono le funzioni fondamentali che devono essere svolte in qualsiasi sistema sociale? Parsons risponde col diagramma AGIL: - A: Adattamento (il modo in cui il sistema si mantiene come entit fisica in relazione con lambiente materiale). - G: Goals - Raggiungimento dello scopo (ogni sistema cerca di raggiungere uno scopo) - I: Integrazione (un sistema ha bisogno di tenere unite le sue diverse parti) - L: Latenza (ogni sistema di azione ha bisogno di un modello di base). Tale schema generato da interno/esterno e mezzi/fini: qualsiasi cosa allinterno di un sistema pu essere considerata operante verso linterno o verso lesterno del sistema, e pu essere un mezzo o un fine. VARIABILI STRUTTURALI: Le variabili strutturali sono le scelte fondamentali nella sfera della cultura, e comportano delle distinzioni nellarco della storia. Le distinzioni sono variabili continue, ciascuna delle quali pu essere trovata allinterno della medesima societ: 1) Ascrizione vs. realizzazione: la posizione degli individui ascritta ad essi in virt della loro et, sesso, razza, oppure devono acquisire le loro posizioni attraverso i propri meriti? 2) Particolarismo vs. universalismo: bisogna giudicare le persone secondo il proprio criterio oppure bisogna applicare criteri universali e astratti? 3) Diffusione vs. specificit: bisogna dare un giudizio globale sul tipo di persona con cui ci si relaziona? Se si ha a che fare con un medico, devo basarmi sul fatto che egli sappia sempre come agire? 4) Affettivit vs. neutralit affettiva: devo lasciare che il mio atteggiamento affettivo influenzi il mio comportamento? 5) Orientamento verso la collettivit vs Orientamento verso il s : seguo il gruppo o faccio di testa mia? IL MODELLO DELLA DIFFERENZIAZIONE: I sistemi sociali si trasformano attraverso uno schema evoluzionistico: il sistema, differenziandosi al proprio interno, riesce a migliorare la propria capacit adattiva; i miglioramenti sono poi incorporati e si sviluppano nuovi livelli di generalizzazione dei valori. Il sistema pi differenziato amplia le sue norme in modo da includere altri tipi di persone. I sistemi sociali tendono comunque a un maggiore universalismo. MODERNITA e SOCIETA: La modernit si fonda su lindividualismo morale come base dellintegrazione societaria e del sistema dei valori, al pi alto livello di astrattezza. Lindividualismo morale (pluralismo) di Parsons : - Al livello sistemico: consentire che ciascun unit agente consegua i suoi fini. - Al livello di orientamento normativo: riconoscimento reciproco di Ego ed Alter come individui degni di godere di diritti civili, politici e sociali (Autonomia societaria e della societ civile; fondamento della cittadinanza legale). - Al livello evolutivo: la tendenza universale verso cui si muovono tutte le societ.