Anda di halaman 1dari 19

MACBETH Tragedia in cinque atti di William Shakespeare Traduzione di Goffredo Raponi Adattamento di Luigi Rendine

Materiale estratto per il Seminario Intensivo dellAccademia P. scharoff !n "ee#$end al mese


I partecipanti al Seminario possono scaricare e preparare a memoria il pi possibile questo materiale stampandone magari solo le pagine scelte! Si consiglia di scegliere almeno un "onologo e un #ialogo $o il %asso a &' se possibile concordando le parti con gli altri o tramite il Trainer! "onologo e(o il #ialogo di)isi in parti* o))iamente nulla )ieta di impararli nella loro interezza+ ,)e ci siano battute di altri personaggi in un monologo esse )erranno porte dal Trainer
Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 6

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

ATT% P&IM%

'
ATT% I $ SCE(A ) * +,- Monolo.o di /ad0 Mac1eth2 Inverness. Il castello di Macbeth. Entra LADY MACBETH, leggendo una lettera Prima parte! /A34 MACBETH - (Legge 8"i si sono fatte incontro il giorno stesso della mia )ittoria ed ho appreso da fonte assai credibile ch9hanno in s: facolt; di conoscenza al di l; dell9umano! "a allora che pi mi senti)o bruciare dalla )oglia d9interrogarle ancora si mutarono in aria dissol)endosi! 4ro ancora stordito sbigottito dallo stupore per un tal prodigio quando giungono dal re dei messaggeri che mi salutano Signore di 2a0dor* con quello stesso titolo poc9anzi m9ero pure sentito salutare da quelle tre fatidiche sorelle che alludendo al futuro a)e)ano aggiunto* 8Salute a te "acbeth che un giorno sarai Re+8! #i tutto ci< ho creduto di informarti mia diletta compagna di grandezza affinch= tu non sia per restar pri)a della parte di gioia che ti spetta restando ignara dell9augusta sorte che t9= stata promessa! Serba per ora questo nel tuo cuore e stammi bene! Addio!8 Glamis gi; eri e ora sei anche 2a0dor* sarai presto tutto quello che t9= stato promesso! Seconda parte! "a non mi fido della tua natura* troppo latte d9umana tenerezza ci scorre perch: tu sappia seguire la )ia pi bre)e! 3rama d9esser grande tu l9hai e l9ambizione non ti manca> ma ti manca purtroppo la perfidia che a quella si do)rebbe accompagnare! ?uello che brami tanto ardentemente tu )orresti ottenerlo santamente* non sei disposto a giocare di falso eppur )orresti )incere col torto! @orresti insomma a)ere grande Glamis chi fosse lA a gridarti* 8#e)i fare cosA per ottenerlo+8> quando ci< che )orresti fosse fatto hai pi paura tu stesso di farlo che desiderio che non )enga fatto! "a affrettati a tornare ch9io possa ri)ersarti nelle orecchie i demoni che ho dentro e con l9intrepidezza della lingua cacciar )ia a frustate ogni intralcio tra te e quel cerchio d9oro onde il destino e un so)rumano aiuto ti )ogliono come sembra incoronato! Ter5a parte! Entra un Messo 4bbene che notizieB MESS% 1 Il re stasera sar; qui signora! /A34 MACBETH 1 2he dici sei impazzitoB Con sta forse con lui il tuo padroneB "9a)rebbe certamente gi; a))ertita per preparare! MESS% 1 D cosA se )i piaccia! Il nostro Signore sta )enendo qui! /n mio compagno spedito d9urgenza innanzi a lui = qui arri)ato per ora quasi sfinito per la grande corsa e con appena il fiato sufficiente a dar l9annuncio! /A34 MACBETH 1 #ategli ristoro! 2i ha recato una splendida notizia! $Esce il Messo' Anche il cor)o con la sua )oce rauca gracchia il fatale ingresso di #uncan sotto i miei spalti!!! , spiriti che )9associate ai pensieri di morte )enite snaturate in me il mio sesso e colmatemi fino a traboccare della pi disumana crudelt;! Eatemi denso il sangue> sbarratemi ogni accesso alla piet; e che nessuna )isita di contriti e pietosi sentimenti )enga a scrollare il mio pietoso intento e a frapporre un sol attimo di tregua tra esso e l9atto che do)r; eseguirlo! Accostate)i ai miei seni di donna datemi fiele al posto del mio latte )oi che siete ministri d9assassinio e che in)isibili nella sostanza siete al ser)izio delle malefatte degli uomini do)unque consumate! @ieni o notte profonda e fatti un manto del pi tetro )apore dell9inferno cosA che l9affilato mio coltello non )eda la ferita che produce e non si sporga il cielo dalla coltre della notturna tenebra a gridare al mio braccio*8Eerma+ Eerma+8 Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 &

ATT% I * SCE(A ) * +,- dialo.o2. Entra MACBETH /A34 MACBETH 1 , grande Glamis+ , nobile 2a0dor+ 4 ancor pi grande di questi due titoli secondo quel profetico saluto+ Il tuo scritto m9ha tratto oltre i confini dell9ignaro presente ed io gi; sento il futuro dell9attimo! MACBETH 1 Amore mio carissimo #uncan sar; qui da noi stasera! /A34 MACBETH 1 %er ripartire quandoB MACBETH 1 #omani!!!almeno questa = l9intenzione! /A34 MACBETH 1 ,h quel domani non )edr; mai il sole+ La tua faccia mio Signore = un libro aperto do)e ognuno pu< legger strane cose! %er ingannare il tempo presente = necessario assumerne l9aspetto* il ben)enuto portalo negli occhi portalo nella mano sulla lingua> datti l9aria d9un innocente fiore ma sii la serpe che si cela sotto! 2olui che sta per giungere )a rice)uto come si con)iene> stasera affiderai alle mie mani la grande impresa che do)r; ottenere alle future nostre notti e giorni il dominio e la signoria so)rana! MACBETH 1 3isogner; che ne parliamo ancora! /A34 MACBETH 1 SA ma )edi di stare pi sereno* mutar colore = segno di paura! 4 per il resto lascia fare a me! Escono

'

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

ATT% I $ SCE(A )II * +,- Monolo.o di Mac1eth2 Inverness. Il castello di Macbeth. !uoni d"oboe. # Torce accese. # Alcuni servitori recano $iatti e vivande, traversando a vicenda la scena% $oi entra MACBETH MACBETH 1 Se il fatto quando fosse consumato restasse in s: conchiuso tanto )arrebbe consumarlo subito! Se l9assassinio una )olta compiuto potesse imbrigliare tutti i suoi effetti e finito ghermire il suo obbietti)o e questo solo colpo fosse l9inizio e la fine di tutto qui su quest9arida proda del tempo noi rischieremmo la )ita a )enire! "a sempre in questi casi andiamo incontro alla condanna eterna ch: non facciamo che insegnare sangue ed il sangue insegnato torna sempre ad infettar colui che l9ha insegnato! ?uesta giustizia dalla mano equanime ritorce sulle nostre stesse labbra gli ingredienti che abbiamo mescolato nel calice che abbiamo a))elenato! 4gli si tro)a qui sotto il mio tetto protetto da una duplice fiducia* primo perch: gli sono parente e suddito ed ecco gi; due buoni moti)i perch9io rifugga dal compiere l9atto> secondo perch: come suo ospitante do)rei io stesso sbarrare l9ingresso a chiunque )olesse assassinarlo> e non brandire io tra le mie mani il coltello che lo do)rebbe uccidere! 4 poi questo #uncan in )erit; = stato un tal bene)olo so)rano dotato d9un tal senso di giustizia nell9esercizio del suo alto ufficio che arringheranno per lui le sue )irt come tube celesti in bocca agli angeli a chiedere la pi nera dannazione per chi a)esse attentato alla sua )ita> e la piet; come un puttino nudo che ca)alcasse in groppa all9uragano e i cherubini dal cielo in arcione ai corsieri in)isibile dell9etere soffieranno negli occhi della gente cosA forte l9orribile misfatto che le lacrime affogheranno il )ento! Altro sprone non ho da conficcar nei fianchi al mio proposito se non la )olteggiante mia ambizione che nella smania di balzare in sella rischia di male misurar lo slancio e andare a ricader dall9altra parte! Entra LADY MACBETH

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

ATT% I $ SCE(A )II * +6- 3ialo.o2 Entra LADY MACBETH MACBETH 1 4bbeneB /A34 MACBETH 1 Sta finendo di cenare! "a perch: sei uscito dalla stanzaB MACBETH 1 "9ha cercatoB /A34 MACBETH 1 #o)e)i pur saperlo! MACBETH 1 Con s9ha da andare a)anti in questo affare! "9ha ricolmato ancora d9altri onori> e grazie a lui mi sono conquistata una fama preziosa come l9oro presso la gente d9ogni condizione! 4 sarei pi saggio a conser)arla che arrischiarla a dannazione dellHanima mia! /A34 MACBETH 1 4ra dunque l9effetto d9una sbornia la speranza di cui ti sei )estito fino a questo momentoB S9era assopita ed ora si ridesta per riguardar con quella cera pallida ci< ch9= stata sA pronta a concepireB #a qui innanzi far< lo stesso conto del tuo amore! Ti fa tanta paura mostrarti nell9azione e nel coraggio quello stesso che sei nel desiderioB Tu )uoi a)ere quello che consideri l9ornamento di tutta un9esistenza e intanto )uoi continuare a )i)ere stimandoti un ignobile )igliacco lasciando che il 8non oso8 sia sempre agli ordini dell98io )orrei8 come il po)ero gatto della fa)olaB MACBETH 1 Taci ti prego* so d9a)er coraggio quanto basta per fare nella )ita quel che s9addice a un uomo> chi ardisce pi di questo non = uomo! /A34 MACBETH 1 #a))eroB 4 allora che bestia era quella che ti indusse a s)elarmi il tuo disegnoB /omo sA tu lo eri quando manifesta)i il coraggio di eseguirlo+ 4 tanto pi tu lo saresti adesso se dimostrassi di essere pi di allora quando non ti erano cosA fa)ore)oli n: il momento n: il luogo e tu te li )ole)i render tali> ed ora che ti si offrono da soli a te propizi il fatto che lo sono ti deprime e ti pri)a di coraggio! 5o allattato e conosco la dolcezza d9amare il bimbo che ti succhia il seno> e tutta)ia mentr9egli a)esse fisso sul mio )iso il faccino sorridente a)rei strappato a forza il mio capezzolo dalle sue nude tenere gengi)e e gli a)rei fatto schizzare il cer)ello se mai ne a)essi fatto giuramento come tu m9hai giurato di far questo+ MACBETH 1 4 se poi non riesceB /A34 MACBETH 1 Con riuscireB Ti baster; a))itare il tuo coraggio a un solido sostegno e riusciremo! ?uando #uncan sar; sprofondato in un sonno pesante come = molto probabile lo in)iti la fatica del )iaggio io dal )ino e dalla crapula far< troncare la fibra di quei due che sono di scorta alla sua camera sA che in entrambi la memoria guardiana del cer)ello abbia a s)anire come andata in fumo e l9abitacolo della ragione sia ridotto ad un semplice alambicco! 4 quando l9affogata loro natura s9affonder; in un maialesco sonno un sonno molto simile alla morte che cosa non potremo tu ed io sul corpo incustodito di #uncanoB 4 che cosa non addossare dopo a quelle spugne dei suoi guardacamera si9da accollare tutta su di loro la colpa di quel nostro grande scempioB MACBETH 1 Tu de)i partorire solo maschi+ 2h: solo a maschi potrebbe dar forma la tua matrice di femmina indomita+!!! SA quando a)remo imbrattato di sangue quei due che dormono nella sua camera dopo che a)remo usato per ucciderlo le stesse loro spade chi pu< dire che a compiere quell9atto non siano stati proprio loro dueB /A34 MACBETH 1 4 chi oserebbe pensare altrimenti quando ci )eda ruggir di dolore e lacrimare sopra la sua morteB MACBETH 1 3ene ho deciso! Tutte le mie forze sono tese )erso questo orribile atto! "a adesso andiamo ad ingannar l9ambiente dandoci un9apparenza di allegrezza! 4 celi un falso )olto un falso cuore! Escono Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 I

ATT% SEC%(3% ATT% II $ SCE(A I * +6- monolo.o di Mac1eth2 Inverness. Cortile nel castello di Macbeth.

Entra MACBETH, con un servo che gli tiene una torcia

MACBETH - (Al servo @a9 dalla tua padrona e dille di suonare la campana quando la mia pozione sar; pronta! %oi )attene a dormire! Esce il servo D un pugnale ch9io )edo innanzi a me col manico ri)olto alla mia manoB!!! ?ua ch9io t9afferri+!!!Co non t9ho afferrato!!! 4ppure tu sei qui mi stai da)anti!!! , non sei percettibile alla presa come alla )ista immagine fataleB Sei solo un pugnale immaginario un9allucinazione della mente d9un cer)ello scon)olto dalla febbreB "a io ti )edo ed in forma palpabile quanto questo ch9ho in pugno sguainato! 4 tu mi guidi lungo quella strada che a)e)o gi; imboccato da me stesso pronto ad usare un similissimo arnese!!! , gli occhi miei si sono fatti zimbello di tutti gli altri sensi o la loro percezione = cosA intensa che a questo punto li so)erchia tutti* perch: io t9ho qui dinnanzi alla mia )ista e sulla lama e sull9impugnatura )edo del sangue che prima non c9era!!!! "a no che una tal cosa non esiste+ D solo la mia impresa sanguinaria che prende una tal forma agli occhi miei! A quest9ora su una met; del mondo la natura par quasi che sia morta ed empi sogni )anno ad ingannare il sonno chiuso dietro le cortine! Le streghe celebrano i loro riti alla pallida 4cate> s)egliato dall9allarme della sua sentinella l9ululato del lupo l9omicidio s9a))ia furti)amente alla sua impresa come un fantasma a passi lunghi e lie)i come quelli del lasci)o andare di Tarquinio! Tu per< solida e sicura terra non seguire i miei con l9ascolto> che le tue stesse pietre non denuncino il luogo o)9io m9aggiro e tolgano al silenzio di quest9ora l9orrore che sA bene gli si addice! "a io minaccio e lui continua a )i)ere! Le parole sul fuoco dell9azione soffiano un9aria troppo raggelante! $!"ode un ca&$anello'! @ado ed = fatto! La campana chiama! #uncan non udirla* il suo rintocco ti chiama al paradiso o all9inferno! Esce

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

ATT% II $ SCE(A II * +6- monolo.o di /ad0 Mac1eth2 Inverness. Il Castello di Macbeth. Entra LADY MACBETH /A34 MACBETH 1 ?uello che ha reso ubriachi quei due ha fatto ardita me> quello che ha spento la loro )igilanza ha dato fuoco a me! Silenzio+ Ascolta+ $!"ode il verso d"una civetta'! ?uella era la ci)etta la campanara sinistra il cui strido porge la pi crudele 8buona notte8! In questo istante egli s9accinge all9atto> le porte sono aperte> i ser)itori abbuffati di )ino e di )i)ande russano a beffa delle loro consegne! 5o mescolato ai loro be)eraggi droghe d9una tal potenza che morte e )ita adesso contendono se i loro corpi sono )i)i o morti! MACBETH 1$Da dentro' 2hi = laB!!2he cosaB!!!,h+!!! /A34 MACBETH 1 "aledizione+ Sta a )eder che si sono ridestati senza che nulla qui sia stato fatto! Il tentare ci perde non l9agire+ 5o messo a loro accanto i lor pugnali* non ha potuto non a)erli )isti! Io stessa l9a)rei fatto se nel sonno non somigliasse tanto a mio padre!!!"a ecco mio marito!!! Entra MACBETH

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

ATT% II $ SCE(A II * +7- dialo.o2 Entra MACBETH /A34 MACBETH 1 EattoB MACBETH 1 Eatto+ 5ai udito dei rumoriB /A34 MACBETH 1 /na ci)etta ed il cantar dei grilli! 4ri tu che parla)iB MACBETH 1 ?uandoB /A34 MACBETH 1 Adesso! MACBETH 1 "entre scende)oB /A34 MACBETH 1 SA! ,di anche tuB MACBETH 1 2hi = che dorme nella stanza accantoB /A34 MACBETH 1 #onalbain! MACBETH 1 $'uardandosi le &ani insanguinate' ,h miseranda )ista+ /A34 MACBETH 1 2he stolta idea ti fa dire cosAB MACBETH 1 /no = scoppiato a ridere nel sonno l9altro grid< sA forte* 8All9assassino+8 che si sono s)egliati l9un con l9altro! Io sta)o lA immobile in ascolto ma quelli hanno biascicato una preghiera e si sono subito riaddormentati! /A34 MACBETH 1 4h gi; dormono insieme in quella stanza! MACBETH 1 /no ha gridato* 8#io ci benedica8 e l9altro gli ha risposto con un 8Amen8 come si fossero )isti a fronte me me e queste mie mani di carnefice! 4d io assorto nelle loro paure non sono riuscito a biascicare un 8Amen+8 quando hanno detto 8#io ci benedica+8! /A34 MACBETH 1 3eh non star lA ad almanaccarci sopra! MACBETH 1 "a perch: non riuscii a dire un 8Amen8B Ce a)e)o in quel momento un gran bisogno> ma quell98Amen8 mi s9= strozzato in gola! /A34 MACBETH 1 Con sono cose da prender cosA altrimenti s9arri)a alla pazzia! MACBETH 1 "9= parso inoltre d9udire una )oce che mi grida)a* 8%i non dormirai+8 "acbeth ha ucciso il sonno> = l9assassino del sonno innocente il sonno che ra))ia sbroglia dipana l9arruffata matassa degli affanni ch9= morte della )ita d9ogni giorno = la)acro d9ogni affannosa cura balsamo d9ogni ferita dell9animo secondo piatto nella grande mensa della Catura nutrimento principe al banchetto dell9esistenza umana! /A34 MACBETH 1 2he intendi direB MACBETH 1 8%i non dormirai+8 grida)a quella )oce in tutta casa> e ancora*8Glamis ha ucciso il Sonno 4 perci< 2a0dor pi non dormir; non dormir; pi "acbeth+8 /A34 MACBETH 1 "a chi era a gridare in questo modoB Animo animo nobile Signore+ Tu facendo cosA sfibri la tua tempra generosa con questi dissennati pensieri! @a9 procurati subito dell9acqua e la)a questo sporco testimone dalla tua mano!!! "a questi pugnali perch: portarli )ia dal loro postoB @; riportali l; e con del sangue imbratta quei due ser)i addormentati! MACBETH 1 Co no l; dentro non ci torno pi! ll solo ripensarci a quel che ho fatto mi mette addosso un9immensa paura! Con oso pi )eder quello spettacolo! /A34 MACBETH 1 /omo senza fermezza+ #ammi qua quei pugnali> un uomo morto e un uomo addormentato sono fantasie! 4 il dia)olo dipinto spa)enta solo l9occhio dell9infanzia! Se ancora sanguina io con quel sangue imbratter< le facce dei due ser)i e saranno loro due e nessun altro ad apparir gli autori del delitto! Esce LADY MACBETH Bussano dall"interno MACBETH 1 2he colpi sono questiB!!!!#a chi )engonoB!!! "a che dia)olo mi sta succedendo che il minimo rumore mi raggelaB 2he sono queste maniB!!! Ah ch9esse quasi mi strappano gli occhi+ %otr; mai il gran mare di Cettuno la)ar dalle mie mani Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 L

questo sangueB Co ch: sar; piuttosto questa mano a tinger del suo rosso le )ariegate acque degli oceani e far del loro azzurro tutto un rosso! (ientra LADY MACBETH /A34 MACBETH 1 4ccole )edi adesso le mie mani hanno lo stesso colore delle tue> ma mi )ergognerei d9a)ere in petto un cuore cosA bianco! (Bussano ancora Sento che bussano all9entrata a sud!!! Ritiriamoci nelle nostre stanze! 2i baster; un po9 d9acqua a mondarci di questa nostra azione* lo )edi com9= semplice+ La tua fermezza ti ha abbandonato! (Bussano ancora Senti+ Altri colpi! Indossa la )estaglia che non si creda che fossimo s)egli se mai qualcuno do)esse )enire! Con perderti cosA meschinamente nei tuoi pensieri+ MACBETH 1 Saper quel che ho fatto+ "eglio sarebbe non saper chi sono+ (Altri col$i alla $orta S)egliati #uncan a questi colpi+ Ahim= magari lo potessi fare+ Escono

'

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

6M

ATT% TE&8%

'
ATT% 9!A&T%

'
ATT% I) $ SCE(A III * +3ialo.o tra Malcolm e Mac3:ff2 Inghilterra. Davanti al $ala))o di re Edoardo Prima parte! Entrano MALC*LM e MACD+,, MA/C%/M 1 2erchiamoci un cantuccio solitario all9ombra e l; s)uotiamo nelle lacrime la mestizia che opprime i nostri petti! MAC3!;; 1 "eglio impugnare subito la spada che d; morte e difendere da eroi l9oppressa terra che ci di= i natali! Ad ogni nuo)o giorno nuo)e )edo)e urlano il loro dolore nuo)i orfani piangono i loro padri> nuo)i lutti gridano )endetta alla faccia del cielo sA ch9essa ne risuona quasi soffrisse anch9essa con la Scozia urlando eguali note di dolore! MA/C%/M 1 ?uel che credo sono pronto a deplorare e pronto a creder quel che so per certo> e quei torti che posso raddrizzare a raddrizzare a)endo amico il tempo! Eorse = )ero quel che dice)i prima* questo tiranno che al solo nominarlo ci s9infetta la lingua = stato un tempo da tutti ritenuto un uomo onesto! Tu l9hai amato di sincero affetto> e lui non t9ha toccato fino ad oggi! Io sono gio)ane> ma per mio tramite tu potresti acquistare un qualche merito presso di lui> e fu sempre saggezza sacrificare un po)ero agnellino debole ed innocente quale sono io per placare un9irata deit;! MAC3!;; 1 Con sono un falso! MA/C%/M 1 "a "acbeth lo =! 4d anche una natura onesta e proba pu< trasgredire per so)rano impegno! "a che ti )ado dicendo+!!!%erdonami+ ?uel che tu sei non possono mutarlo da))ero i miei pensieri! Gli angeli sono sempre rilucenti anche se il pi rilucente fra loro = caduto> se le pi turpi cose assumessero il )olto della grazia la grazia resterebbe sempre grazia! MAC3!;; 1 Io per me ho perduto ogni speranza! MA/C%/M 1 4d = in questo ch9io ho tro)ato forse i miei timori!!! %erch: tanta fretta nel lasciare tua moglie i tuoi bambini questi fortissimi nodi d9amore questi preziosi moti)i di )ita senza far loro un cenno di salutoB Ti prego non )eder nei miei sospetti qualcosa che t9offenda> sono soltanto un mezzo di cautela* tu puoi esser nel giusto checch= io possa pensare di te! MAC3!;; 1 %o)era patria mia sanguina sanguina+ 4 tu gran tirannia )ieppi rinsalda le tue fondamenta poi che )irt non osa contrastarti+ Amm;ntati di quello che hai frodato tanto non c9= chi te ne neghi il titolo+ Io )ado principe! Con )orrei essere l9ignobile persona che tu pensi nemmeno per l9intero territorio che sta sotto le grinfie del tiranno con l9aggiunta di tutto il ricco ,riente! Seconda parte! MA/C%/M 1 Con de)i offenderti* ti sto parlando non come ad uno in cui non ho fiducia! %enso al nostro paese che sta affondando contro il giogo e piange e sanguina sul cui corpo ogni giorno s9aggiunge una ferita a tutte quelle ch9esso ha gi; sofferte* penso pure che sono molte le braccia che in Scozia s9alzerebbero a difesa dei miei diritti ereditari al trono e qui da questa ospitale Inghilterra ne ho rice)uto offerte per migliaia! 4ppur con tutto ci< do)essi un giorno calpestare la testa del tiranno e Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 66

mostrarla infilzata alla mia spada sotto colui che gli succeder; la mia patria conoscer; pi mali di quanti n9abbia conosciuti prima quant9altri mai numerosi e crudeli! MAC3!;; 1 4 chi sarebbe questiB MA/C%/M 1 Io stesso* nel quale sono cosA bene innestati com9io so bene i germi d9ogni )izio che quando siano )enuti alla luce al suo confronto anche il nero "acbeth sembrer; candido come la ne)e e al nostro Stato come un mite agnello se confrontato all9infinita serie delle mie nefandezze! MAC3!;; 1 Tra le legioni dell9orrido inferno non c9= demonio che pi di "acbeth sia pi dannato per la catti)eria! MA/C%/M 1 #9accordo si lo ammetto* = sanguinario ipocrita lasci)o impostore impetuoso scellerato e insomma pieno di )izi ed infamie per quante se ne possano nominare> ma non c9= alle mie lasci)e )oglie nessun fondo nessuno* non basterebbero le )ostre mogli le )ostre figlie le )ostre matrone le )ostre )erginelle gio)inette a riempirne il pozzo> la mia foNa tra)olgerebbe qualsiasi barriera di continenza che a)esse a frapporsi* meglio "acbeth che uno come me a regnar sulla Scozia! MAC3!;; 1 2erto che la sfrenata intemperanza di naturali )oglie = gran tiranna causa di prematuro s)uotamento di troni che pur furono felici e di caduta di molti so)rani! "a non per questo ti de)i far scrupolo di ria)ere per te quello ch9= tuo* potrai dirigere i tuoi desideri su uno spazio abbondante e tutta)ia apparir schi)o!!!Con sar; difficile tener bendati gli occhi della gente! #ame condiscendenti non ne mancano e l9a))oltoio ch9= dentro di te non credo possa di)orarne tante quante se n9offriranno alla tua presa nel ritro)arla cosA ben disposta! MA/C%/M 1 Aggiunta a questa maledetta tara c9= nella malformata mia natura una tale insaziabile a)arizia che fossi re sopprimerei i miei nobili per a)ere per me le loro terre> di questo )orrei gli ori che possiede di quest9altro il palazzo e l9ottener di pi sempre di pi non sarebbe nient9altro che una salsa fino a farmi in)entare ingiuste liti contro sudditi miei leali e probi per arricchirmi della loro ro)ina! MAC3!;; 1 ?uesta ingordigia ha certamente in noi radici pi profonde e pi malsane della lussuria dal )olto esti)o* ed = stata la spada per cui perirono dei nostri re! "a non a)er timore* la Scozia = terra d9abbondanti messi e pu< saziare tutte le tue )oglie gi; con la propriet; che t9appartiene! ?uesti sono tutti )izi tollerabili se compensati con altre )irt! MA/C%/M 1 @irt io non ne ho! #i quelle che s9addicono ad un re come* giustizia liberalit; perse)eranza religiosit; piet; umilt; coraggio forza d9animo in me non c9= alcun segno> c9= al contrario la massima abbondanza di toni e modi del manifestarsi di ciascuno di tutti questi )izi> al punto che se mi fosse possibile ro)escerei nel fondo dell9inferno il dolce balsamo della concordia scardinerei la pace uni)ersale distruggerei l9unit; della terra! MAC3!;; 1 , Scozia Scozia+ MA/C%/M 1 Se un tal uomo sia degno di regnare dillo tu* io sono quello che t9ho detto! MAC3!;; 1 Con di regnare ma nemmeno di )i)ere+ , misero paese+ Angariato sotto lo scettro lordato di sangue d9un feroce tiranno usurpatore quando potrai di nuo)o salutare i giorni d9una sana integrit; se l9erede diretto del suo regno s9interdice da s: accusandosi da solo e bestemmia la sua stessa semenzaB Il tuo regale genitore era un santo e la regina che t9ha partorito un9esistenza )issuta in ginocchio pi che in piedi morendo lentamente un giorno dopo l9altro di sua )ita!!!Addio+ Le tare di cui tu t9accusi m9hanno bandito per sempre dalla Scozia+Rassegnati o mio cuore qui muoiono le tue grandi speranze+ MA/C%/M 1 Co "acduff questo nobile tuo furore = il segno della tua integrit; e cancella di colpo dal mio animo ogni nero sospetto su di te riconciliando tutti i miei pensieri con la tua lealt; d9uomo d9onore! ?uesto "acbeth d9inferno ha messo in atto tanti trucchi e trappole con il fine d9attrarmi in suo potere che una saggia cautela mi raffrena da ogni credula fretta! "a lass presieda Iddio su quanto ha da succedere Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 67

fra me e te+ %erch: da questo istante "acduff mi metto sotto la tua guida e ti smentisco tutto quel che ho detto contro me stesso rinnego ogni colpa ogni difetto che m9ero addossato tutti fuor della mia )era natura! Cessuna donna m9hai mai conosciuto> non ho mancato mai ha un giuramento> bramato ho appena quello che era mio> mai )enni meno alla parola data> tradire non saprei nemmeno il dia)olo con un9altro> la )erit; m9= cara non meno della )ita> = stata questa la prima )olta che una falsit; = uscita di mia bocca ora parlando di me stesso a te! "a quell9uomo ch9io sono )eramente = tuo pronto ai tuoi ordini e a quelli del mio po)ero paese> alla cui )olta in)ero il )ecchio prode Si0ard prima che tu arri)assi era in procinto di mettersi in marcia con diecimila armati in pieno assetto! Coi muo)eremo adesso insieme a lui e sia pari la nostra buona sorte alla giustezza della nostra causa! "a tu taci! %erch: non dici nienteB MAC3!;; 1 2ose grade)oli ed ingrate insieme non = facile conciliarle subito! MA/C%/M 1 @a bene! Ce riparleremo dopo!

'
Entra (*!!

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

6&

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

6F

ATT% I) $ SCE(A III * +Passo a tre Malcolm< Mac3:ff< &oss2 Entra (*!! MAC3!;; 1 ,h guardate chi arri)a+ MA/C%/M 1 /n mio connazionale> ma chi sia non lo ra))iso! MAC3!;; 1 "io caro cugino ben)enuto da queste parti! MA/C%/M 1 Ah si ora lo riconosco+!!!#io benigno pro))edi tu a rimuo)er al pi presto le cause che ci rendono stranieri l9uno all9altro+ &%SS 1 Amen mio signore! MAC3!;; 1 In Scozia come )aB Sempre lo stessoB &%SS 1 Ah po)ero paese+ Timoroso quasi di riconoscere s: stesso+ %i non si pu< chiamarla nostra madre ma nostra s:poltura> o)e nessuno che non sia proprio d9ogni cosa ignaro sa pi sorridere> do)e sospiri e gemiti e lamenti forano l9aria inascoltati> do)e pene atroci sembrano ormai un male quotidiano> do)e se la campana suona a morto nessuno pi si domanda per chi> e la )ita delle persone oneste dura ancor meno di quella dei fiori ch9esse portano in cima ai loro capelli perch: muoiono prima d9ammalarsi! MAC3!;; 1 2he resoconto+ Ein troppo colorito e tutta)ia talmente )eritiero+ MA/C%/M 1 4 qual9= la sciagura pi recenteB &%SS 1 ?uella successa soltanto da un9ora fa gi; coprir di fischi chi ne parla perch: ne )iene una ogni minuto! MAC3!;; 1 "ia moglie come staB &%SS 1 Ah bene!!! MAC3!;; 1 4 i piccoliB &%SS 1 3ene anche loro! MAC3!;; 1 Il tiranno non ha dato di testa contro la loro paceB &%SS 1 Co erano bene in pace tutti quanti quand9io li ho lasciati! MAC3!;; 1 Con essere troppo a)aro di parole! 2ome stanno le coseB &%SS 1 ?uando sono partito per )enir)i a recar queste notizie il cui peso con pena ho sopportato corre)a )oce di molti notabili in fermento> del che mi fu conferma l9a)er )isto io stesso coi miei occhi mo)imenti di truppe del tiranno! D il momento d9andare in loro aiuto! $A Malcol&' La )ostra sola apparizione in Scozia basterebbe a creare dei soldati e a far combattere le nostre donne per scrollarsi di dosso quest9angoscia! MA/C%/M 1 Sia loro di sollie)o la notizia che ci accingiamo ad andare da loro! Il grazioso so)rano d9Inghilterra ci ha prestato il buon Si0ard e diecimila uomini> soldato pi esperto e )aloroso non c9= in tutta la 2ristianit;! &%SS 1 @orrei poter)i anch9io recare in cambio ugual sollie)o+ "a ohim= ho parole da urlarsi solo all9aria in un deserto do)e nessun orecchio udir potesse il loro risuonare! MAC3!;; 1 2he paroleB Riguardano la causa generale o sono l9appannaggio di dolore ch9= riser)ato ad un singolo pettoB &%SS 1 D cosa di cui non c9= cuore onesto che non ne condi)ida in parte il duolo ma la sua grossa parte = sol per te! MAC3!;; 1 Se = mia non trattenertela con te ancor pi a lungo dammela senz9altro! &%SS 1 Le tue orecchie non serbino eterno odio alla mia lingua che sta per riempirle del pi tremendo suono mai udito! MAC3!;; 1 Ah comincio a capire!!! &%SS 1 Il tuo castello colto di sorpresa occupato tua moglie ed i tuoi figli tutti sel)aggiamente trucidati> e descri)erti come nei dettagli sarebbe aggiunger anche la tua morte a quel mucchio di miseri cerbiatti assassinati! MA/C%/M 1 #io misericordia+!!! $A Macdu--' Su uomo animo+ Con calcarti il cappello sulla fronte+ Sfoga il dolore tuo con la parola! #olore che non parla bisbiglia al cuore sopraffatto l9ordine di spezzarsi! MAC3!;; 1 $A (oss' Anche i bambiniB Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 6G

&%SS 1 "oglie bambini ser)itori tutti che si sono tro)ati li sul posto! MAC3!;; 1 4d io lontano+!!!/ccisa anche mia moglieB &%SS 1 Te l9ho detto! MA/C%/M - $A Macdu--' Ti de)i far coraggio> e sia la nostra mortale )endetta la medicina al tuo mortale dolore! MAC3!;; 1 Tu non hai figli!!!Tutti miei picciniB 5ai detto tuttiB!!!Infernale spar)iero+ Tutti+!!!"a come+ Tutti i miei pulcini con la lor chioccia in una sola presaB MA/C%/M 1 Reagisci da uomo! MAC3!;; 1 Lo far< ma da uomo do)r< pure sentirlo* come faccio a bandir dalla memoria che quelle cose erano ed erano per me le pi prezioseB!!! 4 il cielo se n9= stato li a guardare senza soccorrerliB "acduff dannato+ %er colpa tua sono stati colpiti sciagurato che sono+ %er le mie non gi; per le loro colpe s9= abbattuto su loro l9assassino+!!! 2onceda #io la pace alle loro anime+ MA/C%/M 1 4 sia questa per te "acduff la silice sulla quale affilare la tua lama! Ea9 che il dolore in te si muti in rabbia non spegner l9impeto del cuore* infiammalo+ MAC3!;; 1 ,h potrei pur far la donna cogli occhi e lo smargiasso con la lingua* Tu benigno cielo taglia tu gli indugi e fa che questo demonio di Scozia io me lo possa tro)ar faccia a faccia alla portata di questa mia spada> e se ne uscisse sal)o )oglia #io perdonare pure lui+ MA/C%/M 1 ?uesto = parlar da uomo! @ieni andiamo dal re! Le nostre forze sono pronte non ci resta che raggiungerle dopo a)er preso congedo da lui! "acbeth = ormai maturo per essere scrollato dal suo albero> e i celesti %oteri ne stanno gi; apprestando gli strumenti! 2erca di farti cuore come puoi! Con c9= notte sA lunga che non abbia speranza di mattino! Escono

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

6I

ATT% 9!I(T% ATT% ) $ SCE(A I * +/a follia di /ad0 Mac1eth $ monolo.o2 Dunsinane, il castello di Macbeth.

'
Entra LADY MACBETH con un candeliere in &ano

'
!i stro$iccia le &ani /A34 MACBETH 1 /n9altra macchia+!!!

'
/A34 MACBETH 1 @ia maledetta macchia+!!! @ia ti dico+ /no due tocchi!!!Su questo = il momento+ L9inferno = tenebroso!!!! @ergogna mio signore che )ergogna+ /n soldato e cosA pieno di paura+ "a che bisogno c9= d9a)er paura che lo si scopra se non c9= nessuno che pu< chiedere conto a noi potentiB %er< chi mai a)rebbe immaginato che il )ecchio a)esse in corpo tanto sangue+!!!

'
/A34 MACBETH 1 Il signore di Eife a)e)a moglie! #o)9= ora la moglieB!!! Ah saranno mai pulite queste maniB!!! Co basta mio signore basta basta+ 2on questi eccessi tu ro)ini tutto+

'
/A34 MACBETH 1 ?ui sa ancora di sangue* non basteranno tutti i balsami d9Arabia a profumar questa piccola mano! $!os$ira'

'
/A34 MACBETH 1 L;)ati le mani!!!! La )estaglia!!!!Con esser cosA pallido!!!! Te l9ho gi; detto* 3anquo = sotterrato e non pu< pi le)arsi dalla fossa!

'
/A34 MACBETH 1 A letto a letto a letto+ 3ussano gi alla porta! Andiamo a letto+ Esce

'

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

6J

ATT% ) $ SCE(A ) * +/ann:ncio della fine di Mac1eth $ monolo.o2 Dunsinane, nel castello Entrano, con ta&buri e bandiere, MACBETH, !EYT*. e soldati MACBETH 1 Issate le bandiere sugli spalti sempre al grido di 8Arri)ano8+ La resistenza del nostro castello si rider; di un assedio da burla* restino pure qui finch: la fame non li di)ori e li strugga il colera+ Se non fossero stati rinforzati da quelli che da noi hanno disertato li a)remmo gi; affrontati arditamente e ricacciati indietro a casa loro! $'rida di donne all"interno' 2os9= questo clamoreB SE4T%( 1 Sono donne donne che gridano mio buon signore! Esce MACBETH 1 Io non so quasi pi quale sia il sapor della paura! /n tempo a udire un grido nella notte m9a)rebbe raggelato tutti i sensi e ad ascoltare un macabro racconto mi si sarebbero rizzati in testa irti i capelli come se animati da propria )ita! Sono sazio d9orrori* e la ferocia consueta compagna di tutti i miei pensieri di massacro pi non riesce a farmi trasalire! $(ientra !EYT*.' 4bbene allora perch: quelle gridaB SE4T%( 1 D morta la regina monsignore! MACBETH 1 #o)e)a pur morire presto o tardi> il momento do)e)a pur )enire di udir questa parola!!! #omani e poi domani e poi domani il tempo striscia un giorno dopo l9altro a passetti fino all9estrema sillaba del discorso assegnato> e i nostri ieri saranno tutti ser)iti a rischiarar la pol)erosa )ia )erso la morte a dei pazzi! Spegniti bre)e candela+ La )ita = solo un9ombra che cammina un po)ero attorello sussiegoso che si dimena sopra un palcoscenico per il tempo assegnato alla sua parte e poi di lui nessuno udr; pi nulla* = un racconto narrato da un idiota pieno di grida strepiti furori del tutto pri)i di significato+ $Entra una !TA,,ETTA' Tu )ieni a usar la lingua! %arla presto+ STA;;ETTA 1 "io grazioso signore do)rei dirti di qualcosa che giuro d9a)er )isto ma non so come dirlo! MACBETH 1 A)anti parla+ STA;;ETTA 1 "entr9ero di )edetta in cima al colle ho ri)olto lo sguardo )erso 3irnam e m9= parso d9un tratto che si muo)esse l9intera foresta! MACBETH 1 3ugiardo+ "iserabile+ 2he dici+ STA;;ETTA 1 S9abbatta su di me la )ostra collera se non = )ero* a tre miglia da qui lo potrete )edere da )oi stesso! 5o detto* una foresta che si muo)e! MACBETH 1 Se dici il falso penzolerai )i)o al pi )icino tronco finch: sarai seccato dalla fame! "a se quello che riferisci = )ero non m9importa se fai lo stesso a me! $Tra s/' Sento )enirmi meno la fiducia e mi s9affaccia il dubbio sull9equi)oco profetare del dia)olo che ti mentisce facendoti credere di dirti il )ero* 8Con de)i temere fintanto che non )edrai a)anzare la foresta di 3irnam )erso #unsinane!!!8 4d ora una foresta si muo)e )eramente )erso #unsinane+ All9armi+ All9armi+ Euori fuori tutti+ Se quello che costui m9annuncia = )ero = inutile tenersi qui arroccati o tentare comunque di fuggire! Io comincio a stuccarmi anche del sole e ad augurarmi che crollasse subito la struttura del mondo!!!La campana+ Suonate la campana dell9allarme+ @enti soffiate+ @enga la catastrofe+ %otremo almeno dire di morire con tutte lHarmi nostre indosso+ $Escono'

'
Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5 6K

ATT% ) $ SCE(A )III * +Passo a d:e d:ello finale di Mac1eth con Macd:ff2 .ella $iana attorno al castello Entra MACBETH MACBETH 1 4d io do)rei impersonar la parte dello sciocco romano a darmi morte con la mia stessa spadaB!!! Einch: io )eda gente ancora )i)a le ferite stanno meglio addosso a loro! Entra MACD+,, MAC3!;; 1 2ane d9inferno+ A me )oltati a me+ MACBETH 1 Era tutti i miei nemici ho schi)ato finora solo te! @attene! 5o l9anima gi; troppo pesante di sangue tuo! MAC3!;; 1 %arole non ne faccio! La mia )oce sta tutta in questa spada esecrabile furfante sanguinario pi di quanto parola possa dire+ !i battono MACBETH 1 Sprechi fatica! Sarebbe pi facile per te tagliare a fil di spada l9aria impalpabile che trarre sangue da me! @a9 lasciala cadere la tua lama su )ulnerabili celate> io )i)o una )ita stregata* il suo destino = di non essere tolta da nessuno che sia stato da donna partorito! MAC3!;; 1 #ispera allora della tua fattura+ 4 l9angelo che hai sempre ser)ito ti dica come "acduff fu strappato con un taglio dal grembo di sua madre per parto prematuro! MACBETH 1 "aledetta la lingua che lo dice+ %erch: dicendolo tu hai riempito il meglio della mia essenza d9uomo di paura! 4 mai pi siano creduti quei ghignanti impostori di demoni che ci raggirano coi doppi sensi che a parole c9intronano le orecchie di promesse per poi poterle infrangere ed ingannare le nostre speranze! Io con te mi rifiuto di combattere+ !&ette di battersi MAC3!;; 1 4 allora arrenditi come un )igliacco e )i)i sol per essere spettacolo e ludibrio alla gente> ti appenderemo effigiato ad un palo con sotto questo scritto* 84cco il tiranno+8 MACBETH 1 S9= per baciar la terra sotto i piedi del gio)inetto "alcolm s9= per essere morso dall9insulto della plebaglia non m9arrender<! S9anche l9intera foresta di 3irnam = a #unsinane )enuta e s9anche tu che mi sei qui da)anti non sei stato da donna partorito io mi gioco qui l9ultima partita! 4cco pongo il mio scudo di battaglia a)anti a me! %erci< "acduff in guardia+ 4 dannato chi dice prima*83asta8! Escono co&battendo

'
;I(E

Accademia Scharoff - ./n 0eek1end al mese 1 "A234T5

6L