Anda di halaman 1dari 6

31/12/13

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio


Stampa

Andate per tutto il mondo e predicate il vangelo a ogni creatura(Mc 16, 15). Se qualcuno si vergogner di me e delle mie parole, il Figlio dell'uomo si vergogner di lui quando ritorner nella gloria sua e del Padre e degli angeli santi (Lc 9, 26).

Disegno di Sergio Toppi

I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino. Dopo otto giorni gli fu messo nome Ges Il b rano del vangelo ci narra un episodio della vita di una famiglia eb rea, ma lamb ientazione inusuale per una nascita. Si tratta di una famiglia emarginata socialmente. Eppure il b amb ino Dio e la giovane donna lha concepito e partorito nella verginit. Alcuni pastori si affrettano, in risposta a un messaggio dal cielo, per riconoscerlo e glorificarlo a loro modo. Vi difficile considerarlo vostro Dio? Volgete il pensiero per un attimo al fascino persistente esercitato da sua madre su uomini e donne di ogni amb iente e classe, su persone che hanno conosciuto successi o fallimenti di ogni tipo, su uomini di genio, su emarginati, su soldati angosciati e destinati a morire sul campo di b attaglia, su persone che passano attraverso dure prove spirituali. Il genio artistico si spesso consacrato alla sua lode: pensate alla Piet di Michelangelo, al gran numero di Madonne medievali e rinascimentali, alle vetrate incantevoli della cattedrale di Chartres e alla pi b ella di tutte le icone: la Madonna di Vladimir, che aspetta con pazienza, nel Museo Tretiakov di Mosca, giorni migliori. Perch la Madonna ispira tanta umanit? Forse perch , come dicono gli ortodossi, unicona (= immagine) di Dio? Forse perch Dio parla per suo tramite anche se Maria resta sempre una sua creatura, sia pure una creatura unica grazie ai doni ricevuti dal Padre? Tutto ci stato oggetto di discussioni, spesso accese, quando spiriti grandi cercarono di esprimere in termini umani il mistero di Dio fatto uomo. Maria fu definita madre di Dio, theotokos, e ci contrib u a calmare dispute intellettuali. Questo appellativo particolarmente caro ai cristiani dellEst, ai nostri fratelli del mondo ortodosso, ed profondamente radicato nella loro teologia, ripetuto spesso nelle loro b elle liturgie, specialmente nella liturgia b izantina, che stata considerata la pi perfetta proprio per via

www.sanpaolobari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=127:1-gennaio-2014-solennita-di-maria-santissima-di-dio&catid=58&Itemid=452&tmpl

1/6

31/12/13

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio

nelle loro b elle liturgie, specialmente nella liturgia b izantina, che stata considerata la pi perfetta proprio per via delle sue preghiere ufficiali dedicate al culto di Maria. Cominciamo lanno nel segno di questo grande mistero. Cerchiamo allora di approfondire la nostra devozione a Maria, Madre di Dio e nostra, eliminandone, per, ogni traccia di sentimentalismo spicciolo. Tentiamo di convincere i giovani che si tratta qui di un idealismo rispondente, certo, alle aspirazioni pi profonde dello spirito umano, ma che richiede impegno e molto coraggio.

+Dal vangelo secondo Luca (Lc 2,16-21) I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino. Dopo otto giorni gli fu messo nome Ges In quel tempo, [i pastori] andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ci che del bambino era stato detto loro. Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, comera stato detto loro. Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Ges, come era stato chiamato dallangelo prima che fosse concepito nel grembo.

Dalla Parola del giorno Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. Come Maria Ho pensato spesso a Lei in queste ultime settimane. Dopo molte confessioni Natalizie non ho potuto fare altro che prendere tra le mani il rosario e chiedere a Maria di proteggere, accompagnare, rialzare e custodire alcuni fratelli e sorelle che hanno consegnato alle mie povere mani le loro fragilit e i loro desideri. Sono felice che questo nuovo anno inizi nel Suo nome. Mi affascina l'atteggiamento di Maria che Luca ci ricorda nel brano che la liturgia ci ha donato oggi. Dentro l'uragano di novit che seguito all'incontro con Gabriele, Maria custodisce e medita ogni cosa nel suo cuore. Penso che questo sia preziosissimo anche per ciascuno di noi all'inizio di questo nuovo anno. Incontri, scelte, avvenimenti, nuovi slanci o sedimentate immobilit, hanno segnato l'anno che si appena concluso. La Parola ci ha accompagnato, guidato, rialzato e sostenuto. Lo Spirito di Dio ha lavorato in incognito nella nostra vita, donandoci ci di cui - magari a nostra insaputa - avevamo bisogno. Per molti di noi questo anno appena trascorso ha segnato scelte importanti. Ripenso agli amici che hanno celebrato il sacramento del matrimonio, ai confratelli che hanno ricevuto il dono del diaconato o del presbiterato, agli amici che hanno iniziato un nuovo cammino affidandosi alle mani di Dio. Ripenso a chi inizier questo nuovo anno segnato dal tragico evento della morte, della separazione, del divorzio, della perdita del lavoro o dell'allontanamento dal ministero. Come Maria anche noi dobbiamo custodire e meditare la nostra storia, scovare la presenza di Dio annodata ai fatti e agli eventi che hanno segnato - nella gioia o nella fatica - il tempo che ci stato donato. la nostra quotidianit, la ferialit pi ordinaria come quella di Maria a Nazareth, il luogo in cui possiamo fare esperienza di Dio. Coraggio, cari amici! Ripartiamo da Dio, dalla Sua Parola, da un tempo di preghiera pi costante e maturo. Impariamo a darci ordine, a volerci un p pi bene, a fare gerarchie evangeliche di vita, a progettare la nostra storia mettendoci come fogli bianchi davanti all'estro imprevedibile di Dio. Raccogliamo tutti i desideri e le paure che ci riempiono il cuore, lasciamoli nelle Sue mani. Non c' posto pi sicuro. Garantito. Buon anno con affetto
www.sanpaolobari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=127:1-gennaio-2014-solennita-di-maria-santissima-di-dio&catid=58&Itemid=452&tmpl 2/6

31/12/13

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio

don Rob erto Seregni

Non lasciarci soli Maria, Madre di Dio e Madre nostra, non lasciarci soli nel nostro cammino, ma vieni in nostro aiuto nelle situazioni che ora viviamo. Nessuno di quelli che si sono rivolti a te rimasto deluso e senza risposta. Presenta con il tuo amore di Madre, la nostra preghiera al Signore perch ci renda capaci di affidarci sempre, con totale fiducia ai suoi disegni di salvezza e di impegnarci ogni giorno per trasformare il mondo della salute, della malattia e della sofferenza, in una scuola di nuova umanit, di relazione fraterna e di aiuto, di amore, di salute piena e di speranza. Amen

Bulgakov, teologo ortodosso, definiva Maria, sapienza creata. Diceva che Dio, sapienza increata, per darci la sapienza incarnata che Ges Cristo, si servito di Maria, sapienza creata. Ma Maria anche madre nostra. La totalmente vergine, non pu che essere totalmente Madre, senza nessun limite di maternit: Madre dell'intera umanit. Ricorriamo dunque con fiducia incondizionata a Lei che tutto pu sul cuore di quel Dio che suo Figlio.

"La santa messa a Damasco ringraziamento per il nostro Padre convertito; invocazione per la conversione nostra; supplica per la santificazione e l'apostolato di tutti" (SP, maggio 1949).

Disegno di Sergio Toppi

"Gloria a Dio!A questo prima di tutto ci chiama il Natale: a dare gloria a Dio, perch buono, fedele, misericordioso. In questo giorno auguro a tutti di riconoscere il vero volto di Dio, il Padre che ci ha donato Ges. Auguro a tutti di sentire che Dio vicino, di stare alla sua presenza, di amarlo, di adorarlo. E ognuno di noi possa dare gloria a Dio soprattutto con la vita, con una vita spesa per amore suo e dei fratelli. Pace agli uomini".
www.sanpaolobari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=127:1-gennaio-2014-solennita-di-maria-santissima-di-dio&catid=58&Itemid=452&tmpl 3/6

31/12/13

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio con la vita, con una vita spesa per amore suo e dei fratelli. Pace agli uomini".

MESSAGGIO URBI ET ORBI - NATALE 2013 - Mercoled, 25 dicembre 2013

La vita di ogni uomo una favola scritta dalla mano di Dio. H. C. Andersen

Faceva un freddo pungente. I pastori si scaldavano attorno al fuoco. La notizia della nascita di un nuovo re, rivelata proprio a loro dalle luminose creature alate, li aveva sconvolti. Volevano andare a vederlo e venerarlo e implorare da lui salute e pace. Anche Filippo, il ragazzino che faceva da apprendista nel gruppo di pastori, aveva sentito l'annuncio degli angeli e stava gi pensando a che cosa portare in dono al Bambino di Betlemme. Ma se tutti i pastori si allontanavano, chi avrebbe badato alle pecore? Non potevano certo lasciarle da sole! Nessuno di loro voleva rinunciare a vedere il neonato Re. Uno dei pastori ebbe un'idea: sarebbe rimasto a custodire le pecore quello di loro che portava il dono pi leggero. Portarono la bilancia vicino al fuoco. Il primo pose sulla bilancia una grossa anfora piena di latte e aggiunse una pesante forma di formaggio. Il secondo port una enorme cesta piena di mele. Il terzo, a fatica, colloc sulla bilancia un voluminoso fascio di rami e ceppi d'albero, che sarebbero serviti per scaldare la stalla per un bel po' di tempo. Rimaneva solo Filippo. Tristemente il ragazzo guardava la sua piccola lanterna, l'unica ricchezza che possedeva. Era il dono che voleva portare al Bambino Re. Ma pesava cos poco. Esit un attimo. Poi decisamente si sedette sulla bilancia con la lanterna in mano e disse: Sono io il regalo per il Re! Un bambino appena nato ha certamente bisogno di qualcuno che porti la lampada per lui. Intorno al fuoco si fece un profondo silenzio. I pastori guardavano il ragazzo sulla bilancia, colpiti dalle sue parole. Una cosa era certa: in nessun caso Filippo sarebbe rimasto al campo a custodire le pecore. Il regalo sei tu, non le cose che porti...

Le Vostre Opinioni
Per esprimere consigli, opinioni...contattateci all'indirizzo e-mail: info@sanpaolobari.it

visita il sito www.sanpaolobari.it

www.sanpaolobari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=127:1-gennaio-2014-solennita-di-maria-santissima-di-dio&catid=58&Itemid=452&tmpl

4/6

31/12/13

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio


Se non vuoi pi ricevere questa newsletter clicca qui

www.sanpaolobari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=127:1-gennaio-2014-solennita-di-maria-santissima-di-dio&catid=58&Itemid=452&tmpl

5/6

31/12/13

1 Gennaio 2014 - Solennit di Maria Santissima di Dio

LASCIA I TUOI COMMENTI

Effettua il login per inserire un commento


Username Password

Iscriviti

Passw ord dimenticata

Ricordami

Login

Commenta come ospite


Nome (Richiesto): Email (Richiesto):

Where are you?

Rileva Posizione

Sottoscrivi

Accetta i termini e condizioni.

Invia Commento

Commenti

Commenti | Commenta

Vecchi com m enti Prim a

Nuovi com m enti Prim a

RSS

Em ail

Nessun commento trovato

www.sanpaolobari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=127:1-gennaio-2014-solennita-di-maria-santissima-di-dio&catid=58&Itemid=452&tmpl

6/6