Anda di halaman 1dari 2

Arterie

Arteria Temporale Superficiale:


Insieme allarteria mascellare, il ramo di diramazione terminale della carotide esterna. Origina
nella ghiandola parotide dietro il collo della mandibola.
Lungo il suo decorso cede due rami collaterali: larteria trasversa della faccia e larteria temporale
media.
Larteria trasversa della faccia si porta in avanti per vascolarizzare la guancia. Si distribuisce al
muscolo massetere, al buccinatore e ai corpi adiposi.
Larteria temporale media va a vascolarizzare il muscolo temporale contraendo anastomosi con le
arterie temporali profonde (rami superiori della mascellare).
Larteria temporale superficiale termina con un ramo parietale, che si porta superiormente e in
avanti, e in ramo parietale con direzione obliqua dallalto verso il basso e dallavanti allindietro.

Arteria Mascellare Interna:
Insieme allarteria temporale superficiale, il ramo di diramazione terminale della carotide esterna.
Origina nella ghiandola parotide dietro il collo della mandibola.
Si porta orizzontalmente in avanti per raggiungere la fossa infratemporale prima e la pterigo
palatina poi dove si risolve nel suo ramo terminale: larteria sfeno palatina.
Lungo il suo decorso cede ben 14 rami che possono essere suddivisi in rami superiori, inferiori,
anteriori e posteriori.

Rami superiori in direzione postero anteriore:
Arteria auricolare profonda: origina dalla mascellare o dallarteria timpanica per distribuirsi
allorecchio (membrana del timpano e condotto uditivo esterno).
Arteria timpanica: si inserisce nella fessura petro - timpanica e opera la vascolarizzazione degli
ossicini dellorecchio e del versante interno della membrana timpanica.
Arteria meningea media: si inserisce nel foro spinoso per irrorare le meningi.
Arterie temporali profonde: vascolarizzano il muscolo temporale contraendo anastomosi con
larteria temporale media.



Rami inferiori:
Arteria alveolare inferiore: penetra nella mandibola per raggiungere gli alveoli dellarcata inferiore.
Uno dei suoi rami attraversa il foro mentale.
Arteria masseterina: scavalca lincisura della mandibola per raggiungere il massetere.
Arterie pterigoidee: si distribuiscono ai muscoli omonimi.
Arteria buccale: vascolarizza la guancia.
Arteria palatina discendente: si inserisce allinterno del canale palatino tra tuberosit del mascellare
e processi pterigoidei e si divide nellarteria palatina minore, che supera il foro omonimo per
irrorare il palato molle, e nellarteria palatina maggiore che superato il foro omonimo vascolarizza il
palato duro e con uno dei suoi rami raggiunge il foro incisivo per contrarre anastomosi con larteria
sfeno palatina e concorrere alla vascolarizzazione delle cavit nasali.

Rami anteriori:
Arteria alveolare superiore posteriore: vascolarizza i molari dellarcata superiore.
Arteria infraorbitaria: attraversa il foro infraorbitario vascolarizza alcuni muscoli dellocchio e il
sacco lacrimale. Cede come rami collaterali larteria alveolare superiore media e anteriore che
contraggono anastomosi con le arterie contro laterali per vascolarizzare premolari, canini e incisivi
superiori.

Rami posteriori:
Arteria del canale pterigoideo: attraversa il canale omonimo
Arteria faringea: vascolarizza la faringe dopo aver attraversato il canale omonimo.

Ramo terminale:
Arteria sfeno palatina: superato lomonimo foro, si divide in un ramo settale, che va a
vascolarizzare il setto nasale, e in un ramo laterale, che va a vascolarizzare la parete laterale delle
cavit nasali.
Il ramo settale contrae anastomosi con larteria palatina maggiore.