Anda di halaman 1dari 2

Analisi vetrino

Organo pieno: il preparato a piccolo ingrandimento presenta una composizione e


colorazione omogenea e senza la presenza di lumi
Filamentoso: dal preparato sono visibili solo fibre di tipo filamentoso bel
regolari
Parenchimatoso: il preparato presenta delle cellule ad andamento compatto
(connettivo se c)
Linfoide: perch si vedono strutture circolari quali centri germinativi e
non noto la presenza di cellule molto diverse dal tessuto prevalente a elevato rapporto
n/c, e queste cellule sono disposte proprio in modo da suggerire la presenza di zone
deputate al loro sviluppo. (Milza: il parenchima si dispone intorno ai vasi quasi come se
li avvolgesse.)
Ghiandolare (eso): individuo formazioni di cellule raggruppate a dare la
tipica forma di adenomeri e riscontro numerosi dotti escretori con epitelio cubico
semplice/pluristratificato (piccoli/grandi dotti escretori
Ghiandolare (endo): individuo cellule con struttura a cordoni/nidi/follicoli
tipica delle cellule endocrine

Fegato: le cellule hanno una struttura a cordoni tipica delle ghiandole endocrine, e delle sezioni di lumi
che appaiono come dotti di ghiandole esocrine! individuo formazione circolari (o ad
andamento irregolare)
Organo a tonache sovrapposte: il preparato a piccolo ingrandimento presenta una
composizione e colorazione non omogenea disposta in pi strati
Non cavo: il preparato non presenta la classica suddivisione in tonache degli
organi cavi (oppure si vede che non vi una superfice luminale)
Cavo: il preparato presenta evidentemente un lume (sezione trasversale); il
preparato presenta la tipica sovrapposizione in tonache degli organi cavi
Vaso: sovrapposizione delle tonache tipica di una vaso con tonaca intima,
media ed avv.
Viscere: sovrapposizione delle tonache tipica di una viscere con una
tonaca mucosa, una sottomucosa, una muscolare ed unavventizia

Lingua: o descritto dall'esterno verso l'interno. ep squamoso stratificato cheratinizzato,


poi un sottostante strato di connettivo che potrebbe corrispondere ad una lamina
propria e poi la muscolatura che era circondata ogni tanto da altro connettivo
(organizzazione filamentosa)

Polmone: pieno: nonostante ci siano spazi otticamente vuoti, a piccolo ingrandimento


il preparato presenta una composizione e colorazione omogenea; parenchimatoso: le
cellule formano un tessuto prevalente, uniforme e compatte
Occhio nudo: sezione apparentemente compatta, chiara, con strutture pi scure e piccoli spazi
otticamente vuoti.
4x: si osservano numerosi spazi otticamente vuoti di forma irregolare, alcuni dei quali pi grandi e
aventi una parete pi continua e spessa; si osservano strutture apparentemente vascolari di diverse
dimensioni.
10x: si iniziano ad intravedere i nuclei delle cellule che formano la parete degli spazi otticamente vuoti
di cui quelli pi grandi sembrano presentare pi di uno strato; si osservano inoltre meglio le strutture
vascolari di cui si iniziano ad intravedere meglio le pareti.
40x: si osservano alcune cavit pi grandi rivestite da epitelio cilindrico apparentemente
pseudostratificato e specializzato, accompagnato da tessuto muscolare liscio e a volte da piccole
porzioni di cartilagine ialina; altre dalla parete pi sottile e che via via sembrano ridursi di calibro;
inoltre strutture vascolari di diverse dimensioni poste tra un parenchima di epitelio pavimentoso
semplice organizzato intorno a spazi otticamente vuoti e irregolari pi o meno grandi.
Si tratta di una sezione di polmone in cui si individuano pochissimi residui di cartilagine delle
ramificazioni dei bronchi (epitelio pseudostratificato ciliato), la quale viene via via sostituita da tessuto
muscolare liscio, strutture cavitarie di dimensioni via via sempre minori e dal rivestimento sempre pi
sottile e non specializzato, riconducibili a bronchioli terminali, poi respiratori, dotti alveolari e infine
cavit alveolari delimitate da epitelio pavimentoso semplice, affiancato a quello dei capillari (epitelio
respiratorio).