Anda di halaman 1dari 3

RELAZIONE CORSO FC BARCELONA:

IDENTIT, FILOSOFIA, METODOLOGIA DI


UN CALCIO DIFFERENTE
VILLONGO (BG), 31 LUGLIO 2016

Siamo abituati a vedere, a sentire, a percepire quello per cui siamo stati abituati,
condizionati, quasi per comodit. Difficilmente ci viene da interpretare ed elaborare su base
nuova, inusuale. Ma questa, purtroppo, la natura umana.
Questo lintro del clinic FC Barcelona Metodologia di un Calcio Differente. Appunto,
differente. Una premessa sicuramente dimpatto, per mettere subito in chiaro le cose. Per
addentrarsi nei risvolti pi intimi del settore giovanile pi prestigioso, prolifico ed
importante del mondo, bisogna inevitabilmente porsi in maniera diversa, inusuale, quasi
contro natura.
Questa considerazione si candida gi come spunto di riflessione interessante
relativamente al tentativo di rivoluzione e rilancio iniziato in societ. Lapproccio migliore
in questa situazione dovr infatti essere differente, lontano dallordinario e dal
condizionamento sociale, senza temere le possibili conseguenze negative. Innovazione,
sperimentazione ed originalit dovranno essere le parole dordine.

Filosofia
Sulla base di quanto anticipato in premessa, la filosofia del club non pu che rispecchiare
lidea base di diversit dallordinario. Lobiettivo chiave della societ, infatti, quello di
formare, sin dalle pi tenere fasce det, uomini-calciatori che si sposino perfettamente col
sistema Barcelona, dando continuit al fenomeno blaugrana nel tempo. In altre parole,
tentare di produrre giocatori da Barcelona che, raggiunta let, possano entrare a far parte
della rosa della prima squadra.

Navigare in un'unica direzione, per evitare di perdere tempo ed energie. Questo deve
essere il motto di ogni settore giovanile che voglia considerarsi di livello, quello di lavorare
secondo unidea chiara, comune e condivisa da tutti. Con indiscussi vantaggi nei confronti
dei ragazzi, che percepiranno un ambiente positivo, serio ed organizzato per la loro
crescita tecnica e personale. Ma con enormi risvolti positivi anche per quanto riguarda il
lavoro dei formatori, grazie ad una maggiore identit comune, collaborazione e lavoro di
squadra.

Molti elementi fanno parte della filosofia blaugrana, un po quindi uno stile di vita. Dallo stile
di gioco al concetto di vittoria, dai valori quali rispetto reciproco, amicizia e fratellanza, al
sacrificio ed allabnegazione. Tali principi sono frutto dellintervento dei vari personaggi che
nel corso degli anni ne hanno segnato lesistenza (Cruijff e Guardiola fra i tanti). Un modello
flessibile, dunque, sempre aperto al cambiamento ed al miglioramento.
proprio questa apertura al miglioramento costante il segreto per garantire continuit
ad un progetto che voglia considerarsi vincente e punto di riferimento per il territorio.
Questo tipo di mentalit deve inevitabilmente basarsi sui concetti di condivisione e
confronto, identit, senso di appartenenza e lavoro di squadra, in cui lapporto e le idee
di ognuno debbano ritenersi preziosi elementi di crescita.

Struttura Organizzativa
Filosofia vincente fa rima, e non potrebbe essere altrimenti, con organizzazione. La
struttura del FC Barcelona basa su 5 punti ben definiti: ottenere risultati sportivi, rispettare
uno stile di gioco ben definito, valorizzare i giocatori del club (sia quelli in rampa di lancio
dalle giovanili, che quelli pensionati, comunque importanti risorse per il Club), essere un
riferimento per la comunit, e mantenere criteri economici di sopravvivenza.
Nessuno ha mai parlato di emulare il modello Barcelona, sia chiaro. Ma tentare di
rubarne i principi organizzativi, adattati al contesto di lavoro nel quale ci si trova ad
operare, non sembra essere unidea tanto folle. Lavorare per obiettivi DEVE essere il
diktat di ogni formatore, che solo attraverso questo sistema di goal-setting potr sentirsi
valorizzato, indirizzando in maniera precisa le proprie energie, e quindi risultare come
risorsa preziosa per la societ. Gli obiettivi dovranno riguardare pi dimensioni: da quella
sportiva a quella educativa, da quella sociale (societ di riferimento del territorio, con
rapporto reciproco di valorizzazione dello stesso) a quella specificatamente aziendale
(sempre pi iscritti per garantire la sopravvivenza del Club).

Programmazione Tecnica e Stile di Gioco


Tiki Taka. E sembra di aver gi detto tutto. Ma cosa c davvero dietro questo slogan tanto
invidiato? Un modello di gioco ben consolidato, che ha giovato negli anni delle idee dei
migliori tecnici della storia: il calcio totale olandese portato da Cruijff, le idee sul gioco di
posizione di Van Gaal, o il possesso incessante e le transizioni strategiche di Guardiola, per
citarne alcuni. Il tutto supportato da una programmazione tecnica pluriennale, lineare,
continuativa, dai Benjamn agli Juvenil, secondo una logica di adattamento relativa allet.

Dalla concezione di gioco alle esercitazioni sul campo, dal modello di gioco alla forma di
allenamento. Ecco quindi come i vari Rondos ed i Juego de Posicion entrano a far parte
dellordinaria attivit di ogni categoria, con ovviamente obiettivi specifici relativamente al
gruppo di lavoro. Senza alcun timore nel proporre ed affrontare, anche coi pi piccoli,
problemi e situazioni di natura tattica, quelli che, in fin dei conti, ogni giocatore si trova a
dover risolvere in ogni momento del gioco.
Questo tipo di approccio allallenamento sicuramente differente da quello utilizzato da
molti formatori, guidati giustamente dalle proprie esperienze, convinzioni ed influenze
sociali, ma forse per questo condizionati e poco aperti al cambiamento ed allinnovazione.
Ma non bisogna dimenticarsi della premessa iniziale: per comprendere qualcosa e quindi
migliorarsi bisogna mettersi nelle condizioni di andare contro natura, diffidando dalle
solite percezioni. E in questo senso, per avvicinarsi al modello di programmazione
tecnica blaugrana, dobbiamo fidarci di colui che sempre stato considerato come
mentore di questo sistema vincente, innovatore e rivoluzionario per eccellenza: il
maestro Horst Wein, lallenatore degli allenatori, con il suo Calcio a Misura dei Ragazzi,
ed in particolare il suo Modello dei Giochi Semplificati (per approfondimento, consultare
i due manuali sul modello Wein). In breve, i Giochi Semplificati sono giochi che
frammentano le situazioni tipiche del gioco, quelle da padroneggiare durante la partita,
semplificandone svolgimento e comprensione, favorendone quindi lapprendimento. In
ogni Gioco Semplificato vengono richiamati i principi base del gioco che si vuole proporre,
coinvolgendo ed affrontando, nel frattempo, tutti gli elementi tecnici, tattici, coordinativi,
ecc. parte essenziale del processo di crescita dei giovani calciatori. Dal modello di gioco
alla forma di allenamento, appunto.

Identit, Filosofia, Metodo. Sono questi i tre principi chiave del fenomeno FC Barcelona,
punto di riferimento a livello mondiale sotto la voce valorizzazione settore giovanile.
Partire dunque da qui, da questi tre concetti, per costruire qualcosa di valora, risorsa
importante per la comunit, e per tutti quei ragazzi che sognano il calcio, il gioco pi bello
di tutti.

Stefano DErrico