Anda di halaman 1dari 26

Il Test dInfusione Liquorale

Dr. Pasquale De Bonis

Neurochirurgia
Pol. A. Gemelli
UCSC
ROMA
NPH: definizione
Normal pressure hydrocephalus (NPH) is
a clinical symptom complex characterized
by abnormal gait, urinary incontinence,
and dementia.
Hakim in 1964 describes the triad of
hydrocephalus in the absence of
papilledema and with normal CSF opening
pressure on lumbar puncture.
Algunas observaciones sobre la presion del L.C.R. Sindrome
hidrocefalico en el adulto con presion normal del L.C.R.
Hakim S. Universidad Javeriana, Tesis 957. Bogota,
Colombia, S.A., 1964.
Also avalilable in english as: Some observations on CSF
pressure. Hydrocephalic Syndrome in adults with normal
CSF pressure. (Recognition of a new syndrome)

The special clinical problem of symptomatic hydrocephalus


with normal cerebrospinal fluid pressure: observations on
cerebrospinal fluid hydrodynamics. Hakim S and Adams RD
J Neurol Sci 2:307-327, 1965.
NPH: imaging
Ventricular enlargement out of proportion to sulcal atrophy
Prominent periventricular hyperintensity consistent with
transependymal flow of CSF
Prominent flow void in the aqueduct and third ventricle, the so-called
jet sign, (presents as a dark aqueduct and third ventricle on a T2-
weighted image where remainder of CSF is bright)
Thinning and elevation of corpus callosum on sagittal images
Rounding of frontal horns
Evans index >0.3
NPH: imaging
NPH: trattamento

Diversione liquorale
(NB: una forma di
demenza reversibile)

TVE
NPH: trattamento
Quali pazienti?
J Neurosurg 2010
PREMESSA

L efficienza dei meccanismi che regolano


lomeostasi di ogni sistema biologico pu essere
valutata stressando artificialmente il sistema in
esame e registrandone la reazione

Il Test di infusione liquorale un test da carico cui


viene sottoposto il compartimento intracranico al
fine di valutarne la capacit di tollerare
l infusione continua e prolungata di soluzione
acquosa allinterno degli spazi liquorali
A simple constant-infusion manometric
test for measurement of CSF absorption. I.
Rationale and method.

Katzmann R, Hussey F.
Neurology. 1970 Jun;20(6):534-44
Accessi al Compartimento Liquorale

Spinale
Si penetra nello spazio liquorale attraverso
una rachicentesi. Tale procedura si effettua in
anestesia locale

Ventricolare
Si penetra nello spazio liquorale attraverso una
ventricolostomia. Tale manovra, eseguibile in
anestesia locale, comporta una piccola
incisione cutanea, un foro di trapano e
linserimento di un catetere che attraversando il
parenchima cerebrale raggiunge il corno
frontale del ventricolo laterale
ASPETTI TECNICI

Pompa dinfusione a pressione


continua che infonde nello
spazio liquorale soluzione
Ringer Lattato alla velocit
costante di 1ml/min per 30
minuti.
Lintero sistema chiuso
collegato ad un monitor che
permette di visualizzare e
registrare tutte le onde pulsatili
liquorali oltre ai valori di
pressione liquorale durante tutta
la durata del test
PARAMETRI CONSIDERATI

Pressione liquorale diastolica


e pulsatile basale
Pressione liquorale diastolica
e pulsatile massima
Assorbimento liquorale
Elastanza Intracranica
Onda liquorale
ASSORBIMENTO LIQUORALE
Il liquor viene normalmente prodotto e riassorbito ad una velocit di circa
0.36 ml/minuto. In condizioni fisiologiche il sistema intracranico in grado di
aumentare di sei volte la sua capacit di assorbimento liquorale.
Lassorbimento liquorale pu essere valutato in termini di capacit (AL) o di
resistenza (1/AL, ovvero Rout).

Volume Infuso al minuto


AL = PL Diastolica Massima PL Diastolica Basale
Valori normali riportati in letteratura > 0,1 ml/min/mmHg
Elastanza Intracranica
Lelastanza intracranica valuta lincremento della pressione liquorale
(P) rispetto a variazioni volumetriche (V).
Londa di pressione liquorale esprime come il sistema intracranico
tollera le fisiologiche alterazioni volumetriche che avvengono durante
ogni sistole cardiaca.
Di conseguenza lanalisi dellonda liquorale in condizioni basali e
durante il test dinfusione ci permette di esprimere un indice di
elastanza che rispecchia le condizioni del sistema

PL pulsatile

PL Pulsatile max PL Pulsatile basale


EI =
Elastanza Intracranica
QUESITI DA RISOLVERE

ASSORBIMENTO LIQUORALE ?

ELASTANZA INTRACRANICA ?

QUALI VALORI DI ELASTANZA ?


Test dinfusione
Prima Serie : 32 casi

Resistenza allassorbimento liquorale


30,00

25,00

20,00

15,00

10,00

5,00

0,00
Pazienti
Invariati Migliorati
Test dinfusione
Prima Serie: 32 casi

Elastanza Intracranica
0,80

0,70

0,60

0,50

0,40

0,30

0,20

0,10

0,00 Pazienti
Invariati Migliorati
Test dinfusione
Seconda Serie: 44 casi

Resistenza allassorbimento liquorale

50

45

40

35

30

25

20

15

10

0 Pazienti
Invariati Migliorati
Test dinfusione
Seconda serie: 44 casi

Elastanza Intracranica
1,4

1,2

0,8

0,6

0,4

0,2

0
Pazienti
Invariati Migliorati
Test dinfusione
Terza serie: 20 casi

Elastanza Intracranica

0,8

0,7

0,6

0,5

0,4

0,3

0,2

0,1

0 Pazienti
Invariati Migliorati
Test dinfusione
Terza serie: 20 casi

Resistenza allassorbimento liquorale


25

20

15

10

0 Pazienti

Invariati Migliorati
Classe 1

Classe 2

Correlation between waveform


morphology and Intracranial
Elastance

0,8
Classe 3
0,6
0,4
0,2
0
Class 1 Class 2 Class 3 Class 4
Classe 4
CONCLUSIONI

Il test dinfusione liquorale un esame


altamente sensibile nella individuazione delle
alterazioni della dinamica liquorale

Un indice di Elastanza Intracranica > 0.3


identifica in maniera estremamente affidabile
i pazienti che miglioreranno dopo intervento
di derivazione liquorale

Lanalisi dellonda pulsatile liquorale basale


potr verosimilmente nel prossimo futuro
diventare il parametro diagnostico di
riferimento