Anda di halaman 1dari 25

I CHIMONO A SACCO SU TAGLIA

MANICA ORIZZONTALE
1

Questo chimono a sacco rappresenta la base che


sar utilizzata poi dallallievo per ottenere tutti gli abiti
a fantasia , dopo averlo trasformato.
Limpostazione del reticolo di base di un corpetto o di
una camicia a chimono simile a quello di un corpetto
o di una giacca a giro.Vanno tenute presenti, per, le
seguenti differenze:

1. il dietro ed il davanti del chimono vengono disegnati


contemporaneamente, uno sullaltro, e non separati
(per una maggiore precisione e per poter avere gli
stessi garbi), per cui a tracciato ultimato si prende un
altro foglio di carta, si ricalca il dietro (o il davanti) con
la rotellina e lo si taglia a parte.

2. nei chimono, la larghezza del dietro uguale a quella


del davanti, mentre nei corpetti, giacche, cappotti, abiti
a giro, il davanti pi largo del dietro.

3. nei chimono, non applichiamo la proporzione 1/8 +


0,5 che ci permette di ottenere la larghezza sottofian-
co, bens usiamo una proporzione che ci d subito la
larghezza del davanti (e contemporaneamente anche
quella del dietro, partendo dallangolo A). Precisa-
mente questultima, che rappresenta poi la larghezza
del rettangolo base (o reticolo base), uguale a 1/2
circonferenza seno, soltanto se si tratta di tessuti
elasticizzati.

Se i tessuti non sono elasticizzati, lampiezza potr


essere anche 1/2 circonferenza seno + cm.1,5.
Poich alla larghezza del reticolo base corrisponde
lampiezza del chimono, fondamentale stabilire pre-
ventivamente lampiezza che dobbiamo decidere di
aggiungere alla misura del seno (avremo occasione
di parlare della vestibilit small, middle e large (nel
FIG. 1- Chimono a sacco, a T o con manica orizzontale. modulo vestibilit).

370
La larghezza e quindi lampiezza influenza la comodit dei chimono, per cui pi ampio lindumento, pi
questo sar comodo e pi facili saranno i movimenti (sempre entro certi limiti). Pertanto, dallampiezza minima
di 1/2 circonferenza seno + cm.1,5 si pu giungere gradualmente ad una larghezza maggiore applicando le
proporzioni 1/2 circonferenza seno +3, +4, +5 o pi. Un quadro pi completo delle varie possibilit comunque
lo si pu avere esaminando il grafico delle possibili ampiezze a fine capitolo dei chimono.
Per realizzare un cartamodello con manica a chimono su taglia, necessario avere a disposizione soltanto
la misura di circonferenza seno, particolarmente se esso di linea a sacco; se poi esso semiaderente o
aderente, occorre avere a disposizione una tabella misure.

FIG. 2 - Per impostare il reticolo base, tracciare un angolo retto FIG. 3 - Per ottenere la larghezza e la profondit di qualsiasi
in A. taglia, applicare le proporzioni riportate nel grafico, cha abbiamo
gi usato per ottenere il dietro del corpetto. Si faccia attenzione
per alla proporzione 1/2 seno + 3 che ci permette di ottenere la
larghezza del rettangolo sia per il dietro che per il davanti e che
variabile (vedi premessa).

371
Bisogna poi decidere preventivamente se impostare un chimono base di linea a sacco, semiaderente o
aderente e quindi occorre analizzare con attenzione il figurino.
In questo primo volume, tratteremo la base del chimono senza ripresa sul seno, che indicato preferibilmente
per gli individui di taglia piccola.
Nel secondo volume saranno presi in considerazione i chimono con ripresa sopra il seno (oppure sotto le
braccia o nella accollatura e che potr poi essere eliminata in qualche garbo a fantasia), che consigliabile
per i soggetti di taglia grande.

FIG. 4 - Dagli abbassamenti della verticale centro dietro e centro FIG. 5 - Chiudere il rettangolo del reticolo base con le verticali della
davanti tracciare le orizzontali. larghezza spalla e della larghezza dietro e davanti (questultima rap-
presenta la linea del fianco).

372
CAMICETTA A CHIMONO
Per impostare il reticolo base dei chimono valgono le stesse proporzioni che abbiamo usato per costruire il
tracciato del dietro di un corpetto (confrontare la lezione del corpetto a sacco). Fa eccezione la proporzione che
ci permette di ottenere la larghezza del dietro e del davanti contemporaneamente (quindi la linea del fianco),
che uguale a 1/2 circonferenza seno pi la larghezza desiderata, cos come gi detto nella premessa. Per
quanto riguarda la manica, bisogna stabilire preventivamente la larghezza (che varia a seconda del figurino, della
moda, del gusto della cliente) e linclinazione, di cui parleremo nelle prossime lezioni. Come per il corpetto, alla
manica occorre effettuare lo spostamento di cucitura al centro spalla, spostamento che va eseguito in modo
diverso a seconda del chimono. Riportiamo pertanto i seguenti tre casi di spostamento cucitura:
1. Chimono con manica orizzontale: si aumenta la scollatura del dietro di cm. 1,5 e di cm. 1 al fondo della
manica, sempre sul dietro.
Sul davanti della manica si toglie quello che si aumentato al dietro. Subito dopo, in corrispondenza del punto
larghezza accollatura si innalza cm. 1,5 per le taglie 42 - 44; cm. 2 per 46; cm. 2,5 per 48 e 50; cm. 3 per 52
e 54, esattamente come abbiamo gi detto per il davanti del corpetto a sacco.
2. Chimono con varie inclinazioni della manica: si aumenta la scollatura del dietro di cm. 1,5; di cm. 2 la
punta di spallina e di cm. 2 al fondo manica. Sul davanti della manica si toglie quello che si aumentato al
dietro. Immediatamente dopo, in corrispondenza del punto larghezza accollatura si innalza per la taglia 44 cm.
1,5 (variabili a seconda della taglia, cos come descritto al punto 1).
3. Chimono con ripresa sul seno: si aumenta cm. 1,5 la scollatura del dietro, cm. 2 la punta della spallina
e cm. 2 al fondo della manica. Sul davanti, per, dal punto larghezza accollatura non ci si innalza (per la
sporgenza del seno) del quantitativo riportato ai punti 1 e 2, perch laumento viene ottenuto mediante il mec-
canismo di sviluppo per ottenere la ripresa sul seno. Come prima lezione, andremo ad esaminare la manica a
chimono orizzontale detta anche a T. Una sua caratteristica importante che essa indicata soprattutto per
tessuti morbidi (seta, maglina, ecc.), poich abbassando le braccia, si forma un evidente abbandono di stoffa in
corrispondenza delle ascelle, che accettato in quanto crea un effetto piacevole. Per i tessuti rigidi, il chimono
a T sconsigliato, poich forma un rigonfiamento antiestetico in corrispondenza delle ascelle (si consiglia,
invece, o un chimono con inclinazioni varie, a seconda delleffetto che si vuole conseguire, oppure un chimono
con tassello inserito che consente una cadenza migliore, in quanto la manica pu essere inclinata maggior-
mente, evitando cos abbandoni di stoffa).

FIG. 6 - Modo di costruire il reticolo base di una camicetta a chimono


di taglia 42. Dal punto 6,4 (larghezza accollatura) sullorizzontale 6,4
- 70 riportare la lunghezza manica che di cm. 70.

373
FIG. 7 - Dietro della camicetta a chimono. Si noti lo spostamento di
cucitura al centro spallina e al centro manica. Dalla linea di profondit
giro, abbassare cm. 7 (variabile) per la profondit giro della manica
e per la larghezza manica.

FIG. 8 - Dietro e davanti della camicetta a chimono. Si noti lo sposta-


mento di cucitura al centro spallina ed al centro manica.

374
I CHIMONO CON GARBO A GIRO
MANICA ORIZZONTALE
2

La presenza del garbo a giro sulla manica a chimono a


volte pu generare confusione nel lettore, in quanto se il
figurino non ben disegnato essa pu essere scambiata
per una manica a giro. Pertanto, opportuno richiamare
lattenzione dellallievo sulle differenze fra una manica
a giro ed una manica a chimono con garbo a giro, che
possono essere cos riassunte:

1. nella manica in un sol pezzo vi la mollezza al


sopramanica, che risulta inoltre, pi curvo; la manica
a chimono con garbo a giro molto pi piatta e non
presenta mollezza;

2. la manica a chimono con garbo a giro presenta la


cadenza tipica della manica a chimono ed un abbandono
di stoffa in corrispondenza delle ascelle, che molto
evidente a braccia abbassate.

FIG. 1- Camicetta a chimono con garbo a giro sulla manica.

375
FIG. 2 - Dietro e davanti di una camicetta a chimono di taglia 44. Si
notino: il giro della manica che stato abbassato di cm. 3 dalla linea
di profondit giro ed il garbo a giro. A sinistra, colletto a pistagna,
aderente al collo.

FIG. 3 - Se si desiderano meno pieghe in corrispondenza del garbo


a giro, si pu effettuare uno scarto di cm. 2,5 (variabili).

376
I CHIMONO CON GARBO A RAGLAN
MANICA ORIZZONTALE
3

FIG. 1- Chimono con manica orizzontale e con garbo a fantasia tipo raglan.

377
FIG. 2 - Dietro e davanti di una camicetta a chimono con un garbo a
fantasia tipo raglan.

FIG. 3 - Se si desiderano meno pieghe in corrispondenza dal garbo


tipo raglan, si pu eseguire uno scarto di cm. 2 (variabili).

378
I ABITO CHIMONO ABBOTTONATO DIETRO
MANICA ORIZZONTALE
4

Questabito a chimono con manica orizzontale si diffe-


renzia dalla camicetta pocanzi esaminata, perch sotto la
linea di profondit giro, in corrispondenza delle ascelle,
il garbo della manica (che prosegue con la linea del
fianco) non curvo, ma forma un angolo di 120 circa,
che sar maggiore se si scava di pi il giro.
Si noti labbottonatura di cm.2 sul dietro, che serve
come apertura per indossare labito.

FIG. 1 - Dietro e davanti di un abito a chimono senza inclinazione e quindi con manica orizzontale. Lo spostamento di cucitura si ottiene al
dietro aumentando cm. 1,5 al punto di larghezza accollatura ed 1 cm. al fondo manica; al davanti si toglie lo stesso quantitativo ed al punto
di larghezza accollatura si aumentano cm. 1,5 per la taglia 42.

379
I CHIMONO SU STOFFA 5

FIG. 1 - Modo di sistemare il dietro ed il davanti del chimono su stoffa mettendo: il davanti, intero al centro, sul diritto filo del tessuto ed il
dietro, con cucitura al centro, sul dritto filo del tessuto. Si noti anche il modo di lasciare i rimessi.

380
I CHIMONO CON COLLETTO ASIMMETRICO
SEMIADERENTE E MANICA ORIZZONTALE
6

FIG. 2 - Dietro e davanti di un abito con manica a chimono orizzontale,


semiaderente in vita ed aderente al bacino. Si noti la linea del fianco,
disegnata come guida per la linea curva della larghezza manica. La
semiaderenza, determinata preventivamente, di cm. 3 in pi, in vita.
Il colletto in un sol pezzo ed asimmetrico.

FIG. 1- Abito semiaderente, con manica a chimono orizzontale.

381
I ABITO CHIMONO ADERENTE
MANICA ORIZZONTALE
7

FIG. 2 - Abito aderente in vita ed al bacino, con manica a chimono


orizzontale. Laderenza in vita stata ottenuta disegnando ripre-
sine profonde cm. 3 sul davanti e sul dietro e quindi riportando met
cintura cio cm. 17.

FIG. 1 - Abito a chimono aderente, con manica orizzontale.

382
I ABITO CHIMONO SU TAGLIA
INCLINAZIONE MANICA cm. 1,5
8

ISTRUZIONI

Finora abbiamo considerato soltanto i chimono con la


manica orizzontale o a T.
bene precisare, per, che la manica a chimono pu
presentare varie inclinazioni e quindi numerosissimi
sono i casi da prendere in considerazione, a ciascuno dei
quali corrisponder una determinata linea del chimono,
con un look finale diverso a seconda dellinclinazione
prescelta.
Per passare dal chimono a manica orizzontale a quello
con inclinazione diversa (vedi lezioni successive), suf-
ficiente abbassare la linea orizzontale della spallina di
cm. 1,2 o pi fino ad arrivare alla linea di abbassamento
spalla, oltre alla quale non si pu andare, mentre si pu
continuare ad inclinare la manica (non la spallina) fino al
punto del bacino, precisamente a circa cm.5 sotto la linea
della vita, a cui corrisponde la massima inclinazione.
Si potrebbe fare anche un ragionamento contrario, nel
senso che, partendo da un chimono con inclinazione
della spallina che arriva fino alla linea di abbassamento
spalla (come nel corpetto), si innalza progressivamente
lestremit della spallina di cm. 1,2 o pi fino ad arrivare
al chimono con la spallina orizzontale. Appositi grafici
riportati alla fine del capitolo sul chimono illustreranno FIG. 1 - Dietro di un abito a chimono con inclinazione della manica
portata a cm. 1,5 in s rispetto alla linea di abbassamento spalla.
in modo pi eloquente tutti i possibili casi di inclinazione Per ottenere la larghezza manica, il giro stato scavato di cm. 8
della manica a chimono. (variabili).

383
FIG. 2 - Dietro e davanti di un abito a chimono con inclinazione della manica portata a cm. 1,5 in s rispetto alla linea di abbassamento spalla.
Lo spostamento di cucitura si ottiene togliendo sul davanti lo stesso quantitativo che stato aggiunto alla cucitura del dietro. Immediatamente
dopo, dal punto di larghezza accollatura si aumenta di cm. 1,5 per la taglia 42.

384
I ABITO CHIMONO SU TAGLIA
INCLINAZIONE MANICA cm 1,5 e cm 10
9

FIG. 1 - Dietro di un abito a chimono con inclinazione della


manica di cm. 1,5 in s rispetto alla linea di abbassamento
spalla. Prolungare la linea della spallina fino a cm. 71
(lunghezza totale manica) e da cm. 71 abbassare cm.
10 (variabili fino ad un massimo della linea bacino).

FIG. 2 - Dietro e davanti di un abito a chimono con incli-


nazione della manica di cm. 1,5 in s rispetto alla linea
di abbassamento spalla. Per ottenere lo spostamento
di cucitura, sul davanti si toglie lo stesso quantitativo
che stato aggiunto alla cucitura del dietro. Subito dopo,
dal punto di larghezza accollatura si aumenta di cm.
1,5 per la taglia 42.

385
I ABITO CHIMONO SU TAGLIA
INCLINAZIONE MANICA AL PUNTO SPALLA
10

FIG.1- Dietro di un abito a sacco, con manica a chimono


inclinata sulla linea di abbassamento spalla. Si noti che
per ottenere la forma dellomero, dal punto 1 dellestremit
spallina stato innalzato cm. 1. Lo spostamento di cucitura
si ottiene aumentando cm. 1,5 alla scollatura dietro, cm. 2
alla punta di spallina e cm. 2 al fondo della manica.

FIG. 2 - Dietro e davanti di un abito a sacco con inclinazione


sulla linea di abbassamento spalla. Lo spostamento di
cucitura sul davanti si ottiene togliendo lo stesso quanti-
tativo che stato aggiunto alla cucitura del dietro. Subito
dopo, dal punto di larghezza accollatura si aumenta di
cm. 1,5 per la taglia 44.

386
I CAMICIA CHIMONO
CON TASSELLO INSERITO
11

ISTRUZIONI

Nelle lezioni precedenti abbiamo considerato soltanto


alcuni casi, fra i tanti possibili, di inclinazione della ma-
nica a chimono.
Non va dimenticato, per, che nella manica a chimono
importante anche la comodit.
Pertanto, pi in basso si porta linclinazione della mani-
ca e meno abbondante il tessuto in prossimit delle
ascelle, ma c meno possibilit di portare le braccia in
alto per cui, al fine di agevolare il movimento laterale
delle braccia, necessario ricorrere alluso del tassello
che potr avere forma diversa, ma soprattutto ampiezza
diversa.
Pi ampio sar il tassello, pi agevolato sar il movimento
in alto delle braccia (ovviamente, nel chimono con manica
orizzontale non ci sar bisogno del tassello).
Nel secondo volume prenderemo in considerazione i
tasselli con le varianti della forma e dellampiezza.

FIG. 1- Camicia a chimono con tassello inserito.

387
FIG. 2 - Camicia a chimono con inclinazione della manica di cm. 2 in s rispetto alla linea abbassamento spalla. Per lo spostamento di cuci-
tura, al dietro aumentare cm. 1,5 al punto di scollatura, cm. 2 alla punta di spallina e cm. 2 al fondo. Al davanti togliere lo stesso quantitativo
ed al punto di larghezza accollatura innalzare poi cm. 1,5 per la taglia 44. Si noti il tassello inserito che serve ad aggiungere ampiezza sotto
il braccio e quindi agevola il movimento laterale delle braccia. Per eliminare in parte le pieghe tipiche del chimono sotto il braccio, scartare cm.
2 a circa met profondit giro. A sinistra, in basso, polsino per camicia; in alto, a destra, colletto montato tipo camicia.

388
I GIACCA CHIMONO SEMIADERENTE
A DUE PETTI
12

FIG. 2 - Dietro e davanti di una giacca a chimono con abbottonatura


a due petti, ottenuta aumentando cm. 10 al centro davanti. La scol-
latura a V ed arriva a cm. 6 sotto la linea della vita. Linclinazione
della manica si ottiene innalzando cm. 2 dal punto di larghezza spalla
che di cm. 23 (cio pi larga della camicia o dellabito trattandosi di
una giacca). Quindi si effettua lo spostamento di cucitura secondo le
regole riportate nelle precedenti lezioni. Per la semiaderenza, sono
stati aggiunti cm. 5 in vita e cm. 2 al bacino.

FIG. 1 - Giacca a chimono, semiaderente, a due petti.

389
I CHIMONO SU MISURE DIRETTE 13

MISURE DIRETTE

Abbiamo gi fornito le istruzioni per eseguire un abito a


giro su misure dirette, a cui si rimanda il lettore.
Nel caso dei chimono, occorre rilevare sulla cliente le
seguenti misure dirette (confronta anche la lezione del
corpetto sulle misure dirette):
1. Lunghezza vita dietro
2. Lunghezza totale
3. Larghezza spalle
4. Lunghezza manica: tenendo piegato il braccio ad
angolo retto, misurare dalla scollatura e passando per
lomero ed il gomito arrivare fino al polso.
Tale lunghezza pu essere ottenuta, ma in modo meno
preciso, aggiungendo, alla misura della spallina, la lun-
ghezza della manica in un sol pezzo.
5. Circonferenza seno
6. Circonferenza vita
7. Circonferenza bacino. FIG. 1 - Dietro e davanti di un chimono semiaderente.

Per le misure di controllo importante rilevare sempre


la lunghezza vita davanti, mentre labbassamento
seno e la distanza seni va misurata nel caso dei chi-
mono con ripresa sul seno. Invece, nei chimono senza
ripresa sul seno, queste due ultime misure vanno rile-
vate soltanto se vi un garbo a fantasia, ad esempio
un taglio a bretelle.
Per quanto riguarda limpostazione del reticolo base, la
differenza sostanziale fra un indumento a giro ed uno a
chimono la seguente: nei chimono non usiamo la pro-
porzione 1/8+0,5 per trovare la larghezza sottofianco,
bens calcoliamo e impostiamo direttamente la larghezza
di tutto il reticolo base, utilizzando, a partire dallangolo
A, la proporzione minima di 1/2 semicirconferenza seno
+1, +2, +3, ecc. La proporzione 1/2 semicirconferenza
seno va usata se il tessuto elasticizzato. Concetti pi
approfonditi sulla larghezza del reticolo base saranno
esaminati pi avanti, nella lezione sulla vestibilit. FIG. 2 - Dietro e davanti di un chimono aderente.

390
I VARIABILIT INCLINAZIONE MANICA 14

FIG. 1 - Alcuni possibili casi, precisamente 5, di inclinazione della manica del chimono e della spallina. Essi sono stati ottenuti nel seguente
modo: il caso 1 (rappresentato dalla linea con cerchietti) rappresenta la massima inclinazione della manica ed quella che passa attraverso
il punto di intersezione della linea abbassamento spalla con la linea larghezza spalla. Da questa inclinazione massima si passa ad un
inclinazione minore (come indicato a titolo di esempio nei casi 2,3,4,5) innalzandoci dal punto di intersezione ad esempio di cm. 0,5 oppure
cm. 1 o ancora cm. 2, etc. per giungere al caso 5 rappresentato dalla linea a puntini pieni che la minore inclinazione e che coincide con la
linea orizzontale (del reticolo base) che inizia da A. Questultimo caso 5 lesempio trattato nelle lezioni precedenti e che abbiamo definito
manica orizzontale di un chimono.

391
FIG. 2 - Altri possibili casi di inclinazione della manica a chimono. Prendendo in considerazione il caso 1, possiamo ottenere altre varianti di
inclinazione della manica. Il procedimento il seguente: si mantiene fissa la spallina (che passa attraverso il punto di intersezione fra la linea
di abbassamento spalla e la linea di larghezza spalla) e si varia linclinazione della manica. Poich i casi possibili sono infiniti, fra di essi
abbiamo scelto e rappresentato graficamente linclinazione della manica a cm. 10 in gi, variabili (caso 1), linclinazione che arriva fino al livello
della vita (caso 2) e linclinazione che giunge fino a cm. 5 sotto la linea della vita (caso 3). In tutti questi 3 casi occorre un tassello che deve
essere tanto pi ampio, quanto pi inclinata la manica.

392
FIG. 3 - Il grafico vuole mettere in evidenza altre possibili varianti di inclinazione della manica a chimono, le quali sono state ottenute nel
seguente modo: dopo aver scelto il caso 3 di inclinazione manica - spallina (linea con quadratini) possiamo variare linclinazione della sola
manica, per cui potremo ad esempio avere uninclinazione della manica di cm. 10 (caso 1), oppure di cm. 20 (caso 2), oppure uninclinazione
fino alla linea della vita (caso 3), o anche fino a cm. 5 sotto la linea della vita (caso 4). In tutti questi ultimi quattro casi necessario inserire
un tassello che sar tanto pi largo, quanto pi inclinata la manica.

393
VARIABILIT DI LARGHEZZA CHIMONO E PROFONDITA GIRO

FIG. 4 - Alcuni possibili casi (fra le infinite combinazioni) di variazione FIG. 5 - Il grafico vuole evidenziare il modo di costruire limpianto
della profondit giro in un chimono e della larghezza dietro e da- base o reticolo base di un chimono, utilizzando una delle possibili
vanti. La sezione quadrata evidenziata dai puntini vuole indicare la combinazioni riportate in fig. 388 e rappresentata dalla casella con
larghezza minima (1/2 semicirconferenza seno) e la profondit giro retino. In questo caso stata scelta la soluzione 1/2 semicirconferenza
minima, che si ottiene applicando la proporzione 1/4 di semicircon- seno + 4 (per la larghezza dietro e davanti) e la profondit giro + cm.
ferenza seno + 6. 5 per il giro scavato.

SEMICIRCONFERENZA SENO (S. S.) + VESTIBILIT

1/2 + 6 1/2 + 5 1/2 + 4 1/2 + 3 1/2 + 2 1/2 + 1 1/2

S. S. 1/2 + 6 S. S. 1/2 + 5 S. S. 1/2 + 4 S. S. 1/2 + 3 S. S. 1/2 + 2 S. S. 1/2 + 1 S. S. 1/2


PROFONDIT GIRO (P. G.) + ABBASSAMENTO

+1 P. G. + 1 P. G. + 1 P. G. + 1 P. G. + 1 P. G. + 1 P. G. + 1 P. G. + 1

S. S. 1/2 + 6 S. S. 1/2 + 5 S. S. 1/2 + 4 S. S. 1/2 + 3 S. S. 1/2 + 2 S. S. 1/2 + 1 S. S. 1/2


+2
P. G. + 2 P. G. + 2 P. G. + 2 P. G. + 2 P. G. + 2 P. G. + 2 P. G. + 2

S. S. 1/2 + 6 S. S. 1/2 + 5 S. S. 1/2 + 4 S. S. 1/2 + 3 S. S. 1/2 + 2 S. S. 1/2 + 1 S. S. 1/2


+3
P. G. + 3 P. G. + 3 P. G. + 3 P. G. + 3 P. G. + 3 P. G. + 3 P. G. + 3

S. S. 1/2 + 6 S. S. 1/2 + 5 S. S. 1/2 + 4 S. S. 1/2 + 3 S. S. 1/2 + 2 S. S. 1/2 + 1 S. S. 1/2


+4
P. G. + 4 P. G. + 4 P. G. + 4 P. G. + 4 P. G. + 4 P. G. + 4 P. G. + 4

S. S. 1/2 + 6 S. S. 1/2 + 5 S. S. 1/2 + 4 S. S. 1/2 + 3 S. S. 1/2 + 2 S. S. 1/2 + 1 S. S. 1/2


+5
P. G. + 5 P. G. + 5 P. G. + 5 P. G. + 5 P. G. + 5 P. G. + 5 P. G. + 5

S. S. 1/2 + 6 S. S. 1/2 + 5 S. S. 1/2 + 4 S. S. 1/2 + 3 S. S. 1/2 + 2 S. S. 1/2 + 1 S. S. 1/2


+6 P. G. + 6 P. G. + 6 P. G. + 6 P. G. + 6 P. G. + 6 P. G. + 6 P. G. + 6

TAVOLA 1 - In questa tabella sono riportati soltanto 36 casi di proporzioni che permettono di ottenere limpianto base o reticolo dei chimono,
a grandezza crescente procedendo dalla prima combinazione (prima casella, in alto a destra) allultima combinazione (prima casella, in basso
a sinistra). I valori della semicirconferenza seno + vestibilit (prima colonna orizzontale) e quelli della profondit giro con i relativi abbassamenti
(da +1 a +6, anzich fino a +12) sono stati ricavati dallo schema.

394