Anda di halaman 1dari 5

La Corsa

Tesina per la maturit presentata da Alessio Moricca

IIS PACINOTTI ARCHIMEDE

22 giugno 2016
Autore: Alessio Moricca
La Corsa
Tesina per la maturit presentata da Alessio Moricca

Premessa
Nella vita ho provato tanti sport, sport di squadra, sport individuali e tanto altro. Ho provato basket, scherma,
nuoto, ciclismo Mountain Bike, salvamento acquatico e ancora molti altri sport. Ogni di questi sport mi piaceva a
suo modo e volevo unire le mie passione in una parte unica che mi permetesse di integrare tutte le parti e
permettermi di migliorare le mie qualit in diverse discipline in contemporanea. Guardando la TV con mio padre,
un appasionato di sport, ho notato uno sport che poteva fare molto per me, era il triathlon. Vedendo questo sport
ho visto che lideale per me, perch mi permetteva di unire tutti i miei sport preferiti in un unico sport. Qua
per mi sono accorto che mi mancava ancora un pezzetino per completare il puzzle, la corsa. Questultimo
pezzetto era assolutamente raggiungibile, in quei giorni mi dicevo So correre! Ho corso tanto durante i
riscaldamenti per gli sport!. Ho preso il mio PC e ho cominciato a cercare delle gare ignorando il lavoro che una
persona deve mettere per farlo. Capito su un annuncio su uno dei siti web con le informazioni e vedo che il 3
maggio nelaniversario della prima costituzione europea il comune di Varsavia organizza una corsa per 5
chilometri. Ho preso delle scarpe da ginastica dalarmadio o corso un po' e mi sono detto Domani me la faccio sta
garetta! e cosi f. Arrivai al traguardo con un tempo di poco pi di 21 minuti, un tempo eccelente per la mia eta.
Decido cosi di trovare una squadra di allenamenti. Trovo un istruttore molto bravo un maratoneta e
imprenditore, Tomasz Staskiewic, che decide di mettere una squadra di podisti accanto alla mia squadra di calcio
preferita il Polonia Varsavia. Nasce cosi un amicizia con lui che oltre a farmi appasionare di questo sport mi
introduce in un associazione con cui organizzero due corse caritative. Mi impegno e i risultati un po mi ripagano.
Vinco una medaglia a una gara allaltra. Poi per motivi famigliari devo rientrare in patria. Resto per poche
settimane da solo a Varsavia, finisco i miei esami IGCSE e rientro a Roma. Rientrato a Roma decido di cercare una
squadra datletica dove poter praticare la corsa. Sulla bacheca di scuola incontro unannuncio che promuove una
corsa La corsa di Giulio. Decido di iscrivermi. Allingreso incontro il presidente della mia attuale squadra
datletica lACSI Campidoglio Palatino. Accetto la proposta e vengo indirizzato da una primatista italiana dei 60
metri piani Marisa Masullo. Alinizio comincio con molto entusiasmo, poi la fatica diventa tanta ma stravolgendo
certi personali decido che vale la pena impegnarsi. Ottengo risultati sempre migliori e partecip anche ai
campionati italiani di Cross a Fiuggi. Ottengo anche ottimi risultati a scuola dove il nuovo indirizzo di scuola e una
novit che mi apassiona. Nel quinto anno gli allenamenti diventano anche molto impegnativi e impegnano circa 2
ore al giorno 7 giorni a settimana. Fermorestante mi impegno fortemente a scuola, in campo dellalternanza-
scuola lavoro e nellambito sociale. Oltre alla corsa o tante passioni. Decido di trasformare la mia passione per la
corsa in qualcosa che possa non solo garantirmi un intrattenimento e una possibilit di fare attivit motorie ma
anche una possibilit di lavoro e di interazione con il mio ambito distruzione. Per questo presento questo lavoro,
frutto dellimpegno negli ultimi mesi in quale voglio presentare che lo sport, e soprattutto la corsa e pi che un
solo sport ma un interazione di diverse discipline.

Buona Lettura!
La Corsa | 22/06/2016

Alessio Moricca

1
Educazione Fisica
Gli studenti che particano sport rendono meglio a scuola
Un recente studio deluniversita di Montreal ha studiato lattegiamento e i risultati di 2694 studenti, del 97 e 98
nel 2015 ha dimostrato che studiavano a Quebec, hanno rilevato delle tendenze nello studio. Hanno classificato gli
studenti in due categorie, quelli che praticavano lo sport come attivit extracurriculare e quelli che non lo
praticavano. I risultati ottenuti da queste e altre ricerche hanno dei risultati molto incitanti. Le persone che
praticono sport hanno in media meno assenze, 51% rispetto agli studenti che non praticano sport, e anche meno
assenze ingiustificate, circa il 49% in meno e in genre si diplomano in tempo ottenendo medie pi alte sopatutto
neellambito delle lingue straniere e in matematica. Gli atleti inoltre vengono coinvolti di meno in risse e atti
vandalici. Questo permette di fare una valutazione che lo sport aiuta nellautodisciplina e soprattutto nella
gestione del tempo. Per ottenere risultati nello sport serve uno sforzo costante e impiega gran parte del tempo
libero. Tale attivit sicuramente funge negli atleti da intrattenimento che causa che gli sportivi sprecano poco
tempo in attivit non produttive come il gioco a videogames o peggio ancora in giochi dazzardo e incontri
clandestini. Tali dati mi prermettono ancora di deddure che le persone che sono coinvolte in attivit sportive siano
pi disciplinate e costanti nel lavoro come lo devono essere nello sport. In pi da esperienza personale posso
sottolineare che lo sport allaperto alza il livello di concentrazione e riduce lo stress permettendo cosi a migliori
risultati nello studio

Latletica nella ricetta del pediatra


Nel paragrafo precedente ho descritto limportanza dellatletica o altri sport per lo studio. Certi comuni italiani
insieme alle scuole di atletica leggera della FIDAL hanno deciso di introdurre una nuova prestazione medica
allinterno delle ricette emesse dal pediatra. La prestazione sar un corso datletica. Il corso permettera ai genitori
di diminuire la quantit di farmaci prescritti ai bambini soprattutto per il problema del sovrapeso. Questo
progetto che in questo momento funziona in 11 citt italiane sar ben presto diffuso in tutta litalia per diminuire
la sconcertante informazione diffusa dal ministro della salute in quale risultano sovrapesso circa il 20% dei
bambini. Anche lolimpionica Marisa Masullo, che ogni giorno allena pi di 20 ragazzi in et scolastica, ha
commentato la faccenda un progetto magnifico. Ma io vorrei che si allargasse anche alla scuola, lostacolo la
scuola. Tanti ragazzi mi dicono: non possiamo venire al campo perch dobbiamo fare i compiti. A volte succede
pure di peggio: interrogazioni convocate apposta nei giorni di gare, per esempio. . Credo che questo sia uno
dei problemi che le scuole dovrebbero affrontare. Anche per me nellintero anno scolastico diversi professori mi
hanno invitato direttamente o non ad abbandonare lo sport, ma questo credo che possa solo peggiorare i risultati
finali nella scuola.

Inglese
History of race measurment sistems
From ancient Greece Olympic games were played. At the beginning races were not precisely measured and the
times were not recorded. The first sistems to determine race measurments were foots, were for example one race
was 600 foot running, where it resulted in 192,28 m in Olimpia, 184,96 m in Athens and 177,55 m at Delfi. As
you can see the race were not precise therefore the idea was that the person that cuts first the finish line wins and
La Corsa | 22/06/2016

the other ones loose. Soon then there was a need of having a possibility to compare many athlets and establish
records therefore also to record exact times. The second thing was there was no exact time measurement
therefore different time measuring technologies were invented. Solar clocks, water clocks, mechanical clocks and
the first definition of a second which was 1/86.400 of a medium solar day. Then this definition was made more
precise defining a second as the time that cesium takes to make 9.192.631.770 osscilations. From 1896 times
during races were measured with manual timers with the precision of 1/5 of a second. Time was then measured
using semi-automatic timers with the precission of 1/10 of a second. Finally in 1972 we arrived to having a time

2
measurement system similar to the ones we use now. Modern systems today measuring times during most
popular races are deeply evolved. Track measurement systems are quite complex. The first object a refree holds a
gun which is covered by a sound sensor to a general switch wich connects all the time measurement devices.
When the refree shoots the racers start and the time measurement devices start. Then at the end line there is a
fotocelular sensor that when a racer cuts the finish line sensor sends a message to the central measuring system.
For additional precision a high speed camera is mounted over the finish line to record racers crossing with the
eventuality of the need of eventual photofinish. Measurment of times in street races is a bit tdifferent as the large
amount of racers need a rapid way to handle large amount of racers. Therfore racers are measured using passive
chip codes. Everyone recives a starting number with a passive chip attached to its back. The chip functions in a
similar way as the RFID Card, it has metal bars which contain a single number. At the end line there are two
sensors which rilevate chips crossing assigning through a database the time to its name. This system allows for a
quick time measurement but it gives a much slower time precision but allows for immediate result generation.

Matematica
??????????????????????????????????

Italiano
Roma una delle capitali che intende candidarsi per le olimpiadi del 2024. Personalmente ritrovo che sia una idea
giusta e sensata che permetterebbe a Roma di presentare le sue bellezze a un largo numero di turisti. Roma
bellissima e oltre a permettere ai suoi abbitanti di vedere la bellezza dello sport a livello professionale e alzare il
numero di turisti. Con lo sport si promuovono migliaia di citt. Le citt ospitano eventi sportivi e grazie a questo i
fan dello sport vengono non solo a vedere gli eventi sportivi ma colgono loccasione per visitarla. Roma
sicuramente una delle capitali pi belle del mondo ed era sempre promossa dagli scrittori italiani. Uno di loro
Gabriele DAnnunzio uno degli scrittori del decadentismo ad avere una fama in tutta lEuropa. Il suo estetismo
presentato principalmente nei sui romanzi Il Piacere e Il trionfo della Morte apprezza notevolmente le belezze
di Roma.Gabriele D'Annunzio un autore italiano che nasce a Pescara nel 1863 questo un periodo
particolarmente importante per l'Italia parliamo di due anni dopo l'Unit d'Italia in cui si sviluppano forti
sentimenti di nazionalismo per lItalia che appena stata riunita. Gi nelet giovanile appasionato della
letteratura. Scrive le sue prime raccolte di versi come ad esempio Canto Novo. Oltre a scrivere DAnnunzio si
appasiona sempre di arte e soprattutto di Roma in cui si trasferisce per tentare a compiere gli studi universitari. Il
suo primo romanzo infatti Il Piacere ambientato a Roma con il suo alter ego Andrea Sperelli. Andrea Sperelli
infatti un esteta. Le descrizioni si concentrano sullintero centro storico di Roma dove Andrea Sperelli viaggia,
ratristando dellallontanamento dellamata Elena che si sposata un Lord. Dopo di questo si dedica a diversi
incontri amorosi tra cui un incontro con Maria Feres di cui si innamora resta per nella sua mente Elena Muti.
Elena torna a Roma con il marito e la figlia Delfina. Andrea Sprelli sempre fortemente innamorato di Elena e
durante una notte con Maria esprime il nome di Elena e Maria lo lascia. Dopo di questo sar costretto a rimanere
solo tra la nobilt di Roma. Il Romanzo fa parte del ciclo dei Rosa in cui c anche Linnocente e Il trionfo della
Morte. Oltre a questo DAnnunzio scrive anche numerose opere in prosa tra cui la collezione pi famosa
Alcyone opere teatrali come La figlia di Iorio. DAnnunzio dopo il rientro in Italia si pone tra gli interventisti e
dopo la fine della guerra occupa la citt di Fiume. Credo che DAnnunzio sia un importante esponente della
La Corsa | 22/06/2016

letteratura italiana.

Storia
Lo Sport conosciuto dallantica grecia dove si svolgevano le Olimpiadi. I giochi olimpici erano un esaltazione
della forza fisica e una celebrazione. In Italia dopo lunita si cominci anche a parlare di sport, nonostante i gravi
problemi sociali quali la disoccupazione, il brigantaggio e la totale mancanza di infrastrutture. Si creano le prime
imprese nel triangolo Torino (FIAT)-Milano(PIRELLI)-Genova(PORTO) dove avienne la maggior parte del

3
commercioe produzione Italiana. Le popolazioni di queste citt meno afflitte dalla grande crisi economica
cominciavano gi nei primi anni a pensare allo sport. La diffusione dello sport di massa avviene soprattutto sui cicli
gi molto apprezati in Francia e che avevano oltre che per attivit sportive anche un utilit di trasporto, affinche le
macchine comincerano a diffondersi dopo la conclusione del primo conflitto mondiale grazie allabbasamento dei
prezzi e la produzione a catena ideata da Henry Ford negli Stati Uniti. In Italia la promozione dello sport cominci
dal noto giornale Il Coriere della Sera ,conosciuto soprtutto dalla collaborazione dei nostri veristi Luigi Capuana
e Giovanni Verga , lancia dopo il trend francese per la bicicletta la rivista il ciclo. La rivista il ciclo tende a
diffondere il ciclismo affinche a milano sono presenti solo 16000 licenze per biciclette su 360000 abitanti. Questo
causa la risposta del Il Secolo che risponde con il Ciclista e Torino che risponde con La Tripletta. Queste tre
riveste compongono maggiormente la cultura sportiva diffusa nellet giolittiana. Nel 1896 questi due giornali Il
Ciclista e La tripletta si unirano per produrre un giornale col nome Gazetta dello Sport che per la prima volta
uscira il 2 aprile 1896. La rivista costera 5 centesimi, prezzo che corispondeva a 1/30 del salario medio
giornaliero. La rivista trattera maggiormente il ciclismo e lippica, provando anche a popolarizzarre lo sport tra la
gente comune e imbattendosi contro i cari costi delle biciclette. La Gazetta cambiera diverse volte colore in base
al prezzo della stampa in tipografia e finalmente si affermera con il colore Rosa nel 1899. La gazetta lancia divversi
eventi sportivi per riempire il vuoto di gare e propone tra laltro laccademia di scherma e nel 1907 si propone
con il giro ditalia uno degli eventi sportivi pi noti nei giorni di oggi. Questo aiutera lo sviluppo sportivo
dellitalia. Vale anche la pena dire che anche La Gazetta ha compiuto 120 anni il 2 aprile dellanno in corso.

Progetto per il Sistema discrizioni online


Dopo aver attentamente analizato i problemi che sorgono

La Corsa | 22/06/2016