Anda di halaman 1dari 5

010 ottobre OK 21-11-2006 18:56 Pagina 31

Tecnologia 31

I QUADERNI DELL’ARIA COMPRESSA


bar. Usano pressione per spingere il
prodotto attraverso la linea di tra-
sporto a velocità relativamente basse
(come l’estrusione). Sono descritti co-
me sistemi ad alta pressione e bassa
Tecnologia Bassa pressione velocità con alto rapporto aria-pro-
dotto.
Se guardiamo a un tipico impianto di
UNA TRATTAZIONE SINTETICA CON ALCUNI UTILI ESEMPI CONCRETI

ottobre 2006
TRASPORTOpneumatico:
trasporto ad alta densità che usa un
serbatoio in pressione per mantenere
la pressione di trasporto, noteremo

quale aria compressa


una bassa velocità di partenza di cir-
ca 15 metri/minuto e una più alta ve-
locità alla fine della linea di circa 152
metri/minuto. La pressione di tra-
Danilo Campani sporto all’inizio della linea è di circa 3
domnick hunter hiross bar e, alla fine, zero. Questi impianti
Gianluca Zanovello generalmente usano un compressore
Compressori Veneta come fonte di alimentazione.
Poiché il trasporto ad alta densità è

Nella maggior parte


I
l trasporto pneumatico è oggi uti- così versatile, esistono diverse confi-
lizzato in moltissime applicazioni gurazioni di impianto che ne con-
degli impianti per
industriali e sfrutta una moderna tec- sentono l’utilizzo per materiali di di-
il trasporto pneumatico, nologia applicata alla movimentazio- verse natura e densità: prodotti gra-
la macchina base ne di materie prime e prodotti di ogni nulari, scorrevoli, abrasivi e non, co-
di spinta è una soffiante, natura. me sabbia silicea o granuli di plasti-

spesso a lobi, Le due distinte categorie del traspor- ca eccetera.


to pneumatico possono essere de-
con pressioni che vanno
scritte come sistemi a bassa e alta Configurazione
da 0,5 a 1 barg. Viste pressione. con sistema discontinuo
le basse pressioni In questo caso, l’impianto è composto
in gioco, la progettazione Due sistemi da un serbatoio a pressione, cui è at-

dell’impianto dovrà Sistemi a bassa pressione tribuito il ruolo di propulsore, e una li-
I sistemi a bassa pressione utilizzano nea di trasporto. Durante il ciclo di
essere ottimizzata
aria con pressione inferiore a 1 bar. riempimento, il materiale è caricato
in funzione delle “perdite Questi sistemi usano pressione o de- nel propulsore attraverso una valvola
di carico” e facendo pressione per spingere o tirare i ma- speciale. L’aria rimossa è scaricata at-
particolare attenzione teriali attraverso le linee di trasporto traverso una valvola di sfiato per per-

alle caratteristiche a velocità relativamente elevate e a mettere un miglior riempimento e


un’alta velocità di sollevamento. Usa- prevenire contropressioni che rallen-
dell’impianto,
no, generalmente, una soffiante a terebbero il flusso del materiale.
e al comportamento bassa pressione o un ventilatore. Una volta che il propulsore è riem-
termodinamico pito, come segnalato da un indica-
degli scambiatori per Sistemi ad alta pressione tore di livello o da una bilancia, le

la riduzione I sistemi ad alta pressione, general- valvole di scarico e sfiato chiudono


mente conosciuti come trasporto e sigillano.
della temperatura
pneumatico ad alta densità, utilizza- Successivamente, tutta l’aria ad alta
dell’aria. no aria con pressione superiore a 1 pressione richiesta per trasportare un
010 ottobre OK 21-11-2006 18:56 Pagina 32

32
I QUADERNI DELL’ARIA COMPRESSA Tecnologia

dato prodotto, senza riguardi per la traverso la parte superiore del propul- pressa che entra nel propulsore è l’a-
distanza, è gradualmente introdotta sore e gli ugelli fluidificanti. Tutta l’a- ria usata per sostituirsi al materiale
dall’alto del propulsore durante il ci- ria richiesta per il trasporto è intro- scaricato. Tutta l’altra aria richiesta
clo di trasporto. dotta nel propulsore durante un com- per il trasporto è aggiunta attraver-
Il materiale si muove in cilindri irre- pleto ciclo di trasporto. Questa aria so i booster. Il diaframma che agisce
golari fino a che propulsore e linea compressa introdotta nel propulsore come valvola di non ritorno permet-
sono vuoti. si miscela col materiale. Il materiale è te all’aria compressa di entrare nella
Un pressostato è utilizzato per con- forzato attraverso la linea di traspor- linea di trasporto, impedendo infil-
ottobre 2006

trollare la pressione dell’aria nel ser- to in condizione fluidificata e conti- trazioni di prodotto nella linea del-
batoio e tarato per attivarsi a una nua a fluire fino a che la linea e il pro- l’aria.
bassa pressione predeterminata alla pulsore sono vuoti. Questo è fondamentale per l’affida-
fine del ciclo di trasporto. Un pressostato è usato per controlla- bilità dei booster e per i risultati del-
Questa stacca l’alimentazione del- re la pressione dell’aria nel propulsore l’impianto nel suo complesso.
l’aria, permettendo al volume dell’a- e tarato per attivarsi a una predeter- La distanza tra i booster è assoluta-
ria residua di pulire il propulsore e minata bassa pressione alla fine del mente dipendente dalle caratteristi-
la linea. ciclo. che del prodotto trasportato. Un
Caratteristiche di questo sistema so- Questo chiude l’alimentazione dell’a- prodotto difficile può avere i booster
no l’alta portata di aria all’inizio e al- ria, permettendo al volume di aria re- molto ravvicinati; viceversa, un pro-
la fine del ciclo di trasporto e più al- siduo di pulire la linea. Caratteristiche dotto facile può avere i booster mol-
te pressioni di utilizzo. di questo sistema sono l’alto flusso di to più distanziati. In effetti, regolan-
aria durante il ciclo di trasporto e più do le distanze tra i booster lungo la
Configurazione basse pressioni di lavoro. linea, si riduce la lunghezza di tra-
con sistema fluidificante sporto alla distanza tra i booster, ga-
Esso è generalmente idoneo per pol- Configurazione rantendo affidabilità e risultati.
veri molto fini e non abrasive, tipo con sistema in alta pressione Un pressostato è usato per control-
talco o farina, e per brevi distanze di Questa configurazione di trasporto lare la pressione dell’aria nel propul-
trasporto. pneumatico è quella più convenzio- sore e tarato per attivarsi a una pre-
E’ un sistema di tipo discontinuo e nale e, quindi, più utilizzata. determinata bassa pressione alla fi-
consiste in un propulsore fluidifica- Il sistema è, generalmente, adatto ne del ciclo di traspor to. Questo
to e una linea di trasporto. Il pro- per polveri fini, granuli, abrasivi, non chiude l’alimentazione dell’aria di
pulsore impiega ugelli fluidificanti abrasivi e materiali difficili da tra- rete, permettendo al volume di aria
per fluidificare il prodotto durante sportare come sabbia silicea, refrat- residua di pulire la linea.
il ciclo di traspor to ed eliminare tari, cenere di soda o ceneri volanti, e Caratteristiche di questo sistema so-
l’impaccamento, migliorando lo distanze di trasporto maggiori. Que- no l’alta portata di aria all’inizio e al-
scorrimento. sto è un tipo di trasporto disconti- la fine del ciclo di trasporto e una
Questa azione è così efficace che la nuo e consiste in un propulsore, li- bassa portata nel mezzo, con minori
maggioranza delle polveri si compor- nea di trasporto e gruppi booster. pressioni nella linea.
ta come liquido. Durante il ciclo di Durante il ciclo di riempimento, il
riempimento, il materiale alimenta materiale alimenta per caduta il pro- Configurazione
per gravità il propulsore attraverso la pulsore attraverso la valvola a farfal- con sistema a massimo riempimento
valvola a farfalla. L’aria è eliminata at- la con sede gonfiabile. L’aria da sosti- Questo sistema è generalmente adat-
traverso la valvola di sfiato per per- tuire è scaricata attraverso una val- to per prodotti abrasivi fragili e diffi-
mettere un più facile riempimento. vola di sfiato per consentire un facile cili da trasportare come nerofumo,
Una volta che il propulsore è riempi- riempimento. carburo di silicio, pellet di plastica o
to, come segnalato dall’indicatore di Una volta che il propulsore è pieno, sabbia silicea e lunghe linee di tra-
livello o bilancia, le valvole di carico e come segnalato da un indicatore di sporto.
sfiato sono chiuse. L’aria ad alta pres- livello o bilancia, le valvole di carico e Questo sistema può essere continuo
sione è introdotta gradualmente at- sfiato si chiudono. La sola aria com- o discontinuo e consiste in uno o più
010 ottobre OK 21-11-2006 18:56 Pagina 33

Tecnologia

propulsori e un’unica linea di trasporto con booster. Da un


punto di vista pratico, la grande differenza tra questa configu-
razione e le altre è che la linea di trasporto non si vuota mai.
La linea rimane sempre piena di prodotto all’inizio e alla fine
del ciclo di trasporto. Il ciclo di alimentazione comincia con il
materiale che riempie il propulsore attraverso una valvola a
farfalla con sede gonfiabile.
L’aria viene eliminata attraverso una valvola di sfiato per
permettere un facile riempimento. Tutta l’aria compressa
usata per il trasporto è immessa attraverso i booster monta-
ti sulla linea di trasporto. Prima di riempire nuovamente il
propulsore, l’aria in pressione viene scaricata attraverso una
speciale valvola di sfiato che rimane aperta durante il ciclo
di riempimento.
Poiché la linea di trasporto non viene pulita, le alte velocità
che si vedono nelle altre tre versioni durante la fase di puli-
zia sono completamente eliminate, rendendo, così, questa
configurazione ideale per prodotti fragili, abrasivi o miscele.
Inoltre, poiché la linea rimane sempre piena, non si perde
tempo per vuotarla e riempirla nuovamente. Infine, il consu-
mo dell’aria è drasticamente ridotto, rendendo questa confi-
gurazione ideale per lunghe distanze di trasporto con singo-
li prodotti.
Caratteristiche di questo sistema sono le basse portate di
aria durante il ciclo di trasporto e alte pressioni di lavoro.

Aria compressa a bassa pressione: cenni termodinamici


Come descritto in precedenza, tutti i vari metodi di trasporto
pneumatico utilizzano come “fluido di trasporto” l’aria com-
pressa (o eventualmente il vuoto).
Per un trasporto pneumatico di prodotto non igroscopico, è
indispensabile che l’aria compressa subisca un fondamentale
trattamento termodinamico di base che ne riduca l’umidità
relativa, la presenza di contaminanti solidi e liquidi (olio). Do-
vendo necessariamente ricorrere a una terminologia tecnica
specifica della termodinamica dei fluidi, citiamo alcune sem-
plici definizioni delle principali grandezze termodinamiche
che andremo a nominare negli esempi che seguono.
Suggeriamo, altresì, ai lettori di ripercorrere i vari passaggi
termodinamici, utilizzando il Diagramma Psicrometrico, svi-
luppato dal Centro ricerche del Gruppo Hiross, già oggetto di
un articolo pubblicato in due parti su questa stessa rivista, nei
numeri di gennaio e febbraio 2006.

Alcune definizioni
• Normal metro cubo (Nm3)
Unità di misura volumetrica di riferimento corrispondente a 1
m3 di aria alla pressione atmosferica sul livello del mare (760
010 ottobre OK 21-11-2006 18:56 Pagina 34

34
I QUADERNI DELL’ARIA COMPRESSA Tecnologia

mm Hg), alla temperatura di 0 °C e temperatura, riferita a una specifica ne e di surriscaldamento ed è, quindi,


senza contenuto di vapore d’acqua. pressione, alla quale il vapore comin- indispensabile ridurne la temperatu-
cia a condensare; nell’ipotesi di effi- ra per condensare il vapore d’acqua
• Entalpia cienza di separazione della conden- (riducendo cioè la parte di calore defi-
Indica il contenuto totale di calore sa = 100%, questo valore coincide nito “latente”) abbassandone, di con-
nell’aria compressa. E’ la somma del con la temperatura minima raggiun- seguenza, il contenuto di umidità e il
calore sensibile dell’aria compressa e ta dall’aria compressa lungo l’appa- punto di rugiada in pressione.
del calore latente dell’acqua conte- recchio. L’obiettivo è quello di raggiungere un
ottobre 2006

nuta nell’aria compressa. Il “calore contenuto residuo di umidità inferiore


sensibile” è il calore da fornire (o sot- • Calore sensibile e latente a 0,79 gr/Nm3 (corrisponde a un punto
trarre all’aria) per alzare o abbassare Il “calore sensibile” è quel calore che, di rugiada in pressione di +3 °C).
la sua temperatura. quando viene somministrato a un Nella maggior parte degli impianti
Il “calore latente” è la quota di ener- corpo, provoca un aumento della sua per il trasporto pneumatico, la mac-
gia che deve venire aggiunta o sot- temperatura. Il “calore latente" è china base di spinta è una soffiante,
tratta all’acqua per farla evaporare o quel calore che, quando viene som- spesso a lobi, con pressioni che vanno
condensare. ministrato a un corpo, provoca il suo da 0,5 a 1 barg.
cambiamento di stato, a temperatu- Viste le basse pressioni in gioco, la
• Curva di saturazione ra costante. In questo caso, l'effetto progettazione dell’impianto dovrà es-
Detta anche curva a umidità relativa provocato dal calore non consiste in sere ottimizzata in funzione delle mi-
100%, è il luogo dei punti rappresen- un aumento della temperatura, ma nime “perdite di carico” (si dividono in
tanti, per ogni temperatura, il massi- in una trasformazione dello stato fi- distribuite e localizzate), facendo par-
mo contenuto di vapore d’acqua in s i co d e l l a m at e r i a . U n e s e m p i o : ticolare attenzione alla lunghezza
grammi che un Nm3 può contenere. A quando mettiamo la pentola colma dell’impianto, al diametro delle tuba-
ogni pressione corrisponde una curva d'acqua sul fuoco, il primo fenome- zioni, al numero di curve e valvole di
diversa. La quantità di vapore d’acqua no osservabile è un surriscaldamen- intercettazione.
che può essere contenuta nell’aria, a to dell'acqua fino a far raggiungere Stimate, quindi, la tipologia di pro-
parità di pressione, aumenta con l’au- la temperatura di ebollizione, da dotto, la massima perdita di carico
mentare della temperatura, mentre a questo momento la temperatura ammissibile, la lunghezza e tipologia
parità di temperatura diminuisce con dell'acqua non subirà variazioni fino dell’impianto, è di fondamentale im-
l’aumentare della pressione. alla completa evaporazione di tutto portanza il dimensionamento termo-
il liquido, ma noi dobbiamo conti- dinamico dei componenti per il trat-
• Punto di rugiada nuare a fornire calore (lasciamo il tamento dell’aria compressa.
Quando una miscela di aria e di vapo- fuoco acceso) per consentire all'ac- Normalmente, il primo stadio di trat-
re d’acqua viene raffreddata a pres- qua di continuare a bollire; ebbene, il tamento dell’aria compressa viene ef-
sione costante, la temperatura alla calore che abbiamo fornito per far fettuato mediante scambiatori a fa-
quale il vapore diventa saturo viene raggiungere all'acqua la temperatu- scio tubiero aria-acqua, con tubi lisci
detta temperatura o punto di rugiada ra di ebollizione è “calore sensibile” e basse perdite di carico (siamo nel-
dell’aria. ( p rovo c a u n i n n a l za m e nt o d e l l a l’ordine di circa 0,05 barg). La conden-
Si parla di Punto di Rugiada Sotto temperatura), mentre il calore che sa prodotta dovrà essere separata
Pressione quando ci si riferisce a pres- continuiamo a fornire per far evapo- mediante separatori che assicurino
sioni superiori a quella atmosferica. rare tutta l'acqua è “calore latente” perdite di pressione molto basse.
Si parla di Punto di Rugiada Atmosfe- (provoca il passaggio di stato da li- I principi di separazione più utilizzati
rico quando la pressione dell’aria quido a gassoso dell'acqua). sfruttano due effetti:
umida cui esso si riferisce è quella at- - effetto inerziale (separatore demi-
mosferica al livello del mare. ster), che separa l’acqua dall’aria per
Nelle apparecchiature che trattano Trattamento dell’aria impatto inerziale delle particelle d’ac-
l’aria compressa, viene definito Pun- L’aria compressa prodotta dal com- qua su un materiale apposito (maglia
to di Rugiada dell’Apparecchio la pressore è in condizioni di saturazio- di acciaio inossidabile). L’effetto di
010 ottobre OK 21-11-2006 18:56 Pagina 35

Tecnologia 35

I QUADERNI DELL’ARIA COMPRESSA


questo sistema è indipendente dalla Temperatura in mandata da soffian- Scambiatore per bassa pressione
portata dell’aria compressa e dalla te: 100 °C; Vediamo, ora, quali sarebbero i risul-
sua velocità ed è, quindi, molto utile Pressione di esercizio: 1 barg; tati se venisse utilizzato uno scam-
in condizioni di bassa pressione e Condizioni ambiente: 25 °C UR 60%; biatore appositamente progettato
portate variabili; Temperatura acqua raffreddamento: per la bassa pressione.
- effetto centrifugo che separa la con- 20 °C; Selezioneremo il modello Hiross Wrn
densa per effetto centrifugo, delle par- Portata acqua di raffreddamento: 5 6000 BP, che verificheremo con le
ticelle d’acqua contenute nell’aria. m /h.
3
stesse condizioni iniziali di pressione

ottobre 2006
Questo sistema è molto efficace con Lo scambiatore di produzione stan- e portata.
portate elevate di aria compressa e dard che dovrebbe essere selezionato Dal confronto dei risultati della Tab. 1
e della Tab. 2 emergono le seguenti
importanti indicazioni in merito alle
Tab. 1 - Risultati della selezione
perdite di carico a pressioni diverse
con uno scambiatore Hiross Wrn 6000 standard
confrontate con due prodotti: uno
1 barg 0,8 barg 0,5 barg standard e uno specifico per le basse
Temperatura uscita aria pressioni:
°C 24,3 24,2 24,0
- caso 1 del 25%;
Perdite di carico totali
kPa 7,99 8,89 10,7 - caso 2 del 20,2%;
Umidità in ingresso - caso 3 del 19%.
gr/m3 15,4 15,4 15,4
Umidità in uscita
Per casi dove il prodotto è igroscopico
gr/m3 12,1 13,4 15,0
(polveri, cemento ecc.) occorre, quin-
di, dimensionare degli scambiatori
grosse velocità di attraversamento. (che chiameremo Hiross Wrn 6000) speciali che indicheremo come Hiross
Per evidenziare l’importanza che as- dovrà essere di portata nominale (vi- Wrn XXX BP, che dovranno essere pro-
sume la progettazione specifica di sta la bassa pressione) molto più ele- gettati in modo da dare una minima
questi impianti rispetto all’utilizzo di vata della portata d’aria da trattare perdita di carico con uno scambio ot-
prodotti standard per aria compressa,
faremo alcuni esempi di calcolo con Tab. 2 - Risultati della selezione
scambiatori standard (progettati per con uno scambiatore Hiross Wrn 6000 BP
pressioni di circa 7 barg) utilizzati in
impianti a bassa pressione, da cui si 1 barg 0,8 barg 0,5 barg
Temperatura uscita aria
evince come sia indispensabile una
°C 24,3 24,2 24,0
grande esperienza nel settore per Perdite di carico totali
non incappare in “errori di progetta- kPa 6,00 7,10 8,7
zione” che rendono assolutamente Umidità in ingresso
gr/m3 15,4 15,4 15,4
inutilizzabile l’impianto.
Umidità in uscita
gr/m3 12,1 13,4 15,0
Scambiatori a confronto
Scambiatore standard
L’esempio riportato vuole evidenziare (1000 m3/h) e sarà con tubi in rame e timale sia sul calore sensibile sia su
come, con leggera riduzione della mantello in acciaio al carbonio. quello latente.
pressione di esercizio, si modifica ra- Quindi, con scambiatore standard, Senza addentrarci in altri calcoli, basti
dicalmente il comportamento termo- anche sovradimensionato, non si rie- pensare che, per trasporti come sopra
dinamico dello scambiatore. sce a raggiungere bene gli obiettivi descritto, per basse pressioni si può
principali: bassa perdita di carico e ri- arrivare a fare un trattamento com-
• Dati di progetto duzione del contenuto dell’umidità in pleto dell’aria con punto di rugiada fi-
Portata: 1000 m /h Fad 20 °C;
3
valore assoluto. nale di 10 °C, di 5 °C e anche di 3 °C .