Anda di halaman 1dari 3

PAESE :Italia DIFFUSIONE :(686813)

PAGINE :1,22 AUTORE :Gian Antonio Stella


SUPERFICIE :43 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

12 settembre 2019

CATTIVE ABITUDINI

I prof si citanoda soli


Lericerche«gonfiate»
di Gian Antonio Stella a pagina 22

Il caso
di Gian Antonio Stella

C’èil«doping»
dellecitazioni
dietroalmiracolo
dellanostraricerca
Lostudio:l’autopromozionefalsaiparametri
auto-citazioni. bibliometriche”» e guada-
Lo studio Citation gaming gnarsi l’Abilitazione Scientifi-
induced by bibliometric eva- ca Nazionale indispensabile
ome ho luation: a country-level com- per il reclutamento e la pro-
scr i t t o parative analysis , pubblicato
dalla rivista scientifica «Plos mozione, ha dato vita a un fe-

«C
io, scrit-
to i o , One» della Public Library of nomeno abnorme.
scr i t t o Science di San Francisco e fir- «A dispetto dei pesanti ta-
io, scrit- mato da Alberto Baccini, Eu- gli ai finanziamenti e al perso-
to io...». L’eccessodi vanità ri- genio Petrovich e Giuseppe nale», dice lo studio dei tre
schia di creare qualche pro- De Nicolao, i primi due del- docenti, «la ricerca italiana ha
blema alla comunità scientifi- l’Università di Siena, il terzo di compiuto una specie di mira-
ca italiana. Un monitoraggio quella di Pavia, è micidiale. E colo: il suo impatto, misurato
di tre studiosi intitolato «Ci- accusail sistema della ricerca in termini di citazioni e pro-
tarsi addosso» mostra come italiano, ridisegnato dalla ri- duttività, non solo non è di-
buona parte della prodigiosa forma Gelmini del 2010,di es- minuito, ma è addirittura au-
impennata tricolore nelle ci- ser infettato da un vizietto mentato. Nel 2012, in termini
tazioni sulle riviste scientifi- sempre più diffuso. In pratica d’impatto citazionale pesato
che mondiali sia dovuta a una ammassare nel curriculum (field-weighted citation im-
crescita esponenziale delle più citazioni possibili «per pact ), non solo le pubblica-
auto-citazioni. superare le cosiddette “soglie zioni italiane hanno superato
bibliometriche”» e guada-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(686813)
PAGINE :1,22 AUTORE :Gian Antonio Stella
SUPERFICIE :43 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

12 settembre 2019

zioni italiane hanno superato ciata già cinque anni fa, ad l’impatto totale di un Paesesia
quelle statunitensi ma l’Italia esempio, da Francesco Mar- dovuto a citazioni “endoge-
è salita al secondo posto nella giocco. Che su Il Secolo XIX ne”. In questo modo, l’indica-
classifica dei PaesiG8,appena raccontò il caso di una piccola tore è sensibile sia alle autoci-
dietro al Regno Unito. Di que- casa editrice che avevaesage- tazioni che ai cosiddetti “club
sto passo, secondo uno studio rato nelle autocitazioni al citazionali” intranazionali —
commissionato dal governo punto di spingere «il colosso gruppi di ricercatori che si
britannico l’Italia finirà per Thomson Reuters che, fra l’al- scambiano opportunistica-
scalzare la Gran Bretagna dal tro, stila ogni anno l’elenco mente citazioni tra di loro —
primo posto. Anche Nature , delle riviste scientifiche più in quanto entrambi i tipi di ci-
in un recente editoriale, ha ri- tazione provengono dal Paese
conosciuto il continuo mi- prestigiose» a radiare per un stesso».
glioramento della performan- anno tre pubblicazioni medi- Grazie a questo indicatore,
ce italiana, nonostante il bas- che. «abbiamo osservato che dopo
so livello di spesa pubblica in «Più una rivista si autoci- il 2009 l’autoreferenzialità ita-
ricerca e sviluppo, ampia- ta», scriveva l’autore della de- liana compie un vero e pro-
mente al di sotto della media nuncia giornalistica, «più cre- prio salto nella grande mag-
europea». sce il suo impact factor. gioranza dei settori di ricerca,
L’ultimo Annuario Scienza Thomson Reuters se n’è ac- distaccandosi nettamente dai
Tecnologia e Società di Obser- corta anni fa e ha cominciato trend degli altri membri del
va curato da Giuseppe Pelle- a radiare dal suo albo, annual- G10». Certo, come dicevamo
grini e Barbara Saracino con- mente, chi pratica l’autocita- davanti stanno sempre gli
ferma: nel panorama mon- zionismo fraudolento». O il Stati Uniti. Ovvio: hanno la
diale per gli investimenti in fittissimo scambio di citazio- maggior parte dei premi No-
ricerca e sviluppo in percen- ni reciproche. Così «l’impact bel nella chimica, della fisica,
tuale sul Pil, il nostro Paese factor cresce, e molto. Cresce della medicina... Una potenza
arranca. La classifica, influen- anche, di pari passo, l’autore- di fuoco imbattibile. Ma «die-
zata anche dal peso del com- volezza dei loro autori (se so- tro gli Usa,nel 2016 l’Italia di-
parto militare, vede in testa venta, siaglobalmente sia nel-
Israele col 4,3% e noi al 27° no citati così spesso, vorrà di- la maggior parte dei campi di
posto con l’1,3%,quota quasi re che sono bravi) e dell’Uni- ricerca, il Paesecol più alto in-
versità» di riferimento, in dice di autoreferenzialità cita-
dimezzata rispetto a quella quel caso quella di Chieti e Pe- zionale».
media dell’Ocse (2,3%) e net- scara. In pratica, è la tesi dei tre
tamente più bassa di quella Un caso, dice la ricerca di studiosi, «la necessità di rag-
dell’Unione europea pari al Baccini, De Nicolao e Petrovi- giungere gli obiettivi biblio-
1,9%. Numeri che si rispec- ch, niente affatto isolato. An- metrici fissati da Anvur ha
chiano nella percentuale di ri- zi. Tanto che l’Italia risulta ora creato un forte incentivo al-
cercatori nel settore R&S: una «vera e propria tigre della l’autocitazione e alla creazio-
ogni 1.000occupati ce ne so- scienza europea»: «Per la pri- ne di club citazionali. Tali
no 17,4in Israele, 14,9in Dani- ma volta, il nostro studio mo- comportamenti sono diventa-
marca, 14,4in Svezia,8,1nella stra chiaramente che la recen- ti così pervasivi da alterare
Ue a 28 e 5,1da noi. te impennata dell’impatto ci- sensibilmente e rapidamente
Sia chiaro: la quota di tazionale dell’Italia è essen- il valore di Inwardness su sca-
scienziati italiani che riesco- zialmente un miraggio, la nazionale, sia globalmente
no a ottenere finanziamenti prodotto da un cambiamento che nella maggior parte dei
internazionali alla ricerca è al- del comportamento citazio- settori. L’incremento dell’im-
tissima. A dispetto di quanto nale dei ricercatori italiani patto italiano registrato nei
spendono (poco) lo Stato, le dopo la riforma. Per dimo- ranking risulta così essere il
strarlo, abbiamo ideato un frutto di un doping citaziona-
università e le imprese, i no- semplice indicatore di auto- le collettivo». Rileggiamo l’ac-
stri giovani sono storicamen- referenzialità della ricerca cusa:«doping citazionale col-
te ai primissimi posti a livello (Inwardness). Tale indicatore lettivo». In pratica, «dietro il
mondiale. Ed è giusto che misura quale proporzione miracolo italiano non ci sono
l’Italia vadaorgogliosa di loro. delle citazioni totali ricevute politiche della scienza mira-
Quella delle citazioni, però, da un Paese provengano dal colose, ma una gigantesca
è un’altra faccenda. Denun- Paesestesso,cioè quanto del- mascherata bibliometrica».
ciata già cinque anni fa, ad l’impatto totale di un Paesesia Potete scommetterci: nel
nostro mondo scientifico

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia DIFFUSIONE :(686813)
PAGINE :1,22 AUTORE :Gian Antonio Stella
SUPERFICIE :43 %
PERIODICITÀ :Quotidiano

12 settembre 2019

nostro mondo scientifico


scoppieranno polemiche a
non finire. Ma sarebbe il caso
di chiederci: non sarà il siste-
L’andamento
ma di reclutamento, così co-
USA
me fatto, ad essere sbagliato?
40
© RIPRODUZIONE RISERVATA Giappone

Germania
ITALIA
Regno Unito
30

E
Lo studio
A dispetto dei forti tagli
Francia
Canada

Svezia
Paesi Bassi
20

nei fondi, l’impatto delle Belgio


nostre pubblicazioni 10
Svizzera
è darecord: un’anomalia 2000 2005 2010 2015
Fonte: PLOSONE Corrieredella Sera

1,3
Per cento
È la quota
di investimenti
in ricerca
e sviluppo
dell’Italia
rispetto al Pil.
Siamo al 27°
posto al mondo

Corriere.it
Leggi
tutte le notizie
e gli ultimi
aggiornamenti
sul sito
online
del «Corriere
della Sera»

Tutti i diritti riservati