Anda di halaman 1dari 14

Attentato a Hitler

Rastenburg, 20 luglio 1944


Claus Philipp Maria Schenk Graf von
Stauffenberg (Jettingen-Scheppach, 15
novembre 1907 – Berlino, 21
luglio 1944) è stato un militare
tedesco passato alla storia per il ruolo di
primo piano che svolse nell'attentato del
20 luglio 1944 contro Adolf Hitler e nel
successivo tentativo di colpo di stato.

In occasione del film “Valkyrie” diretto


da Bryan Singer e interpretato da Tom
Cruise nel ruolo del colonnello tedesco,
SCALA vi propone la storia dell’attentato
attraverso le immagini storiche
provenienti dagli archivi fotografici
tedeschi.

[Film in uscita in Italia il 27 febbraio


2009]
Il colonello Claus Graf Schenk von Stauffenberg 1934.
Cod. B007668 2
Sinistra: Matrimonio di Carl e Nina Stauffenbergs, 26 Settembre 1933. Cod.B007660. Destra: Claus Graf Schenk von Stauffenberg a cavallo.
1934. Cod. B007663

3
Nonostante non avesse mai pienamente
aderito al nazismo, Claus von
Stauffenberg combatté la Seconda
Guerra Mondiale in Africa col grado di
colonnello.
In seguito all’esplosione di una mina il 7
marzo 1943 von Stauffenberg perse la
mano destra, l'occhio sinistro e due dita
della mano sinistra.
Ciononostante continuò a prestare
servizio nell’esercito ma con convinzioni
sempre più anti-naziste.
Egli si era infatti reso conto che il III
Reich stava conducendo la Germania in
un baratro dal quale difficilmente
sarebbe riuscita a rialzarsi e che non
c’era tempo da perdere: era necessario
agire, per salvare la patria dalla
distruzione.
Claus Graf Schenk von Stauffenberg (a sinistra) con Albrecht Ritter
Mertz von Quirnheim nel cortile dell'edificio del Alto Commando 4
dell'Esercito Tedesco nella Bendlerstrasse. Cod. B007664
La congiura degli ufficiali tedeschi
contro il Führer condusse all'attentato
fissato per il 20 luglio 1944 nel cuore
del quartier generale di Rastenburg,
detto Wolfsschanze (Tana del lupo),
luogo da cui Adolf Hitler seguì le
operazioni della seconda guerra
mondiale dal 24 giugno 1941 fino al 20
novembre 1944. Stauffenberg aveva
infatti libero accesso alle riunioni dello
stato maggiore, e fu proprio in una delle
sale riunioni (la Lagebaracke) che egli
entrò il 20 luglio 1944, nascondendo
Adolf Hitler con membri dell'organizzazione Todt nel quartier generale
nella sua valigetta un potente esplosivo del Führer "Wolfsschanze". 1941. Cod. B007673
a scoppio ritardato.
Si sedette nelle vicinanze del Fuhrer, azionò il detonatore, posizionò la valigetta a terra e si
allontanò dalla stanza. Alle 12:42 avvenne la terribile esplosione che devastò la stanza,
seminando morte e terrore tra i presenti. Stauffenberg, convinto della riuscita del piano
decollò per Berlino per completare l’operazione Walkiria con la proclamazione dello stato
d’assedio ed il contestuale disarmo delle SS da parte della Wehrmacht, la quale, dopo aver
riportato l’ordine, avrebbe consentito a Carl Goerdeler di assumere la guida della
Germania.
5
Hitler invece, sconvolto e sotto shock, riuscì
miracolosamente a salvarsi.

Sinistra: Lastra di Hitler 19 - 24 Settembre 1944 (Seconda Guerra Mondiale Fronte orientale) Cod. B007632. Destra: Elettrocardiogramma
di Hitler del 24/9/1944 (Seconda Guerra Mondiale Fronte orientale) (Diagnosi: "coronarie livello 4") Cod. B007633

6
Lo stesso giorno fu infatti
in grado di ricevere il
duce Benito Mussolini
che vide di persona
l’entità dell’attentato
visitando il luogo
dell’esplosione. Nel
frattempo i contatti tra
Rastenburg e Berlino
vennero interrotti,
facendo definitivamente
fallire il piano di
Stauffenberg.

Adolf Hitler mostra a Benito Mussolini (a sinistra) la "Lagebaracke" distrutta nella


"Wolfsschanze" dopo l'attentato del 20 Luglio 1944 . Cod. B007662

7
Rastenburg, Ketrzyn, FHQ Wolfsschanze. Uniformi strappate
durante l'attentato 20.Luglio1944 (Seconda Guerra Mondiale
8
Fronte orientale) figura intera in piedi. Cod. B007619
Hitler visita i feriti, Fine Luglio - Fine Settembre 1944 (Seconda Guerra Mondiale Fronte orientale) (Hitler
in uniforme, von Puttkamer sdraiato a letto) Cod. B007624

9
Aiutante capo di Hitler Rudolf Schmundt. 1944/10. Morto in seguito all'attentato del 20 Luglio 1944, qui sul letto
di morte al lazaretto a Rastenburg. Cod. B007669
10
Rastenburg, Ketrzyn, FHQ Wolfsschanze. Briefing 20Luglio -Metà Agosto 1944 (Seconda Guerra Mondiale
Fronte orientale) Foto di gruppo (Di Profilo von Below Hitler in uniforme con cappello) . Cod. B007621
11
Immediatamente i congiurato vennero
identificati e arrestati dalle SS e dalla
Gestapo. Vennero torturati e fucilati la
notte stessa.
Per placare la sete di vendetta del
Führer, non solo i congiurati ma tutti i
membri delle famiglie dei colpevoli
dovevano essere eliminati. I parenti e
anche chi aveva solo la disgrazia di
condividere il nome dei congiurati
vennero arrestati, processati e giustiziati.
I processi si svolgevano dinanzi al
Volksgerichtshof, il tribunale militare,
presieduto da Ronald Freisler, fervente
nazista, il quale dopo pochi minuti,
emetteva la sentenza di condanna.

Berthold Graf Schenk von Stauffenberg, fratello di Claus Graf


Schenk von Stauffenberg, imputato davanti al tribunale del 12
popolo nel 1944. Cod. B007659
"la cosa importante è dimostrare davanti al
mondo e davanti alla storia che il
movimento di resistenza tedesco è esistito
e che ha osato passare all'azione, a prezzo
della vita".
Claus von Stauffenberg

Lapide commemorativa nella Stauffenbergstraße con i nomi


dei giustiziati, morti per la patria il 20 Luglio 1944.
Cod. B007670 13
Scala Picture Library
Via Chiantigiana 62 / I
50012 Bagno a Ripoli (Firenze)
tel: +390556233200/216/257/265
Fax +39055641124
E-mail: firenze@scalarchives.com

www.scalarchives.com