Anda di halaman 1dari 1

6 INCENERITORE n.

169 - dal 7 al 20 maggio 2009

L’inceneritore di Albano chiesto dai Sindaci


Il mega-forno per bruciare rifiuti si farà. Come avevano invocato i Sindaci dei Castelli Romani. Ecco il documento

Una riunione ed una lettera per sollecitare la costruzione con produzione di energia elettrica -
scrivono i Sindaci -, si chiede di ap-
dell’impianto a Cancelliera e l’ampliamento della discarica provare il progetto presentato da
Pontina Ambiente SpA il 26/02/2007
Danilo Ballanti* relativo alla discarica di servizio pres-
so l’impianto di Roncigliano, attivan-
«Il gassificatore di Albano si farà do contestualmente ogni procedura
anche grazie al senso di responsabi- idonea a termovalorizzare il CDR
lità del sindaco di Albano, Marco prodotto a Roncigliano presso gli im-
Mattei». Parola di Donato Robilotta, pianti di Colleferro o in ogni altro sito
Consigliere regionale dei socialisti venga ritenuto idoneo”.
riformisti, grande sostenitore del- Letto, firmato e sottoscritto dai
l'impianto targato Cerroni-Ama- Sindaci dei Comuni di: Albano Lazia-
Acea imposto a Cecchina in località le Marco Mattei, Ardea Carlo Eufemi,
Cancelliera, vicino la discarica dello Ariccia Emilio Cianfanelli, Castel
stesso Cerroni. Gandolfo Maurizio Colacchi, Genza-
Per la verità, Mattei (come altri col- no Enzo Ercolani, Lanuvio Umberto
leghi) ha ribadito la sua contrarietà e Leoni, Marino Adriano Palozzi, Nemi
quella del Consiglio comunale all'im- Alessandro Biaggi, Rocca di Papa Pa-
pianto, facendo riferimento a un ordi- squale Boccia.
ne del giorno approvato non più di I lungimiranti pri-
qualche mese fa. mi cittadini voleva-
«Appunto – ha spiegato Robilotta - no una discarica (il
quando le cose erano già fatte. È 7° invaso) e un in-
contato, invece, e molto, l'atteggia- ceneritore per bru-
mento tenuto dal sindaco di Albano ciare CDR (Com-
nel corso di tutti questi anni. Mattei bustibile derivato
ha sempre dimostrato di voler chiu- da Rifiuti). Hanno
regalato al territo-
dere il ciclo dei rifiuti sul territorio gliano; Vista la situazione descritta movalorizza- rio dei Castelli Ro-
dei Castelli Romani e oggi è grazie a che preoccupa e non lascia intrave- zione o me- mani, oltre alla
lui se questo potrà esser realizzato dere soluzioni diverse dall’immediata glio gassifica- nuova discarica,
con la costruzione del gassificatore autorizzazione di un ulteriore invaso zione; Consi- l’inceneritore più
di Albano». Correva l’anno 2007 e a (7°) meglio denominato discarica di derata la non grande del mon-
luglio i Sindaci castellani si riunivano servizio così come richiesto dalla volontà del do (come “AMA”
per approvare un documento “stori- Pontina Ambiente SpA in data Comune di Al- definirlo Cerro-
co” che ha condannato la zona dei 26/2/007; Considerata la necessità di bano Laziale di ni). Il signor Cer-
Colli Albani a diventare la nuova Ma- giungere alla chiusura del ciclo in- procedere nel- roni pare stia già
lagrotta, l'enorme crocevia dei rifiuti tegrato dei rifiuti in loco e non a l’emergenza pensando alle
di Roma. lunghe distanze come avviene oggi; senza cautele e opere compen-
La storica riunione, organizzata dal Preso atto che il quadrante Albano, senza benefici sative per il ter-
Sindaco di Albano Mattei, ha portato Ardea, Pomezia, Roma già in passato per il proprio ritorio: stareb-
alla predisposizione di un documento ma anche in tempi recenti è stato in- territorio offren- be trattando
“inquietante”, che spiega il comporta- dividuato come possibile sito di ter- do un ulteriore l'acquisto di al-
mento, a dir poco “equivoco”, tenuto assenso ad una tri 15 ettari di ter-
in questi mesi dai Sindaci dei Castelli azione non riso- reno per collegare l’inceneritore “più
DANILO BALLANTI Romani sulla vicenda dell’incenerito- Si chiede di lutiva quale sarebbe la sola autorizza- grande del mondo” con la linea ferro-
Da anni segue l’affaire disc aric a re di Albano. In soldoni, chiedevano approvare il zione della discarica di servizio; Con- viaria Roma-Napoli. Chissà, forse per
e incenritore a Cecchina alla Regione di far realizzare l'incene- siderata da ultimo la possibilità, avu- chiudere anche il ciclo dei rifiuti del-
ritore sotto casa. Ecco cosa scriveva-
progetto. to riguardo del Piano Regionale dei la Campania? Che aspettano “lor si-
Pare abbia ragione no: “Considerata la situazione di pe- Letto, firmato Rifiuti e del conseguente Piano Inte- gnori” a rassegnare le dimissioni?
Robilotta: si farà renne emergenza perdurante dagli e sottoscritto... grato del ciclo dei rifiuti nel bacino
anni 80 sul problema rifiuti ed in par- territoriale conferente a Roncigliano, * Membro del Coordinamento con-
anche grazie a Mattei ticolare sul destino del sito di Ronci- della realizzazione di un gassificatore tro l'inceneritore di Albano

Così risolvono: acqua e deodorante


EMISSIONI? A ridosso di case, asilo nido e scuola già gravate dalla gigantesca discarica Democrazia in discarica
Rifiuti nel Lazio:
L’inceneritorista Cerroni si è
impegnato ad innaffiare la via
giudici sbigottiti
I
n tema di gestione dei rifiuti, la Corte dei
Conti ha denunciato che nella Regione La-

Q
uale deve essere la distanza di una zio “l’emergenza è stata disposta unica-
discarica di rifiuti non pericolosi? Il mente allo scopo di determinare la sospensio-
piano Marrazzo dei rifiuti del Lazio ne dell’applicazione delle normative di setto-
prevede una distanza di 200 metri dal punto re, limitare gli obblighi di concertazione ed il
di scarico dei rifiuti. Nella Regione Lombar- principio di ripartizione delle competenze”.
dia, dove Cerroni non ha terreni, la musica “Suscita notevoli perplessità e preoccupazio-
cambia: la distanza minima delle “discari- ne, per la palese violazione delle direttive co-
che di rifiuti non pericolosi putrescibili” è munitarie e nazionali sulla concorrenza, che
pari a 500 metri e la distanza si misura dalla per l’impianto di gassificazione di Malagrotta
recinzione dell’impianto. Inoltre, sempre in sarebbero intervenuti atti amministrativi di as-
Lombardia, esiste una distanza minima da segnazione dei lavori di costruzione e di eser-
funzioni sensibili (strutture scolastiche, asi- cizio nell’ambito di una non meglio chiarita
li, ospedali, case di riposo) di 1.000 metri. procedura di affidamento diretto” aggiungono
Applicando la legislazione della Regione i giudici citando il Dipartimento della Prote-
Lombardia, Cerroni non potrebbe neanche in terra battuta; installazione, lungo il peri- zione Civile.
chiedere l’ampliamento della discarica di metro dell’area interessata dal VII invaso, di Anche per l'inceneritore di Albano non c'è
Roncigliano a Cancelliera (Albano). Ci so- impianto di spruzzo di deodorante in modo mai stata alcuna gara, nazionale o europea (in
no, infatti, case a pochi metri dalla recinzio- da abbattere eventuali emissioni di cattivi Sicilia sono stati da poco pubblicati sulla Gaz-
ne dell’impianto e, cosa ancora più grave, la odori non preventivati. Ci chiediamo se le zetta Ufficiale dell’Unione Europea i bandi di
scuola elementare, la scuola materna e l’asi- istituzioni possono essere ridotte in questo gara per la realizzazione di tre dei quattro in-
lo nido di Roncigliano sono ad una distanza stato “ridicolo” senza che nessun Consiglie- ceneritori previsti dal Piano Regionale).
inferiore ai 1.000 metri dalla recinzione del- re Regionale, Provinciale, Comunale, Circo- Inoltre, come ha rilevato il Consiglio di Sta-
l’impianto. Dobbiamo stare tranquilli in scrizionale senta il dovere di dire basta. to, si è creato il rischio di consolidare la so-
quanto, come ha sottolineato in un atto uffi- Agli abitanti della zona della discarica vrapposizione di un sistema amministrativo e
ciale il Direttore del Dipartimento Territorio consigliamo di rifarsi alla Legislazione Re- di gestione alternativo a quello ordinario con
della Regione Lazio, Cerroni ha stimato che gionale della Lombardia e di chiedere il ri- l’effetto “di estromettere completamente i Co-
la distanza di ricaduta delle emissioni odori- sarcimento danni (“nel caso di abitazioni muni e quindi le comunità che esprime la Am-
gene è risultata pari a 25 metri e, inoltre, sparse poste a distanza inferiore a quelle so- ministrazione di livello locale dalla gestione di
sempre il signor Cerroni si è impegnato ad pra indicate, dovrà essere effettuata una significativi aspetti della vita delle comunità
adottare in fase di costruzione e di esercizio specifica verifica degli impatti aggiuntiva, medesime”.
i seguenti accorgimenti operativi: innaffia- che preveda la messa in opera di eventuali Cioè qualcosa di diverso dalle regole demo-
mento di frequente delle superfici carrabili misure di compensazione specifiche”). cratiche. Non ci sono regole nel Lazio: vale so-
PIERO MARRAZZO lo la legge dei brucia-rifiuti.
Presidente della Giunta Regionale Per ulteriori informazioni: http://sotto-terra-il-treno.blogspot.com