Anda di halaman 1dari 14

Unione Europea Fondo Europeo Sviluppo Regionale

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO EDMONDO DE AMICIS RANDAZZO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE AMBIENTI PER LAPPRENDIMENTO

Ministero Pubblica Istruzione Dipartimento per lIstruzione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Ufficio V

Prot. 3077/A14

21/10/2011

BANDO DI GARA

PER DOTAZIONI TECNOLOGICHE COFINANZIATO DA F.E.S.R AMBIENTI PER LAPPRENDIMENTO Piccoli Informatici Migliorare la didattica con le nuove tecnologie Innovazione tecnologica in aula multimediale Innovazione tecnologica in segreteria Ergonomia per migliorare lattenzione nelle aule multimediali e nei laboratori

CODICE PROGETTO A - 1 FESR04 POR SICILIA 2011 - 2485

Randazzo, 21 ottobre 2011

IL DIRIGENTE SCOLASTICO -Vista la Circolare Prot. n. AOODGAI 10373 del 15/09/2011 - annualit 2010/2011 - concernente la programmazione fondi strutturali 2007/2013 - Programma Operativo Nazionale - Ambienti per lApprendimento, finanziato con il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale; -Visto il progetto presentato da questo Istituto - Vista la nota del M.P.I. - Direzione Generale per gli affari Internazionali avente per oggetto Disposizioni e istruzioni per lattuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei; - Vista la nota collettiva prot. AOODGAI 5685 del 20/04/2011 con la quale la Direzione Generale per gli Affari Internazionali Dipartimento per la programmazione del Ministero della Pubblica Istruzione ha autorizzato i Piani integrati FESR per lannualit 2010/2011; - Visto il D. Lgs. n. 82/2005 - Visto il D. Lgs. n. 163/2006, in particolare le disposizioni contenute negli artt. 124 e 125 - Visto D. I. 44/2001 in particolare le disposizioni contenute negli artt. 32 e 33 e 34 INDICE Art.1 - BANDO DI GARA. indetta una gara dappalto per dotazioni. Art. 2 - ENTE APPALTANTE Amministrazione: Istituto Comprensivo Edmondo De Amicis Settore: M.P.I. Indirizzo: Piazza Loreto Tel. 095 921 225 Fax 095 921 225 e-mail: ctic84700e@istruzione.it sito: www.icdeamicisrandazzo.it Art.3 PROCEDURA E OGGETTO DELLA FORNITURA La fornitura viene aggiudicata mediante trattativa privata. Oggetto della gara la fornitura e relativa installazione e assistenza di apparecchiature informatiche in aule e laboratori, il tutto con le caratteristiche e secondo la disciplina indicata nellallegato capitolato tecnico. I lavori di installazione e messa in opera dovranno realizzarsi in un locale posto al primo piano. Eventuale sopralluogo possibile tutti i giorni dal luned al venerd dalle ore 8.00 alle ore 14.00 oppure di pomeriggio tramite preventivo accordo.

La procedura concorsuale stata autorizzata dal Consiglio dIstituto del 20/10/2011 verbale n. 15. Limporto a base dasta pari ad 74.978,07(settantaquattromilanovecentosettantotto/07) comprensivo di IVA al 21%. Esso fisso e invariabile. La relativa copertura finanziaria garantita dalla nota prot. AOODGAI/10373 del 15/09/2011 del M.P.I. e imputata alla voce 04-01 Finanziamenti Europei del Programma Annuale 2011. Qualsiasi offerta superiore al suddetto importo, relativamente a tutto il materiale di cui allallegato capitolato tecnico, non sar presa in considerazione. Art. 4 TEMPO DI ESECUZIONE Il tempo di esecuzione della fornitura ed installazione fissato in 40 giorni dalla data di stipulazione del contratto. Art. 5 PAGAMENTO Il pagamento del corrispettivo avr luogo al termine della fornitura e messa in opera nel luogo di destinazione e comunque dopo il superamento del collaudo finale. Esso sar subordinato alle percentuali di accredito da parte del M.P.I. salvo la possibilit da parte della Scuola di effettuare anticipazioni. Detti pagamenti saranno effettuati a seguito di presentazione di regolare documentazione fiscale. Art. 6 PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Le ditte invitate sono tenute a far pervenire la propria offerta entro, e non oltre, le ore 13.00 del giorno 11 novembre 2011 a mezzo raccomandata postale o a mezzo agenzia di recapito autorizzata o eventualmente consegnata a mano presso la segreteria dellIstituto scolastico. Ai fini dellaccettazione delle offerte, entro il termine suindicato, non fa fede il timbro postale. La presentazione deve avvenire per mezzo di un unico plico allinterno del quale devono trovare posto: a) n. 1 busta contenente la documentazione amministrativa utile allammissione della gara; b) n. 1 busta contenente lofferta. Ciascuno dei plichi dovr essere sigillato con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura. Su ciascuno dei plichi deve apporsi la scritta: Bando di gara P.O.N. 2007-2013-FESR-Obiettivo A Azione 1-Invito procedura concorsuale per Dotazioni Tecnologiche, nonch: sul plico esterno lindirizzo della Scuola: Piazza Loreto, 95036 Randazzo (CT) sul plico interno la dizione Offerta. Sar motivo di esclusione qualunque difformit in ordine alle modalit e alla tempistica del recapito, alla sigillatura con ceralacca e alla firma sui lembi, nonch una diversa composizione delle dizioni suggerite che non consenta di individuare il contenuto dei plichi interni prima dellapertura o lindividuazione delle finalit alle quali obbedisce il plico esterno. La Scuola non restituir nessuno dei plichi recapitati, n alcuno dei documenti in essi contenuti, neppure dopo la procedura concorsuale. E consentita la comunicazione di revoca dellofferta che avr efficacia solo nel caso in cui essa pervenga prima del recapito del plico. In tal caso il plico verr restituito a persona preventivamente designata dal concorrente.

Non saranno prese in considerazione offerte condizionate, espresse in modo indeterminato e/o prive, anche parzialmente, della documentazione richiesta. Listituzione scolastica non tenuta a corrispondere alcun compenso alle imprese per le offerte presentate. Laggiudicazione della fornitura avverr anche in presenza di una sola offerta ritenuta valida. Art. 7 REQUISITI DELLOFFERTA Lofferta dovr avere validit di 90 (novanta) giorni a decorrere dal termine di scadenza della presentazione indicato al precedente art. 6). Essa dovr riguardare solo ed esclusivamente le apparecchiature indicate nellallegato capitolato tecnico e fornire per ciascuna di esse il relativo prezzo comprensivo di IVA, marca, modello, garanzia e specifiche tecniche. Si suggerisce di avvalersi di depliant illustrativi ed informativi, in originale, da allegare allofferta. Il solo elenco dettagliato dei prezzi come sopra specificato, dovr essere inserito nella busta contenete lofferta. Il periodo di garanzia delle apparecchiature offerte non potr essere inferiore a 24 (ventiquattro) mesi (36 mesi per le apparecchiature informatiche), con totale ed immediata sostituzione del prodotto guasto o difettoso. Dalla data del certificato di collaudo con esito favorevole, e per la durata della garanzia dellintera fornitura indicata nell'offerta, l'aggiudicatario assume l'obbligo di manutenere, senza alcun addebito, o riportare le apparecchiature od i programmi forniti in condizioni di regolare funzionamento. La Scuola appaltante assume l'obbligo di informare tempestivamente la Ditta aggiudicataria degli inconvenienti che via via si verificassero. La ditta che si aggiudicher la gara deve garantire leffettuazione degli eventuali interventi di manutenzione che si richiedessero necessari entro, e non oltre, 48 ore dalla chiamata. In caso di discordanza fra il prezzo indicato in cifre ed in lettere, ritenuto valido quello pi vantaggioso per listituzione scolastica. Art. 8 CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA FORNITURA Tutti i prodotti offerti dovranno essere nuovi di fabbrica ed in produzione al momento della fornitura. Tutte le apparecchiature dovranno avere il marchio CE. Tutte le apparecchiature dovranno essere conformi alle norme tecniche nazionali e comunitarie vigenti, ovvero conformi a : Legge 46/90 Norme per la sicurezza degli impianti; Direttiva CEE n.85/374 recepita dal DPR n.224 del 24/5/88 in tema di responsabilit civile dei prodotti; Direttive comunitarie 89/392, 89/336 e 73/23 in tema di sicurezza dei prodotti; DPR n.547 del 27/4/55 Norme per la prevenzione degli infortuni; Norme per la prevenzione degli incendi; Legge n.626 del 19/9/94 Attuazione della direttiva CEE 89/391 relativa alla sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro; D.L. n.115 del 17/3/95 Attuazione della direttiva CEE 92/59 relativa alla sicurezza generale dei prodotti.

La certificazione di qualit ISO9000 o ISO9001 sar considerata in fase di valutazione e comparazione delle offerte. Art. 9 TERMINI DI ESECUZIONE La ditta che si aggiudicher la gara dovr provvedere alla fornitura, installazione e collaudo delle apparecchiature. Tali operazioni dovranno essere eseguite entro e non oltre 30 giorni dallaggiudicazione della gara. Entro 10 giorni dalla data di completamento dellintera fornitura e relativa messa in opera, la Scuola provveder ad effettuarne il collaudo per verificarne la rispondenza ai patti contrattuali. Detto collaudo avverr per incarico a personale individuato da questa Scuola ed in presenza di tecnici della ditta a ci incaricati. La consegna dei materiali, in una o pi fasi, dovr risultare da apposito verbale redatto tra rappresentanti della Scuola appaltante e della Ditta aggiudicataria. La sottoscrizione del verbale di consegna non lede il diritto della Scuola appaltante alla successiva verifica del materiale fornito. Questultima anche costituisce semplice controllo apparente e non accettazione della fornitura, essendo questa demandata allapprovazione del collaudo. Qualora le apparecchiature o parti di esse o i programmi installati non superano le prescritte prove funzionali e diagnostihe, le operazioni di collaudo sono ripetute alle stesse condizioni e modalit, con eventuali oneri a carico dellimpresa, entro venti giorni o nel diverso termine indicato nel contratto. Art. 10 DOCUMENTAZIONE Le ditte, che intendono partecipare alla gara, dovranno allegare allofferta, pena lesclusione, la seguente documentazione: Dichiarazione di iscrizione al Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. (con oggetto sociale compatibile con quello del presente appalto da almeno 3 anni), dalla quale risultino: il numero di iscrizione; il nome (o i nomi) del legale rappresentante dellimpresa; i nomi degli amministratori (se limpresa una societ di capitali). Dichiarazione di possesso dellabilitazione ai sensi della Legge 46/90 per la realizzazione degli impianti di cui allart. 1 della stessa. Elenco, sottoscritto dal legale rappresentante, delle forniture fatturate, assimilabili a quella oggetto del presente appalto, effettuate negli ultimi tre anni, nel quale siano specificati, per ogni fornitura, limporto, la data e il destinatario. Dichiarazione attestante che: limpresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo; non in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle predette situazioni; limpresa non versa in stato di sospensione dellattivit commerciale. Dichiarazione attestante la non sussistenza di condanne con sentenze passate in giudicato per qualsiasi reato incidente sulla moralit professionale o per delitti finanziari per i seguenti soggetti: legali rappresentanti; amministratori nel caso di societ per azioni o societ a responsabilit limitata; soci accomandatari nel caso di societ in accomandita semplice. Dichiarazione attestante che limpresa in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei propri dipendenti.

Dichiarazione attestante che limpresa in regola con gli obblighi relativi al pagamento delle imposte e delle tasse.

Dichiarazione attestante che limpresa non si trova in nessuna delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle gare ai sensi del D. Lgs. 358/92 e successive modificazioni. Copia di un documento di identit valido di tutti i sottoscrittori debitamente firmato con grafia leggibile. Art. 11 MODALITA DI CELEBRAZIONE DELLA GARA Allapertura dei plichi saranno effettuate la verifica dei requisiti previsti per la partecipazione alla gara (art. 7 del presente bando), e lanalisi della documentazione richiesta (art. 10 del presente bando). Successivamente si proceder alla valutazione delle offerte economiche delle imprese in possesso dei requisiti, attribuendo i punteggi secondo le modalit specificate al successivo art. 12. Laggiudicazione provvisoria verr pronunciata in favore del concorrente che avr cumulato il maggior punteggio. In conformit alle previsioni dell'art.16, comma 1, lett. b) del D. Lgs. n.358/24.7.1992 si proceder all'aggiudicazione in favore dell'offerta economicamente pi vantaggiosa. Gli elementi di valutazione dell'offerta sono costituiti dal prezzo e dal valore tecnico delle apparecchiature. Dellavvenuta aggiudicazione provvisoria verr data comunicazione allaggiudicatario ed al concorrente che segue nella graduatoria; ci entro il termine di 3 giorni dalla conclusione dellattivit della Giuria di gara nominata dalla Dirigente. Laggiudicazione provvisoria vincola il concorrente fino alla stipulazione del contratto. Linvito alla stipulazione del contratto perfeziona il vincolo contrattuale sorto con laggiudicazione provvisoria.

Art. 12 CRITERI PER LA VALUTAZIONE DELLE OFFERTE La fornitura sar aggiudicata allimpresa la cui offerta risulter economicamente e qualitativamente pi vantaggiosa. La valutazione delle offerte sar effettuata sulla base dei seguenti criteri: CRITERIO
Condizioni di garanzia post-vendita Condizioni di assistenza post-vendita migliorativa ad ampliamento di quelle normalmente previste dalle case produttrici QUOTA DI PUNTEGGIO

N. PUNTI
2 punti per ogni anno di garanzia in pi rispetto ai 2 previsti dalla normativa vigente fino ad un massimo di 10 punti Assistenza e fornitura di sostanze di facile degrado successivamente alla data di fornitura: 1 anno 5 punti., 2 anno 5 punti; 1 punto per ogni certificazione internazionale di qualit (ad es. ISO 9000, ecc.), il tutto fino ad un massimo di 5 punti 35 punti per lofferta economicamente pi vantaggiosa; 1 punto in meno, a scalare, ogni 150,00 in pi rispetto allofferta pi vantaggiosa 20 punti corrispondenza totale; 15 punti corrispondenza quasi totale a parit qualitativa; 10 punti corrispondenza parziale ma adeguata; 0 punti negli altri casi Offerta di strumenti o arredi 10 punti Punti 1 per ogni referenza

10/100

10/100

Certificazioni azienda Prezzo pi vantaggioso a parit di caratteristiche e/o migliorativo rispetto al rapporto qualit tecnica/innovazione Corrispondenza specifiche tecniche dei beni richiesti Offerta aggiuntiva Merito Tecnico (Art. 14 D.Lgs 157/95) Pregresse forniture ad Istituzioni Scolastiche di pari oggetto(Referenze):

5/100

35/100

20/100 10/100 10/100

Art.13 STIPULAZIONE DEL CONTRATTO La ditta aggiudicataria obbligata alla stipulazione del contratto. Qualora, senza giustificati motivi, laggiudicatario: 1. non intervenga alla stipulazione del contratto nel giorno e nellora che verranno indicati in uno alla comunicazione dellaggiudicazione definitiva; 2. non renda possibile la stipulazione del contratto per inadempimenti dellobbligo di versamento delle spese contrattuali e di esibizione dei documenti necessari, lAmministrazione Appaltante si riserva la facolt, previa notifica di una ingiunzione senza effetto, di dichiarare risoluto in danno dellaggiudicatario il rapporto contrattuale instauratosi con laggiudicazione provvisoria, nonch di affidare la fornitura al concorrente che segue in graduatoria o di rinnovare la procedura concorsuale. Qualora lAmministrazione Appaltante rinnovi la procedura concorsuale, la ditta sottoposta a provvedimento di risoluzione sar tenuta a rimborsare: 1. le spese di pubblicit e di gara;

2. leventuale maggior costo della fornitura che dovesse eventualmente emergere dal rinnovo della procedura concorsuale, tutto ci oltre al risarcimento del danno conseguente al ritardo con il quale verr conclusa la fornitura ed alle disfunzioni organizzative connesse a tale ritardo. ART. 14) - BREVETTI INDUSTRIALI E D'AUTORE La ditta aggiudicataria assume ogni responsabilit per l'uso di dispositivi o per l'adozione di soluzioni tecniche o di altra natura che violino brevetti per invenzioni, modelli industriali, marchi e diritti dautore. La ditta aggiudicataria, di conseguenza, assume a proprio carico tutti gli oneri derivanti da eventuali azioni di contraffazione che dovessero essere esperite nei confronti della Scuola Appaltante in relazione alle apparecchiature ed ai programmi forniti in relazione al loro uso; pertanto deve tenere indenne la Scuola Appaltante delle spese eventualmente sostenute per la difesa in giudizio, nonch delle spese e dei danni a cui venga condannato con sentenza passata in giudicato. La Scuola Appaltante assume l'obbligo di informare la Ditta aggiudicataria per iscritto, immediatamente, e con mezzi idonei, del verificarsi di azioni del genere. Ove da sentenza passata in giudicato risulti che le apparecchiature od i programmi forniti presentino elementi tali da comportare violazione di brevetti o di diritti di propriet intellettuale e, conseguentemente, il loro uso venga vietato o divenga comunque impossibile, la Scuola Appaltante ha la facolt di richiedere alla Ditta aggiudicataria, accollandole ogni onere: -di ottenere dal titolare del brevetto o del diritto di propriet intellettuale il consenso alla continuazione dell'uso, da parte della Scuola Appaltante, delle apparecchiature e dei programmi ai quali il diritto di esclusiva accertato dal giudice s riferisce; oppure: - di modificare o sostituire le apparecchiature od i programmi in modo che la violazione abbia termine; oppure: - di ritirare le apparecchiature od i programmi contro riduzione delle somme versate, tenendo conto dell'uso; oppure: - di risarcire tutti i danni che la Scuola Appaltante abbia patito a seguito della violazione. La facolt di cui ai precedenti commi, a giudizio della Scuola Appaltante, pu essere anche esercitata non appena promossa l'azione di contraffazione, ovvero quando questa, sentita la Ditta aggiudicataria, diventi ragionevolmente paventabile. Art. 15 DISPOSIZIONI FINALI A richiesta della Scuola il concorrente deve prestarsi alla stipulazione del formale contratto entro il termine perentorio che verr fissato con apposito invito scritto. Il corrispettivo derivante dallaggiudicazione sar fisso e invariabile. E esclusa qualunque revisione di esso per tutta la durata di esecuzione del contratto. Sono fatte salve le variazioni derivanti da addizioni, riduzioni o varianti che dovessero essere richieste dalla Scuola. Sono a carico della Ditta aggiudicataria i rischi di perdite e danni alle apparecchiature ed ai programmi durante il trasporto fino alla consegna nei locali della Scuola Appaltante.

Sono, altres, a carico della Ditta aggiudicataria gli oneri di trasporto delle attrezzature, di imballo, e di recupero e trasporto a rifiuto degli imballi stessi una volta che sia stata effettuata linstallazione. Sono a carico dell'aggiudicatario, ad eccezione delle spese di pubblicazione, senza diritto di rivalsa nei confronti della Scuola, le eventuali spese di asta, di contratto, di bollo e di registro, nessuna esclusa od eccettuata, nonch gli oneri e spese eventualmente indicati nel Capitolato di oneri. L'Aggiudicatario obbligato a rispondere direttamente dei danni alle persone ed alle cose, comunque provocati personalmente o dai propri dipendenti, nello svolgimento del servizio, restando a suo completo ed esclusivo carico, senza diritto di rivalsa o di indennizzo o compenso, qualsiasi risarcimento. L'Aggiudicatario obbligato ad applicare integralmente tutte le norme contenute nel Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dalle aziende del settore di appartenenza e negli accordi locali integrativi dello stesso, in vigore per il tempo e nella localit di esecuzione del contratto . I suddetti obblighi vincolano l'Aggiudicatario anche se non sia aderente alle associazioni di categoria stipulanti o se receda da esse e indipendentemente dalla sua struttura e dimensione, e da ogni altra sua qualificazione giuridica, economica e sindacale, salva, naturalmente, la distinzione prevista per le imprese artigiane. In caso di inottemperanza agli obblighi test precisati accertata dalla Scuola, o ad essa segnalata dall'Ispettorato del Lavoro, la Scuola comunicher all'aggiudicatario, e, se del caso, anche all'Ispettorato l'inadempienza accertata e proceder ad una detrazione del 20% sui pagamenti in acconto se i lavori sono in corso di esecuzione, ovvero alla sospensione del pagamento del saldo se i lavori sono ultimati, destinando le somme cos accantonate a garanzia dell'adempimento degli obblighi di cui sopra. Il pagamento delle somme accantonate non sar effettuato sino a quando dall'Ispettorato del Lavoro non sia stato accertato che gli obblighi predetti sono stati integralmente adempiuti. Per le detrazioni e sospensioni dei pagamenti di cui sopra l'Aggiudicatario non pu opporre eccezione alla Scuola appaltante, n ha titolo a risarcimento di danni. E esclusa la competenza arbitrale per la risoluzione delle controversie che dovessero emergere nellesecuzione del contratto che verr stipulato tra lAggiudicatario e la Scuola. La partecipazione alla gara comporta la piena ed incondizionata accettazione di tutte le norme e condizioni sovraesposte o richiamate. Il presente bando e il Capitolato tecnico in visione presso la Segreteria della Scuola tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle ore 14 e, comunque, nel sito web della Scuola allindirizzo www.deamicis.randazzo.scuolaeservizi.it. La Scuola appaltante si riserva la facolt insindacabile di non far luogo alla gara o di prorogarne la data, senza che i concorrenti possano accampare alcuna pretesa al riguardo. Nella procedura di gara saranno rispettati i principi di riservatezza delle informazioni fornite ai sensi della L. 675/96 e successive modificazioni, compatibilmente con le funzioni istituzionali, le disposizioni di legge e regolamentari concernenti i pubblici appalti e le disposizioni riguardanti il diritto di accesso ai documenti ed alle informazioni il presente bando inviato alle ditte comprese nellalbo fornitori del nostro Istituto e verr inserito nel sito web della Scuola www.deamicis.randazzo.scuolaeservizi.it.

ART. 16 - PENALITA In caso di ritardo o di riscontrata irregolarit nella fornitura, sempre che ci, - a giudizio insindacabile della Scuola Appaltante - non costituisca motivo di risoluzione del contratto per inadempimento in danno della Ditta aggiudicataria, saranno comminate le seguenti penali: a) Ritardo nella consegna, installazione e messa in funzione: La fornitura, l'installazione e la messa in funzione dovranno essere effettuati entro il termine stabilito dallart. 7 del presente bando. Nel caso di ritardata consegna, installazione o messa in funzione, anche parziale, non imputabile a cause di forza maggiore, alla ditta aggiudicataria verr comminata una penale pecuniaria giornaliera dell' 1% dellimporto del contratto. b) Carenze qualitative e mancato rispetto delle caratteristiche. Qualora, in sede di collaudo tecnico amministrativo finale, venga accertato che la fornitura in tutto od in parte risulta difforme dai patti contrattuali, e le difformit possano essere lasciate sussistere senza inconvenienti, lAmministrazione appaltante potr richiedere ladeguamento della fornitura ai patti contrattuali o, a suo insindacabile giudizio, richiedere che vengano applicate detrazioni sul prezzo pari al minor valore della fornitura, o delle parti di essa, rispetto alle caratteristiche che avrebbero dovuto avere secondo contratto. ART. 17 - CONTROVERSIE CONTRATTUALI Per tutte le controversie viene esclusa la competenza arbitrale. La competenza giurisdizionale viene riconosciuta al Tribunale di Catania. ART. 18 - RINVIO AD ALTRE NORME Per quanto non previsto si applicano le disposizioni in materia, contenute nella normativa vigente e, in particolare, nella legge sulla Contabilit Generale dello Stato e nei codici civile e di procedura civile. ELENCO DEGLI ARREDI ED ATTREZZATURE NECESSARIE: Lotto 1: Piccoli informatici ( 14.704) Lotto 2: Migliorare la didattica con le nuove tecnologie I ( 18.238,20) Lotto 3: Migliorare la didattica con le nuove tecnologie II ( 18.238,20) Lotto 4: Innovazione tecnologica in aula multimediale ( 4.000) Lotto 5: Innovazione tecnologica in segreteria ( 4.000) Lotto 6: Arredi Scolastici (. 6.780) Non verranno prese in considerazione le caratteristiche presentate solo con dpliant illustrativi anche se la Ditta ha facolt di inviarli per confermare quanto contenuto nella scheda del preventivo. NON E OBBLIGATORIO PRESENTARE IL PREVENTIVO PER TUTTE LE ATTREZZATURE RICHIESTE. SI PUO PARTECIPARE ALLA GARA ANCHE PER UN SOLO LOTTO E/O UN SOLO SUSSIDIO.

ELENCO DEGLI ARREDI ED ATTREZZATURE RICHIESTE: LOTTO 1: Piccoli informatici: n. 4 notebook Configurazione minima: Intel Core i3, Ram 4Gb, HD 320Gb, Masterizzatore DVD-DL, Lan 10/100/1000, Wireless 802.11n, Lettore multi-card, Webcam, USB, Display 15,6, mouse ottico, S.O. windows 7 con licenza, comprensivo di configurazione e installazione software di gestione LIM Configurazione minima: Lavagna Interattiva 64" tecnologia touch, comprensiva di software di gestione, braccio e videoproiettore 2200 Lumen Ansi 1024 x 768, comprensivo di materiale di montaggio e installazione Configurazione minima: Coppia di casse acustiche amplificate 20W - regolazione di volume, compreso materiale di montaggio e installazione Configurazione minima: Armadietto porta Computer a ventilazione passiva, dimensioni esterne: 60 x 30 x 63 cm, dimensioni porta: 24 x 58 cm, dimensioni passaggio cavi: 14 x 7 cm, porta anteriore e posteriore fornite di serratura con chiave fissabile a muro e/o al pavimento, compreso materiale di montaggio e installazione

n. 4 LIM complete

n. 4 Casse preamplificate

n. 15 armadietti porta PC

Lotto 2: Migliorare la didattica con nuove tecnologie n. 6 Personal Computer Configurazione minima: Intel Core i3, Ram 4Gb DDR3, HD 320Gb, Masterizzatore DVD-DL, Lan 10/100/1000, USB, mouse ottico, S.O. windows 7 con licenza, comprensivo di configurazione e installazione software di gestione LIM Configurazione minima: Lavagna Interattiva 64" tecnologia touch, comprensiva di software di gestione, braccio e videoproiettore 2200 Lumen Ansi 1024 x 768, comprensivo di materiale di montaggio e installazione Configurazione minima: Coppia di casse acustiche amplificate 20W - regolazione di volume sul cavo, compreso materiale di montaggio e installazione Configurazione minima: Dotazione di 24 risponditori per allievo, comprensivo di messa in funzione e istruzioni per l'uso

n. 6 LIM complete

n. 6 Casse preamplificate

n. 24 risponditori per alunni

Lotto 3: Migliorare la didattica con nuove tecnologie n. 6 Personal Computer Configurazione minima: Intel Core i3, Ram 4Gb DDR3, HD 320Gb, Masterizzatore DVD-DL, Lan 10/100/1000, USB, mouse ottico, S.O. windows 7 con licenza, comprensivo di configurazione e installazione software di gestione LIM Configurazione minima: Lavagna Interattiva 64" tecnologia touch, comprensiva di software di gestione, braccio e videoproiettore 2200 Lumen Ansi 1024 x 768, comprensivo di materiale di montaggio e installazione Configurazione minima: Coppia di casse acustiche amplificate 20W - regolazione di volume sul cavo, compreso materiale di montaggio e installazione Configurazione minima: Dotazione di 24 risponditori per allievo, comprensivo di messa in funzione e istruzioni per l'uso

n. 6 LIM

n. 6 Casse preamplificate

n. 24 risponditori per alunni

Lotto 4: Innovazione tecnologica in aula multimediale n. 10 PC Desktop Configurazione minima: Intel Core i3, Ram 4Gb DDR3, HD 320 Gb, Masterizzatore DVD-DL, Lan 10/100/1000, USB, mouse ottico, S.O. windows 7 con licenza

Lotto 5: Innovazione tecnologica in segreteria n. 3 PC completi di monitor e Configurazione minima: casse PC: Intel Core i3, Ram 4Gb DDR3, HD 500 Gb, Masterizzatore DVD-DL, Lan 10/100/1000, USB, mouse ottico, S.O. windows 7 con licenza Monitor: LED 21 1920x1080 Casse: Copia di casse acustiche amplificate 20W - regolazione di volume sul cavo, compreso materiale di montaggio e installazione n. 2 Stampanti laser B&W Configurazione minima: 25 ppm, 1200x1200 dpi, Ethernet 10/100-Base TX, fronte-retro

n. 1 Stampante laser colori Configurazione minima: formato A3 256 Mb, Ethernet 10/100-Base TX

Lotto 6: Arredi Scolastici n. 50 poltroncine Configurazione minima: Struttura portante in tubolare di acciaio mm. 22, Sedile e spalliera realizzati in compensati curvati con imbottitura in espanso e rivestimento in similpelle. Braccioli in tubolare con poggia braccia sagomato imbottito in espanso e rivestito in similpelle. Dimensioni adulti cm.40x40x46/80H n. 65 sedie Struttura portante in tubolare di acciaio mm 28. Sedile e spalliera in Kastilene; Sedile con bordo anteriore fortemente ricurvo e spalliera curvata per la corretta e riposante posizione dell'occupante. Dimensioni a norme UNI

Al presente bando sar data diffusione mediante: a) Pubblicazione sul sito web della scuola; b) Invito alle ditte comprese nellalbo fornitori c) Pubblicazione allAlbo Pretorio del comune di Randazzo d) Pubblicazione allAlbo della Scuola Randazzo, 21 ottobre 2011 Il Dirigente Scolastico Prof. Francesco Mancuso