Anda di halaman 1dari 5

PROGRAMMA Titolo Come le diverse figure professionali possono favorire il percorso di cura del malato oncologico attraverso la relazione

Data gioved 12 maggio 2011 Luogo e sede: Sala Polivalente Via Diego Valeri n17, Padova Obiettivo nazionale/ regionale di Educazione Continua in Medicina a cui fa riferimento lattivit formativa Promozione di una comunicazione corretta ed efficace Premessa: Sintetica descrizione dei contenuti La malattia oncologica si inscrive profondamente nel corpo del paziente e porta con s, oltre a paure ed ansie distruttive, un senso di autosvalutazione, perdita dellautostima, sensi di colpa e autopunizione, vissuti di perdita di identit. Tutti questi processi legati alla malattia fanno s che nei pazienti siano presenti esigenze di supporto e sostegno anche dopo che tutte le procedure terapeutiche di carattere medico sono state effettuate. Pertanto la necessit che le cure e lassistenza ai malati di cancro e alle loro famiglie includano unattenzione specifica alla variabile psicosociale nel suo insieme, un importante dato presente da anni in vari Paesi e riportato come elemento di base per poter svolgere attivit clinico-assistenziale in oncologia. Di umanizzazione in Sanit si parla da molto tempo ma solo negli ultimi anni si stanno mettendo a punto metodi e strategie per limplementazione di progetti umanizzanti che includano, oltre alle conoscenze, anche la misurazione dellefficacia degli interventi posti in essere . Una struttura sanitaria tanto pi umana quanto pi sa rispettare e difendere la dignit dellassistito. Per raggiungere questo importante obiettivo si deve innanzi tutto tener conto delle esigenze e dei diritti delle persone, della protezione dei soggetti deboli, ma anche della professionalit degli operatori, della qualit e dell adeguatezza dell assistenza, in un contesto di ottimizzazione delle risorse. Il corso intende offrire contenuti sui fondamenti teorici che reggono lumanizzazione ma anche far conoscere esperienze e progetti concreti. Obiettivo/i educativi formativi complessivi dellattivit formativa OB 3 Far migliorare le capacit relazionali e comunicative Metodologie didattiche prevalenti A2 - Lezione frontale standard con dibattito tra discenti ed esperto/i guidato da un conduttore Materiali didattici consegnati Cd con diapositive delle relazioni. Metodo di verifica dellapprendimento Test di verifica finale con risposte chiuse vero/falso Destinatari 1) Medici 2) Psicologi 3) Infermieri Aperto anche a Specializzandi in oncologia e pazienti. Numero di partecipanti previsto 30
Tipo di supporto a distanza offerto ai discenti Atti del Corso

Responsabile/i scientifici - Prof. Adriano Fornasiero, medico oncologo, Primario U.O. di Oncologia ULSS 16 Piove di Sacco Segreteria Organizzativa Associazione Noi e il Cancro Volont di VivereONLUS, Via Paruta 32 35126 Padova Tel. 049-8025069 Fax. 049-8037465 e-mail: associazione@volontadivivere.org sito web: www.volontadivivere.org RELATORI: - Direttore del Corso: Prof. Adriano Fornasiero - Medico Oncologo, Prim. U.O. di Oncologia; ULSS 16 Piove di Sacco - Prof. Lodovico Cappellari - Medico Psichiatra, Prim. del Dip. di Psichiatria; Osp. di Camposampiero - PD - Dr.ssa Sylvie Menard Consulente presso il Dipartimento di Oncologia Sperimentale all'Istituto dei Tumori di Milano - Prof.ssa Adriana Negrisolo Infermiera, Delegata per il Veneto della Consociazione Nazionale Infermieri - Prof. Gioacchino Pagliaro Dir. U.O.C. Psicologia Clinica Ospedaliera, Dip. Oncologico A.U.S.L. di Bologna - Prof. a Contratto Psicologia Clinica, Universit di Padova - Sig.ra Caterina Tanzella Presidente dellAssociazione Noi e il Cancro Volont di Vivere - Padova - Dr. Evelino Trevisan - Psicologo, Psicoterapeuta, Psiconcologo Esperto; da circa 20 anni responsabile del servizio di Psico Oncologia dell Associazione Noi ed il Cancro Volont di Vivere - Padova

- Dr.ssa Vittorina Zagonel Direttore U.O.C. Oncologia Medica 1, Ist. Oncologico Veneto, IRCCS, PD

GIOVED 12 MAGGIO 2011


Ore da 9.00 a 18.00 (pausa pranzo dalle 13.00-14.00) Obiettivi educativi 1) evidenziare la qualit della relazione tra operatori sanitari e paziente come momento fondante nel percorso di cura 2) Favorire una comunicazione medico-paziente corretta ed efficace ore 8.30 Registrazione dei partecipanti ore da 9.00 a 9.30 Titolo Limportanza del volontariato nel supporto al malato Docenti Caterina Tanzella Metodo didattico (A1) - Lezione magistrale tempo dedicato: ore 0 min 30 ore da 9.30 a 10.00

Titolo: Storia della psiconcologia Docente: Evelino Trevisan Metodo didattico: (A2) - Lezione frontale standard tempo dedicato: ore 0 min 30

Coffee Break dalle 10.00 alle 10.15 ore da 10.15 a 10.45 Titolo Limportanza dellinformazione per curare meglio Docente Adriano Fornasiero Metodo didattico (A2) - Lezione frontale standard tempo dedicato: ore 0 min 30 Ore da 10.45 a 11.15 Titolo Lorganizzazione di una oncologia che tenga conto dei bisogni del paziente Docente: Vittorina Zagonel Metodo didattico: (A2) - Lezione frontale standard Tempo dedicato: ore 0 min 30 3

ore da 11.15 a 11.45 Titolo Dalla testimonianza del proprio vissuto allindicazione di percorsi di cura pi efficaci Docente: Sylvie Menard Metodo didattico : (A2) - Lezione frontale standard tempo dedicato: ore 0 min 30

Ore da Titolo Docente

11.45 a

12.30

Prendersi cura del paziente oncologico: il ruolo infermieristico Adriana Negrisolo

Metodo didattico (A2) - Lezione frontale standard tempo dedicato: ore 0 min 45 Pausa pranzo dalle 12.30 alle 13.30 Ore da 13.30 a 14.30 Titolo: Disturbi psichici e relazione terapeutica Prof. Lodovico Cappellari Docente:

Metodo didattico: (A2) - Lezione frontale standard tempo dedicato: ore 1 min 00 Ore da 14.30 a 15.15

Titolo Dalla cura al prendersi cura: le competenze comunicative e le abilit relazionali nella relazione medico-paziente Docente Gioacchino Pagliaro Metodo didattico (A2) - Lezione frontale standard tempo dedicato: ore 0 min 45 Ore da 15.15 a 16.45

Titolo La comunicazione e le pratiche mente-corpo nel percorso di cura del paziente oncologico Docente Gioacchino Pagliaro Metodo didattico 4

(C3) - Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi didattici con breve presentazione delle conclusioni in sessione plenaria con esperto tempo dedicato: ore 1 min 30 Ore da 16.45 a 17.30 Titolo: Realt a confronto Docenti: Adriano Fornasiero Sylvie Menard Adriana Negrisolo Gioacchino Pagliaro Lodovico Cappellari Evelino Trevisan Vittorina Zagonel Metodo didattico: (A3) - Tavola Rotonda tempo dedicato: ore 0 min 45 Ore da 17.30 a 17.45

Conclusioni Ore da 17.45 a 18.00 Questionario di valutazione dellevento e Test finale di valutazione dellapprendimento