Anda di halaman 1dari 7

Matteo Nobile

20120218

The Long Term Questa settimana mi capitato di discutere di lungo periodo, mi stato indicato che anche negli anni settanta i mercati avevano fatto i pazzi per 10-15 poi tutto riprese e and bene.

A me pu anche andare bene questa teoria... il problema che la trendline, quella sulla quale dovremmo tornare per riprendere il cammino di lungo periodo, passa ad oggi per l'area di 700 (sullo S&P500), cosa che significa una discesa di quasi il 50% solo per tornare in trend. Il secondo aspetto riguarda il fatto che nel 1971 gli USA uscirono dagli accordi di Bretton Woods e la FED pot iniziare a stampare dollari. Ora i bilanci delle banche centrali rappresentano il 30% e passa del PIL e pur non essendoci tecnicamente dei limiti, difficile pensare ad una diluizione perenne. Infine, non ho ancora incontrato investitori in grado di sopportare senza battere ciglio correzioni del 50% solo per il fatto che tanto il trend di lungo periodo ancora positivo. Quanto lungo deve essere il lungo periodo ? Siamo sicuri che cos come nell'immediato dopo guerra si fissarono i cambi e nel 1971 si liberarono, nei prossimi anni non sar necessario qualche intervento strutturale al sistema economico/finanziario ? Probabilmente meglio non basarsi troppo sul passato, visto che il presente non gli assomiglia per nulla e il futuro non sappiamo prevederlo.

Matteo Nobile

20120218

Bond

Name LYXOR ETF EUROMTS LYXOR ETF EUROMTS LYXOR ETF EUROMTS LYXOR ETF EUROMTS LYXOR ETF EUROMTS LYXOR ETF EUROMTS

1-3Y 3-5 Y 5-7 Y 7-10 Y 10-15 Y 15+Y

Date 17.02.2012 17.02.2012 17.02.2012 17.02.2012 17.02.2012 17.02.2012

Price 118.49 131.67 123.94 123.58 133.72 129.65 136.07 117.43 118.14 121.80 111.93 105.92 104.35

1 week -0.23 -0.30 -0.31 0.02 -0.25 0.29 -0.17 -0.11 -0.99 -0.06 0.22 0.22 -0.83

1 month 0.25 1.18 1.72 2.13 3.74 3.55 1.82 -0.08 3.13 1.73 1.89 4.13 3.88

3 month 2.31 4.33 5.50 6.76 10.48 10.31 5.68 3.00 11.01 3.37 2.62 6.73 8.21

6 month 0.05 1.04 0.06 0.71 -1.29 3.05 0.52 2.23 -1.82 4.00 4.19 7.85 2.62

YTD 0.60 1.70 2.40 3.52 4.43 2.60 2.19 0.03 3.85 2.46 2.15 6.28 5.97

1 Year 1.14 3.00 3.48 5.38 1.65 8.45 3.85 8.53 0.33 5.89 6.43 3.40 -0.32

3 Year 1.45 2.42 2.86 3.14 2.36

LYXOR ETF EUROMTS GLOBAL 17.02.2012 LYXOR ETF EUROMTS AAA GOV BD 17.02.2012 LYXOR ETF EUROMTS INFL LINK 17.02.2012 LYXOR ETF EURO CORP BOND LYXOR ETF EU CORP BOND X-FIN LYXOR IBOXX LIQ H/Y 30 DB X-TR II ITRAX SUBORD 5 YR 17.02.2012 17.02.2012 17.02.2012 17.02.2012

2.70 3.19

Continua lo stallo delle obbligazioni governative, e a questo giro, rallentano anche quelle sui paesi emergenti. Per quanto riguarda la componente europea, solo la parte lunga e la parte corporate (ex financial) riescono a combinare qualcosa di buono ma subordinati, corporate e AAA sono tutti negativi, rendendo difficile spiegare la situazione tramite un risk on/risk ff.

Matteo Nobile

20120218

Corporate bond

Confermano il rallentamento anche le obbligazioni corporate e high yield, dopo il rally partito a inizio dicembre per le corporate EU e a fine settembre per gli HY EU. Il movimento non ovviamente dovuto al carry, quanto piuttosto al restringimento degli spread di credito. In generale, stanto ai dati iTraxx lo spread ancora piuttosto alto, ma mano mano che questo cala, la volatilit potrebbe aumentare e rendere meno attraenti queste asset classes.

Matteo Nobile

20120218

Equity

Non sembra esserci limite per i mercati azionari che restano in trend positivo, sulle speculazioni che prima la BCE, poi la FED possano immettere nuova liquidit nel sistema. I risultati societari non possono essere considerati il motore di questo rally, non avendo portato particolari sorprese positive.

Matteo Nobile

20120218

Commodities

Le materie prime non sembrano voler contare sulla ripresa economica e al momento restano senza un trend preciso.

Matteo Nobile

20120218

Forex

Uno degli unici segnali visibili sui cambi sembra essere il doppio intervento della BNS sull'EUR e la BoJ sullo JPY. Con l'EUR che si un po' rafforzato, lo JPY ha approfittato per deprezzarsi anche contro CHF. La banca centrale australiana non ha modificato i tassi e ha fermato momentaneamente il movimento USDAUD. Sar interessante seguire gli sviluppi BCE e FED e l'impatto sui vari corss.

Matteo Nobile

20120218

Considerazioni e portafogli Alcuni gestori iniziano a dirsi un po' pi cauti e pronti a tirare i remi in barca. D'altra parte, da settembre scorso ad oggi siamo ormai a quasi +30%. Parlando con le societ di gestione fondi per, si viene a sapere che i flussi sono ancora pi per i veicoli azionari che non per quelli difensivi. Probabilmente a causa dell'arrivo dei piccoli investitori usciti nell'estate scorsa e che ora si preoccupano di perdere il rally di recupero. Di fatto quindi, una situazione da manuale con quella che viene chiamata smart money pronta a fuggire e la dumb money pronta ad entrare nei mercati. Di solito il preludio ad una correzione, in quanto gli investitori retail non hanno la forza di contrastare i grandi fondi strategici, le casse pensioni, ... Purtroppo, il di solito un pessimo predittore del mercato e uscire dai mercati azionari e vederlo salire di un ulteriore 5%, 10%, 15%, magari aiutato dalle banche centrali pu fare tanto male quanto restare investiti e perdere le stesse somme. Stando ai prezzi di chiusura di venerd, acquistare una opzione put sull'euro stoxx 50 a 2500 e vendere una opzioni put sullo stesso indice a 2300 con scadenza giugno, costa il 3% dell'investimento circa, ma offre una protezione dell'8% sui ribassi e, a parte il costo, non limita i rialzi (l'indice stoxx ha dimostrato di saper mettere a segno movimenti del 3% in 1-2 giorni). A me sembra la cosa pi ovvia per chi ha posizioni puramente direzionali in portafoglio.