Anda di halaman 1dari 5

TESI DARTE

Paolo Bozzini 3h

Un viaggio nell arte

Picasso e arte Africana

Pablo Picasso , les demoiselles davignon , 1907

Il quadro, dai toni dinamici e drammatici, caratterizzato da uno schema geometrico quadrangolare, con un impianto asimmetrico. Le linee guida, costituite dalle figure delle donne, sono rettilinee verticali a sinistra e frastagliate a destra. L'inquadratura scelta quella del piano intermedio e frontale. La luce irreale: le zone chiare, corrispondenti ai corpi femminili, sono larghe e piatte, mentre le limitate zone scure dipinte sulle stesse figure non sono ombre, ma segni per sottolineare la deformazione, anche se danno l'impressione di isolare le cinque prostitute dallo sfondo, esaltandone i corpi nudi. Tra i colori dello sfondo (neutri, freddi) e quelli delle donne (caldi) si nota un certo contrasto cromatico, non molto accentuato: le tonalit vanno dal rosa al giallo, dal bianco al rosso, mentre lo sfondo tocca le tonalit dell'azzurro e del grigio passando per il marrone. Le forme bi-tridimensionali sono articolate in modo da distribuire i pesi visivi quasi casualmente, senza un ordine prestabilito. I corpi infatti sono molto stilizzati, il giro vita appare sproporzionatamente sottile, rispetto ai fianchi e alle spalle, che al contrario sono larghi. Pi che dagli atteggiamenti delle figure, il movimento dato dalle linee e dalle forme. Lo spazio indefinito e chiuso, in quanto lo sfondo si frantuma in tante schegge appuntite, incastrate tra le figure: sono queste che danno senso allo spazio. Una natura morta arricchisce il quadro; vengono infatti ritratti alcuni frutti (dei grappoli d'uva, una pera, una mela e un'anguria).

Il fascino dell arte primitiva di Pablo Picasso consiste nella semplificazioni delle forme antinaturaliste e di grande forza espressiva . Anche i corpi scultorei delle donne africane vengono presi a modello. L'elemento caratterizzante del Cubismo l'abbandono dell'unico punto di vista e della collocazione statica delle cose nello spazio, a favore della scomposizione e della fusione di ogni punto di vista e ogni piano del reale. Tra il 1910 e il 1911 Picasso e Braque si rendono conto che spezzando troppo la superficie pittorica, i suoi singoli frammenti non sono pi ricomponibili virtualmente e l'opera si avvicina sempre pi ai caratteri dell'astrattismo, infatti i cubisti non vogliono perdere la riconoscibilit dell'oggetto .Con la collaborazione di Juan Gris elaborano una serie di tecniche per uscire da questo paradosso in cui sono incappati portando alle estreme conseguenze la loro tecnica di rappresentazione del reale. Introducono nel quadro frammenti di realt, di oggetti reali combinati alle parti dipinte (tecnica del collage), utilizzano mascherine con numeri o lettere (tecnica mista, tipo stencil); inseriscono trompe l'il e riproducono leffetto delle venature del legno con la tecnica del pettine passato sul colore fresco .Inoltre si assiste al ritorno del colore e soprattutto il processo dell'opera non ha inizio attraverso l'osservazione del reale, ma si creano sulla tela forme geometriche semplici variamente composte, in intersezione, orientate in vario modo e solo in un secondo momento queste suggeriscono oggetti reali. La realt viene dunque sintetizzata, creata nellimmagine. Gli oggetti sulla tela non sono pi copia del reale, esistono nel momento in cui vengono concretizzati nellimmagine pittorica, di essi c solo il concetto formale.

Pablo Picasso , Guernica, 1930

In quest'opera Picasso si impegn a raffigurare il tragico bombardamento di Guernica ( capitale storica del paese basco) compiuta dall'aviazione del terzo Reich il 26 Aprile 1937:vuole rappresentare l' abominevole brutalit di quest'azione contro la popolazione del piccolo villaggio sotto forma di una "Strage degli Innocenti". Guernica dunque il nome di un famoso dipinto del 1937 di Pablo Picasso, che rappresenta il bombardamento aereo da parte della (Legione Condor), durante la guerra civile spagnola.L'opera diventata emblema e denuncia contro la guerra per l'immediatezza con cui raffigura persone, animali, ed edifici straziati dalla violenza e dal caos del bombardamento a tappeto, dando efficacemente il senso della disumanit, brutalit e disperazione della guerra, e la crudelt del bombardamento di civili.Guernica, afferma il rifiuto dellorrore, la tela stata ispirata dal bombardamento della cittadina basca di Guernica ad opera degli aerei tedeschi, contro il governo repubblicano spagnolo.Il soggetto: Picasso non descrive levento in modo naturalistico: pochi segni indicano un incendio, si distinguono per, alcune figure come un toro, donne e uomini in fuga un cavallo che domina la scena.Le grandi dimensioni della tela mettono in

evidenza lenormit dellevento. I colori sono limitati al grigio e ci fa vedere un mondo in bianco e nero. . Limpatto visivo immediato grazie alle forme piatte e semplici.I caratteri espressivi: il quadro una vera e propria riproduzione del dolore umano, e testimonia la partecipazione di Ricasso alle tragedie dellumanit, affermando che gli artisti non possono e non devono restare indifferenti.Il senso di violenza e di dolore molto accentuato mettendo in evidenza il terrore nei volti.Le principali caratteristiche del quadro sono: Il toro, simbolo della Spagna, presente nella cultura occidentale con un duplice significato: da un lato, rappresenta la fertilit, la virilit, la forza, dallaltro loscuro nemico da battere (come nella corrida spagnola); La donna col bambino morto in braccio, rappresenta il dolore universale delluomo; Il soldato caduto il simbolo della giovent distrutta dalle atrocit della guerra; Le donne, di cui una che scappa, una che regge un lume e unaltra che grida dallinterno di una casa, sono altri segni di dolore e rassegnazione; I segni della violenza (la ferita del cavallo, la spada spezzata in mano al soldato caduto, le bocche spalancate in un grido di dolore) rendono ancora di pi la tragicit dellevento; La luce non pi quella del Sole (che non continua a splendere su Guernica) ma proviene da due fonti artificiali: la lampada posta al centro della scena e il lume retto dalla donna dentro la casa; Il fiore in mano al soldato e luccello (forse una colomba) a sinistra della lampada sono, per, segni di pace e speranza.

Arte africana
I prodotti dell arte africana sono soprattutto oggetti duso quotidiano , piccole sculture . machere. La pittura sul corpo, le stoffe ,la pittura, su legno e gli ornamenti sono costituiti da materiali deperebili che ne ha reso difficile la conservazione e lo studio. Le forme semplici e lineari dell arte afiricana hanno una grande influenza sugli artisti europei del 900. Picasso pi di tutti colpito dalle figure africane . la passione per larte nera testimoniata dalla sua nutrita collezione africana.

Arte giapponese
Lo stile giapponese ha una grande attenzione al mondo naturale e il desiderio di fondere in modo armonico gli elementi della natura e quelli creati dalluomo. Questo si nota in particolare nell architettura : per costruire i tradizionali palazzi giapponesi vengono usati solo materiali naturali come legno , paglia e carta riso. Gli spazi chiusi delle costruzioni si alternano a verande e corridoi aperti e non mancano mai i giardini. I palazzi imperiali ,i monasteri e i templi sono edifici affascinanti. Solitamente immensi in bellissimi giardini, sono recintati e chiusi da un cancello trapezoidale, qualcosa di simile agli archi di trionfo occidentali o alle porte di accesso alle citt. I padiglioni tipici dell architettura giapponese hanno impostazione semplici e generalmente sono costituiti da ununica sala .

Per i giapponesi il giardino zen rappresenta perfettamente lidea di bellezza. Ogni elemento sistemato in modo preciso , nulla lasciato al caso . per i monaci buddisti il giardino zen un luogo di meditazione. Sono stati anche creati piccoli modelli di giardini zen da allestire in casa.

Minat Terkait