Anda di halaman 1dari 13
Da Spettatori a partecipanti Seconda parte Emiliana De Blasio edeblasio@luiss.it
Da Spettatori a partecipanti
Seconda parte
Emiliana De Blasio
edeblasio@luiss.it
Bambini protagonisti • Winky Dink and You • CBS (Usa) dal 10 ottobre 1953 • Interazione
Bambini protagonisti
• Winky Dink and You
CBS (Usa) dal 10
ottobre 1953
• Interazione possibile
con il Magic Television
Kit…
– Foglio di acetato, pastelli,
panno per cancellare (tutto
a $ 0.50)
Michele Sorice - MGM - Format
Il “nuovo” pubblico del cinema • 1967: Czech Pavilion al World Expo di Montreal • Primo
Il “nuovo” pubblico del cinema
1967: Czech Pavilion al
World Expo di Montreal
Primo film “interattivo”
Kinoautomat
– 127 sedie con due pulsanti
(verde e rosso) per effettuare
la scelta fra due scene
– In realtà Raduz Cincera (il
regista) aveva scritto una
sceneggiatura che portava
sempre alla stessa opzione
finale (il film peraltro iniziava in
flashback)
Michele Sorice - MGM - Format
La televisione • 1977: la Warner Communications chiama produttori e autori per realizzare otto ore di
La televisione
1977: la Warner
Communications chiama
produttori e autori per
realizzare otto ore di
programmi (progetto Qube)
30 canali e possibilità di
“interagire”, votando o
scegliendo film in ppv
– Primo esempio di return path
Michele Sorice - MGM - Format
I primi esperimenti dell’era digitale • Twebby, un programma per ragazzi in lingua danese, andato in
I primi esperimenti dell’era digitale
• Twebby, un programma per ragazzi
in lingua danese, andato in onda a
partire dal 2002 sul canale digitale
tematico Barnkanalen, di proprietà
della rete pubblica svedese SVT
• Prodotto dalla danese Tv Animation
• Twebby durava 150 minuti e con una
programmazione a striscia copriva
cinque giorni su sette per 12
settimane.
Michele Sorice - MGM - Format

Dalla televisione al cinema

e viceversa

Responsive Television

Nasce dagli esperimenti compiuti dallo Human Connectedness Research Group, attivo presso il Media Lab Europe

HyperSoap: soap interattiva in cui il fruitore può cliccare attraverso un telecomando dedicato su parti della

scenografia (mobili, abiti, oggetti particolari) e così ottenere informazioni sulla loro reperibilità effettiva ed eventualmente

anche provvedere all‟acquisto

Viper: software che consente di montare una fiction sulla base dei profili degli utenti

possibile connettere un sensore che consente di ricevere in tempo reale il feedback dei telespettatori

Michele Sorice - MGM - Format

Il pubblico del cinema… • Scopre odori e rumori – Cinema sensoriale • Scopre l‟esperienza totale
Il pubblico del cinema…
• Scopre odori e rumori
– Cinema sensoriale
• Scopre l‟esperienza totale
– Cinema immersivo
• Scopre un mondo più reale del reale
– Iperrealtà
• 3D

Tuttavia…

Per anni il pubblico del cinema è stato sovrapposto al

pubblico della sala cinematografica

esistevano già diversi luoghi della fruizione come sale di

seconda visione, cinema d‟essay, arene estive, sale

parrocchiali

l‟esclusività del rapporto spettatore schermo si rompe negli anni „60

film in tv come appuntamento

Si diversifica rapidamente la fruizione con VHS, DVD

Oggi i film vivono molte vite, possono essere consumati in sala, in casa o in movimento (su laptop, iPod, iPad o un apposito lettore)

Oltre il consumo

La cooperazione come tratto fondamentale della comunicazione diviene con la rivoluzione digitale

creatività diffusa

Rinnovare i media e il loro linguaggio non riguarda più solo apparati e istituzioni

Il pubblico è fruitore attivo e produttore di contenuti

- vedi Dizionario della Comunicazione M. Fanchi

Open Cinema

Il testo del cinema si apre e si presta a

elaborazioni e rielaborazioni

Il pubblico si scopre musicista, sceneggiatore, regista oltre che critico cinematografico

La creatività dal basso prende parte alla narrazione colletiva

Motivazioni all’uploading
Motivazioni all’uploading

Qualche nodo problematico

Ridefinizione del concetto di creatività Pirateria Accesso

“I molti giovani che fanno esperienza di open cinema

hanno capito che bisogna garantire la possibilità

dell’accesso perché solo esso può garantire l’attivazione di nuove forme di partecipazione”

Grazie dell’attenzione!

Per ulteriori approfondimenti vedi il

Dizionario della comunicazione a cura di

Dario Edoardo Viganò