Anda di halaman 1dari 19

Il segreto investigativo ed

il divieto di pubblicazione

Gli atti dindagine compiuti dal pm e dalla pg sono


coperti dal segreto investigativo fino allavviso di
conclusione delle indagini
Il segreto compre lo svolgimento e la
documentazione dellatto non il fatto storico oggetto
dindagine
Vincola tutti i soggetti che hanno partecipato o
assistito allatto che non potranno rilevarne il
contento
Lautorit inquirente potr rilevare latto a soggetti
autorizzati a conoscerlo, a loro volta tenuti al
segreto

La violazione dellobbligo del segreto


investigativo rientra in almeno due
fattispecie incriminatrici:
1) Rivelazione di notizie segrete
inerenti ad un procedimento penale
( punibile con la reclusione fino ad un
anno )
2) Violazione del segreto dufficio da
parte di pubblici ufficiali ed incaricati
di un pubblico servizio

Due sono i momenti nei quali


lobbligo del segreto viene meno:
1) Nel momento in cui latto diventa
conoscibile per lindagato
( conoscibilit legale )
2) Con lavviso di conclusione delle
indagini

Derogano alla regola del segreto


degli atti dindagine gli atti
garantiti: quando il pm sta per
compiere un atto garantito deve dare
preavviso al difensore dellindagato,
pena la nullit dellatto per violazione
dei diritti di intervento e di
assistenza spettanti allindagato
Lavviso deve essere dato almeno 24
h prima

Sono atti garantiti:


- linterrogatorio, lispezione ed il confronto
ai qual partecipa lindagato
- Lispezione alla quale non deve partecipare
lindagato
- Laccertamento tecnico non ripetibile
disposto dal pm su persone, cose, luoghi il
cui stato soggetto a modificazione o la
modificazione dei quali determinata dallo
statuto

Eccezioni:
- Quando vi fondato motivo di ritenere che il
ritardo possa pregiudicare la ricerca e
lassicurazione delle fonti di prova il pm pu
procedere prima del tempo dando cmq. avviso
al difensore
- Lavviso pu essere omesso nel caso di
perquisizione quando vi il fondato motivo di
ritenere che le tracce e gli altri effetti materiali
del reato possano essere alterati; fatta cmq.
salva la facolt del difensore dintervenire

Il pm che sta per compiere un atto garantito


deve inviare allindagato ed alla persona offesa
linformazione di garanzia contenente:
- lindicazione delle norme di legge che
sassumono violate
- La data ed il luogo del fatto
- Linvito ad esercitare la facolt di nominare un
difensore di fiducia
- Se lindagato non ha nominato un difensore di
fiducia si procede alla nomina del difensore
dufficio

A pena di nullit degli atti successivi linformazione deve


indicare:
- lobbligatoriet della difesa tecnica nel procedimento
penale
- Il nominativo del difensore dufficio con lindirizzo ed il
recapito telefonico
- Lindicazione della facolt di nominare un difensore
dufficio con lavvertimento che in mancanza sar
nominato un difensore dufficio
- Lavviso dellobbligo di retribuire il difensore dufficio salvo
che si ammessi al patrocinio a spese dello Stato
- Lindicazione delle condizioni per essere ammessi al
patrocinio a spese dello Stato

Derogano ancora al segreto degli atti


dindagine gli atti a sorpresa: gli
atti ai quali il difensore ha la facolt
dassistere senza tuttavia aver diritto
al preavviso.
Si tratta delle perquisizioni e dei
sequestri che sono atti per loro
natura sin dallorigine non ripetibili

Quando il difensore partecipa agli atti dindagine


garantiti o a sorpresa si parla di contraddittorio
debole lintervento del pm limitato pu
presentare memorie, osservazioni e richieste delle quali
fatta menzione nel verbale
Per gli atti garantiti ed a sorpresa previsto il
deposito: a prescindere che il difensore vi abbia
partecipato o meno
In particolare, devono essere depositati nella segreteria
del pm entro il terzo giorno successivo al compimento
dellatto ed il difensore ha la facolt di esaminare il
verbale ed estrarne copia nei cinque giorni successivi

Il pm attraverso decreto motivato pu disporre la


segretazione di atti dindagine conoscibili in
relazione a singoli atti ed in caso di necessit per la
prosecuzione delle indagini
La segretazione riguarda atti dindagine che di per s
gi sono segreti un rafforzamento del segreto
Pu riguardare solo atti inerenti lassunzione di
dichiarazioni da parte di testimoni o imputati si
vieta alle persone sentite di comunicare fatti e
circostanze di cui sono venuti a conoscenza
Il divieto non pu avere durata superiore a due mesi.

Il cpp pone il divieto di


pubblicazione per determinati atti
del procedimento con il mezzo della
stampa o con altro mezzo di
diffusione; il divieto pu essere
assoluto o relativo

Divieto assoluto di
pubblicazione: per gli atti
dindagine coperti dal segreto. Non
se ne potr pubblicare n il testo,
totale o parziale, n il riassunto n il
contenuto generico. Il pm, per,
quando necessario per la
prosecuzione delle indagini, pu
consentire con decreto motivato la
pubblicazione si singoli atti o parti

Divieto relativo di pubblicazione:


per gli atti dindagine non coperti dal
segreto. Non se ne pu pubblicare il
testo ma se ne pu pubblicare il
contenuto generico.

Ci vale fino alla chiusura delle indagini


preliminari.
Con il decreto che dispone il giudizio, infatti, il
giudice forma due fascicoli:
1) Il fascicolo del dibattimento: contenente tutti
gli atti per i quali ammessa la pubblicazione
totale o parziale
2) Il fascicolo del pm: contenente gli atti per i
quali pubblicabile solo il contenuto generico (
il testo sar pubblicabile solo dopo la sentenza
dappello )

La pubblicazione arbitraria di atti del


procedimento penale punita o:
- Reclusione fino a 30 gg.
- Ammenda da 51 a 258 euro

Regole particolari:
vietato pubblicare atti dei procedimenti che si svolgono a
porte chiuse per esigenze di segretezza:
- Quando la pubblicit pu nuocere al buon costume
- Quando la pubblicit pu comportare la diffusione di notizie
che devono rimanere segrete nellinteresse dello Stato
- Quando devono essere assunte prove che possono
pregiudicare la riservatezza dei testimoni o delle parti
private in ordine a fatti che non costituiscono oggetto
dimputazione e linteressato ne faccia richiesta
Il divieto cessa dopo 40 anni o dopo 10 anni dalla sentenza
irrevocabile ed il Ministro della Giustizia ne consente la
pubblicazione

Divieti di divulgazione:
- Generalit ed immagini minorenni
- Generalit ed immagini persona offesa
dal reato di violenza sessuale, pedofilia,
pornografia ( senza il suo consenso )
- Immagine persone private nella loro
libert personale
- Di documenti concernenti lo spionaggio
ed il dossieraggio illeciti.