Anda di halaman 1dari 14

L'ABORTO.


Tipologie di aborto.


L'aborto nella BIOETICA LAICA.


L'aborto nella BIOETICA CATTOLICA.


L'aborto nelle ALTRE RELIGIONI.
Tecniche di aborto:

Aspirazione endometriale.

Evacuazione uterina precoce.

Aspirazione (dilatazione e raschiamento).

Dilatazione e raschiamento.

Travaglio indotto (o aborto tardivo).

Istrectomia.

RU 486


(Pillola del giorno dopo)
Aspirazione endometriale:

TEMPI: Si può attuare entro le prime 4-6 settimane.


MODO: Consiste nell’inserzione attraverso il collo dell’utero
di una cannula flessibile alla cui estremità è fissata una
pompa elettrica o meccanica. La canula aspira delicatamente
i tessuti della parete uterina cioè il rivestimento cresciuto
nell’arco del ciclo mestruale, e se la donna è in stato di
gravidanza anche il tessuto fetale.


RISCHI: sono praticamente nulli, la cannula flessibile non
lacera le pareti uterine ed è eseguibile anche da personale
paramedico.
Evacuazione uterina
precoce:


TEMPI: 7-8 settimane.


MODO: Evacuazione del feto tramite dilatazione
cervicale e sempre con l’utilizzo di un tubo
flessibile.


RISCHI: Nulli, piccola percentuale di fallimento.
Aspirazione (dilatazione ed
evacuazione):

TEMPI: 7-12 settimane.


MODO: E' necessaria un'anestesia locale, viene
usata una canula rigida più grossa. E' prevista la
dilatazione uterina, successivamente il tessuto
fetale viene scaricato in un ambiente asettico.


RISCHI: Complicazioni tendenti allo zero,
rarissimi casi di perforazione uterina ed
emorragia o aborto incompleto.
Dilatazione e
raschiamento:

TEMPI: 12-15 settimane.


MODO: L’anestesia totale, e per raschiare le
pareti uterine il medico deve utilizzare la curette
(uno specifico attrezzo chirurgico) indi rimuovere
il tessuto fetale col forcipe.


RISCHI: Anche in questo caso molto pochi.
Travaglio indotto (o aborto
tardivo):

TEMPI: 16-24 settimane.


MODO: Viene anticipato e indotto il parto tramite
l'iniezione di un liquido nella sacca amniotica. Il
feto viene partorito morto.


RISCHI: Maggiori rispetto alle altre tecniche,
potrebbero esserci problemi di coagulazione
dovuti alla soluzione iniettata e il feto verrebbe
partorito vivo.
Istrectomia:


TEMPI: oltre le 16 settimane.


MODO: Avviene sotto anestesia totale, come un
normale parto cesareo.


RISCHI: E' l'intervento più invasivo e rischioso
della medicina abortiva. Ma non compromette il
sistema riproduttivo.
RU 486:

TEMPI: Primi due mesi della gravidanza.


MODO: La pillola inibisce lo sviluppo
embrionale, quindi questo non avrà più
nutrimento e sarà “abbandonato” e
successivamente espulso con una perdita ematica.
Funziona al 99% abbinato all'assunzione di un
altro ormone (prostaglandina).


RISCHI: Vi sono controindicazioni: diarrea,
nausea, piccole emorragie.
Bioetica Laica.
PRINCIPIO:

La vita dell'individuo appartiene a lui e lui solo.


Lui e lui solo ha diritto di scegliere riguardo alle
varie questioni.


Rimane una polemica aperta sul QUANDO il feto
è da considerarsi persona.

Nei paesi europei generalmente la linea di condotta


riguardo l'aborto è poco più restrittiva di quella
italiana (in cui vige la legge 194).
Aborto nel mondo:
Bioetica cattolica:

PRINCIPIO:

La vita umana è un dono divino.


In quanto tale non può essere l'uomo a decidere
per se stesso.


In particolar modo in questo caso il feto è
considerato persona a partire dal concepimento.
Bioetica nelle altre
religioni:

ISLAM: aborto sconsigliato perchè avere figli è
un obbligo morale, ad ogni modo è consentito in
casi estremi e può essere praticato entro i 120
giorni (poiché secondo il Corano il feto non ha
ancora l'anima.)


INDUISMO: Colpa grave, il feto è una persona
con coscienza.


EBRAISMO: permesso se la madre è in gravi
condizioni di salute, entro le prime 7 settimane.
Bioetica nelle altre
religioni:

BUDDHISMO: è un omicidio. Consentito se c'è
in gioco la vita della gestante.

AVVENTISMO: La vita è un dono di Dio, quindi
è contro l'aborto, salvo casi limite.

CHIESA ORTODOSSA: L'uomo è fatto a
immagine e somiglianza di Dio già al
concepimento; contraria all'aborto.

CHIESA MORMONE: La vita umana è sacra,
quindi ha posizione del tutto simile alla bioetica
cattolica.